Ricostruzione post sisma e Superbonus 110%: la guida dell’Agenzia delle Entrate

Agenzia delle Entrate: Guida Ricostruzione post sisma e Superbonus 110% per spiegare l’uso del Superbonus e del contributo per la ricostruzione delle abitazioni danneggiate dal sisma del 2016-2017 in Centro Italia

Ricostruzione post sisma e Superbonus 110%: la guida dell’Agenzia delle Entrate

Ricostruzione post sisma e Superbonus 110%: è la nuova la Guida operativa dell’Agenzia delle Entrate che spiega come usufruire dei bonus in modo semplice per la ricostruzione delle abitazioni danneggiate dal sisma del 2016-2017 in Centro Italia.
La Guida (Scarica la guida in pdf) è nata per coordinare l’uso combinato del Superbonus e del contributo di ricostruzione concesso dallo Stato, semplificare l’attività dei professionisti e delle imprese; massimizzare i benefici per i cittadini.

Cosa è il Superbonus

Il decreto Rilancio (decreto legge n. 34/2020), modificato dalla legge di bilancio 2021 (legge n. 178/2020) ha elevato al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici (Superbonus).

Ulteriori sei mesi di tempo, fino al 31 dicembre 2022, sono concessi per le spese sostenute per lavori su parti comuni di edifici in condominio o realizzati sulle parti comuni di edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, possedute da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche se, al 30 giugno 2022, è stato realizzato almeno il 60% dell’intervento complessivo.

Guida Ricostruzione post sisma e Superbonus 110% Guida Ricostruzione post sisma e Superbonus 110%

L’utilizzo del Superbonus edilizio per la ricostruzione delle abitazioni danneggiate dal sisma del 2016-2017 in Centro Italia diventa molto più semplice. Con la guida operativa vengono snellite le procedure di rendicontazione e fatturazione degli interventi e semplificate le possibilità di accesso alle detrazioni fiscali, ammesse anche nel caso di lavori già avviati.

Il Superbonus spetta ai proprietari degli immobili danneggiati dal sisma per la parte di spesa che non è coperta dal contributo pubblico nell’ottica di ricostruire abitazioni più sicure ed efficienti dal punto di vista ambientale.

80 mila gli edifici inagibili

Il sisma 2016-2017 ha reso inagibili circa 80 mila edifici: le domande di contributo presentate sono 20 mila, quelle già approvate 9 mila, con metà degli interventi già chiusa e circa 4.500 cantieri in fase di lavorazione. Utilizzare il Superbonus rappresenta una grande opportunità per accelerare la ricostruzione post sisma nel Centro Italia e per migliorare la sicurezza sismica e l’efficienza energetica di tutti quegli edifici che devono ancora essere ricostruiti.

Come si legge nella Guida, “il progetto di ricostruzione finanziato dal contributo e che si avvale del Superbonus per le quote in accollo ai proprietari può essere presentato come un unico progetto, corredato da un unico computo metrico. In questo caso la detrazione fiscale può essere riconosciuta anche sulle spese complementari e non necessariamente per quelle relative agli interventi cosiddetti “trainanti” e “trainati”, previsti nella disciplina generale sul Superbonus, purché gli stessi siano realizzati con il contributo di ricostruzione”.

L’accesso al Superbonus è consentito anche per i lavori già in corso d’opera. In tal caso, le asseverazioni necessarie devono essere presentate tempestivamente come documentazione integrativa o variante dei lavori.

Leggi lo Speciale Superbonus: come funziona la maxi agevolazione al 110%, la raccolta di ElettricoMagazine.it

Informazioni su Alessia Varalda 1686 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.

1 Trackback / Pingback

  1. Bonus settore edilizio: l'attuale status - ElettricoMagazine

I commenti sono bloccati.