Smart City: monitoraggio continuo e in tempo reale con la tecnologia DAS

La tecnologia di rilevamento acustico distribuito (DAS) è una spina dorsale invisibile capace di migliorare ulteriormente le smart city

Tecnologie DAS per le smart city

Sia che si tratti di urbanisti che lavorano alla trasformazione di città storiche come Londra e Amsterdam per renderle più “intelligenti” o di professionisti che creano nuove realtà costruite ad hoc, le smart city fanno ormai parte del nostro futuro. Si calcola che entro il 2050 circa sette miliardi di persone – oltre il 60% della popolazione mondiale – vivranno in aree urbane.. Gli investimenti si stanno muovendo in linea con queste previsioni: la spesa globale nel settore delle smart city nel 2020 è stata di 679 miliardi di dollari e dovrebbe raggiungere la somma di 1 trilione di dollari entro il 2025. Negli Stati Uniti, ad esempio, è stato proposto uno Smart Cities and Communities Act per promuovere l’uso di tecnologie per la Smart City.

Smart city: il futuro è adesso

La tecnologia viene integrata con l’obiettivo di migliorare l’efficienza e la qualità della vita: spostamenti rapidi e agevoli a livello locale, inquinamento minimo e spazi di vita sicuri.

Esistono molte definizioni di smart city, ma il presupposto fondamentale è l’utilizzo di sensori, attuatori e tecnologie IoT per integrare i componenti delle città collegandone tutti i livelli, dal sottosuolo alle strade e fino all’aria. I dati raccolti e le informazioni che ne vengono derivate possono essere analizzati al fine di migliorare la qualità della vita delle persone che risiedono nelle città.

La chiave, quindi, è nei dati. I dati – e i sensori e la tecnologia utilizzati per raccoglierli – sono parte integrante della creazione di una smart city omogenea. E la tecnologia di rilevazione è vitale per la raccolta dei dati.
I principali elementi da monitorare sono suddivisi tra:

  • Servizi (utenze)
  • Trasporti (ferrovia e metropolitana)
  • Trasporti (traffico e automobili)
  • Servizi di emergenza
  • Traffico pedonale
  • Salute ambientale / inquinamento
  • Energia / energia pulita / rinnovabili

La tecnologia DAS può rendere più intelligente una smart city?

I cavi in fibra ottica: l’infrastruttura invisibile

I cavi in fibra ottica, che sono fondamentali per il funzionamento del 5G, possono essere utilizzati come sensori e sono in grado di monitorare in tutta la città aspetti fondamentali in modo continuativo sia sopra che al di sotto del suolo e per centinaia di chilometri. Questo conveniente dualismo si ottiene grazie alla tecnologia DAS (Distributed Acoustic Sensing) di Fotech Solutions. Il DAS utilizza sistemi fotonici all’avanguardia, intelligenza artificiale avanzata ed edge computing per trasformare i cavi in sofisticati sensori acustici.
Queste funzionalità permettono di effettuare un monitoraggio continuo e in tempo reale delle infrastrutture delle smart city a un livello molto più dettagliato di quanto sia possibile oggi attraverso altre tecnologie.

“Nel caso di nuove smart city che vengono costruite da zero, per la sua capacità di monitorare ininterrottamente ampie aree la tecnologia DAS offre un valore immenso – sottolinea Stuart Large, Product Line Director di Fotech Solutions – Nel caso delle città più vecchie in cui si sta cercando di introdurre una tecnologia smart, invece, i benefici del DAS possono essere realizzati con un costo incrementale minimo perché il sistema sostanzialmente sfrutta le reti di cavi in fibra ottica esistenti. Non sono necessari grandi lavori come scavi nelle strade o l’installazione di nuovi sensori a punto fisso o telecamere”.

Un altro vantaggio concreto della tecnologia DAS è che non rileva informazioni personali. Come tecnologia di rilevamento acustico, monitora le vibrazioni e può distinguere il tipo di attività, ma non può identificare le persone o i veicoli che svolgono tale attività.

Tecnologia DAS: una soluzione omnicomprensiva

Sul mercato ci sono diverse tecnologie di rilevamento disponibili come sensori acustici, LiDAR, radar, sensori con telecamere 3D, sensori ambientali e di flusso, sensori di gas e sensori per il rilevamento di umidità e … Sono due le sfide da affrontare: la prima è individuare la soluzione migliore per una data applicazione e la seconda è capire come progettare fin dall’inizio le tecnologie di rilevamento nell’ambito dell’infrastruttura cittadina. Ad esempio è importante capire se è necessario un monitoraggio continuo, se sono indispensabili dati in tempo reale o la scalabilità della soluzione.

L’integrazione della tecnologia DAS nelle smart city mette le persone al centro. Ma i vantaggi derivanti da una tecnologia di rilevamento continua consente alle municipalità di risparmiare denaro, ridurre i carichi di lavoro operativo e di elaborazione dei dati, migliorare le possibilità di spostamento e assicurare servizi di emergenza più veloci e aria più pulita.

Informazioni su Redazione 1243 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.