Veicoli elettrici, boom di vendite per auto, moto e bici

A settembre i numeri complessivi del mercato auto sono molto deludenti ma il risultato per le diverse tipologie di veicoli elettrici è di segno opposto con vendite record

Buone notizie per il mercato dell’auto elettrica e plug-in, con dei numeri di vendita da record relativi al mese di settembre. Il tutto mentre le immatricolazioni delle tradizionali automobili equipaggiate con motore termico seguono un andamento opposto, per non dire che cadono a picco. Due tendenze opposte che naturalmente fanno salire come mai avvenuto in precedenza l’incidenza dei veicoli green sul totale dei mezzi venduti.

Il ruolo degli incentivi

Prima di vedere le cifre da vicino è opportuna una considerazione: se è vero che a favorire la performance dei veicoli elettrici e plug-in c’è il regime di incentivi che ne agevola l’acquisto, è altrettanto vero che questa non può più considerarsi una condizione eccezionale. Anzi, con tutta probabilità l’incentivazione è destinata a divenire una situazione permanente, se è vero che l’Unione europea si prefigge di vietare la vendita di auto diesel e a benzina dal 2035 il che richiederà nei prossimi quindici anni una colossale transizione – che andrà appunto aiutata – verso i veicoli non inquinanti.

I dati relativi al mese scorso sui veicoli elettrici sono stati diffusi da Motus-E che sottolinea come a settembre si è registrato il record di immatricolazioni per le auto BEV (i veicoli elettrici a batteria) con 8.466 unità, il che significa una crescita del 106,84% rispetto allo stesso periodo del 2020. Altrettanto significativo il dato relativo alle auto PHEV (i veicoli con sistema ibrido plug-in) con 5.527 unità immatricolate per una crescita dell’89,93% rispetto alle vendite registrate a settembre dell’anno scorso.

Veicoli elettrici: percentuale record di immatricolazioni

Unendo le due rilevazioni si ottiene quindi il dato delle auto PEV (somma di BEV e PHEV), ovviamente anch’esso in impetuoso incremento, +99,81% sul settembre 2020 con 13.993 unità immatricolate. Come detto, la conseguente quota di mercato raggiunta dal segmento PEV ha fatto segnare un record assoluto, raggiungendo nel mese di settembre il 13,29% delle immatricolazioni complessive di veicoli in Italia (rispettivamente 8,04% BEV e 5,25% PHEV).

Un dato, quello delle immatricolazioni complessive, che invece non è minimamente incoraggiante. Con sole 105.256 unità, infatti, si scende di oltre un quarto (-26,12%) rispetto ai volumi registrati nel settembre 2019 (142.465 unità) e addirittura del -32,57% rispetto a settembre 2020 (156.095 unità) nonostante in questo caso il raffronto sia con un mese trascorso in periodo di pandemia.

Analisi immatricolazioni veicoli elettrici e auto tradizionali
@fonte Motus-E

Continua boom delle due ruote

Di tenore analogo le notizie relative al mercato green delle due ruote, come sottolineato da Confindustria ANCMA, l’associazione che rappresenta dal 1914 l’industria delle due ruote e la sua filiera. Il primo semestre del 2021 conferma il trend di crescita del 2020 che aveva fatto segnare un +84,5% nei dati di vendita di ciclomotori, scooter e moto a impatto zero. Nei primi sei mesi dell’anno corrente l’incremento è stato invece del 54,7%.

In particolare, l’aumento più significativo in termini percentuali nel periodo gennaio-giugno 2021 è stato quello relativo alle moto elettriche (+174,3%), seguono gli scooter con un +63%, mentre i ciclomotori fanno segnare un –4,4%, quest’ultima “una flessione imputabile principalmente alla riduzione delle commesse di flotte legate allo sharing e ai servizi”.

Ed anche per quanto riguarda il mercato delle biciclette a pedalata assistita, i numeri descrivono un andamento molto positivo che fa seguito alla performance da record registrata nel 2020 con un +44% rispetto alle vendite dell’anno precedente. Per il primo semestre del 2021 le rilevazioni di ANCMA indicano un’ulteriore crescita di circa il 12%, pari a circa 157mila eBike vendute.

Vendita scooter elettrici e ebike

Informazioni su Marco Ventimiglia 206 Articoli
Giornalista professionista ed esperto di tecnologia. Da molti anni redattore economico e finanziario de l'Unità, ha curato il Canale Tecnologia sul sito de l'Unità