Revamping fotovoltaico: il ruolo chiave dell’inverter

L’età media del parco fotovoltaico italiano sale ed è importante intervenire per assicurarne le migliori prestazioni. Per questo FIMER ha presentato la campagna revamping per la sostituzione degli inverter fotovoltaici

revamping fotovoltaico FIMER

In Italia l’energia fotovoltaica rappresenta una fetta importante nel mix energetico nazionale, anche se il tasso di crescita è più moderato rispetto a 10-15 anni fa.
Anche per questo motivo, l’età media degli impianti è in costante crescita: una condizione che può rivelarsi deleteria per la loro efficienza, ma che nasconde anche interessanti opportunità di miglioramento.

Revamping fotovoltaico: cos’è?

Il termine revamping – preso in prestito dal vocabolario inglese – indica in generale tutti quei processi volti a modernizzare, modificare e migliorare un impianto (fotovoltaico, in questo caso). Un termine la cui traduzione italiana potrebbe essere ammodernamento dell’impianto con l’obiettivo di migliorare le prestazioni e la produzione.

Quando scegliere il revamping

Quando la quantità di energia prodotta dall’impianto fotovoltaico inizia a ridursi è bene cercare di comprenderne la causa, non solo perché è un danno economico per il proprietario dell’impianto, ma anche perché ha un impatto negativo sulla sua sostenibilità.
Perché l’impianto fotovoltaico perde di efficienza o subisce una mancata produzione? I fattori che possono ridurla sono diversi:

  • degrado e malfunzionamento – per quanto longevi e con una vita utile stimata intorno ai 30 anni, la maggior parte degli impianti fotovoltaici italiani sono stati installati con il Conto Energia (a partire dal 2005) e cominciano a mostrare i segni dell’età. Inoltre, agenti atmosferici, deterioramenti di alcuni componenti o addirittura rotture possono incidere sulla produzione e sul funzionamento;
  • progettazione da correggere – sono tantissime le problematiche che possono verificarsi, come zone di ombreggiatura elevata, poca radiazione solare ecc.;
  • ammodernamento di elementi non a norma e allineamento agli standard di sicurezza impiantistici sempre crescenti.

Per quali interventi?

Un intervento di revamping può riguardare:

  • la sostituzione degli inverter, cuore dell’impianto, con prodotti di maggiore efficienza e coperti da un rinnovato periodo di garanzia e assistenza che tuteli da periodi di fermo dell’impianto e quindi dalla mancata produzione
  • la sostituzione di moduli fotovoltaici danneggiati con nuovi pannelli;
  • l’installazione di sistemi di monitoraggio per valutare le performance dell’impianto.

Gli interventi di revamping fotovoltaico sono disciplinati dal D.M. 23/06/2016 emanato dal GSE (Gestore dei Servizi Elettrici) con l’obiettivo di stabilire delle linee guida per un corretto processo di ammodernamento e di miglioramento degli impianti fotovoltaici.

L’inverter, cuore del revamping fotovoltaico

installatore fotovoltaico su inverter FIMERUna delle componenti che ha un ruolo fondamentale nel funzionamento degli impianti fotovoltaici è l’inverter, il cuore del sistema, che garantisce la conversione dell’energia e quindi la produzione. È fondamentale sapere che il rendimento atteso degli impianti fotovoltaici dipende da aspettative tecnico/economiche: se la performance di un componente non è al 100%, ne risentirà tutto l’investimento. Sostituire l’inverter con uno nuovo e aggiornato consente di ripristinare le prestazioni iniziali o addirittura migliorarle.

Come player di riferimento del settore inverter, FIMER è molto attiva nel supportare gli utenti nelle attività di ammodernamento degli impianti. Proprio per questo ha lanciato una campagna di sostituzione rivolta a tutti i gestori e possessori che hanno l’esigenza di rinnovare gli inverter per garantire la piena efficienza degli impianti.

Il retrofit perfetto? Semplice e vantaggioso

La proposta di FIMER riguarda tutti gli inverter di stringa trifase PVI-10.0/PVI 12.5 ex-Power-One Aurora con garanzia ancora attiva, che potranno essere sostituiti con i modelli più evoluti della stessa serie, completamente Made in Italy. Nuove soluzioni in grado di garantire il mantenimento degli incentivi maggiorati legati all’utilizzo di componenti realizzati all’interno di un Paese dell’area UE/SEE.

La sostituzione di questa specifica gamma viene proposta a condizioni economiche vantaggiose, grazie a un contributo offerto da FIMER, mentre l’intervento è molto semplice e poco invasivo. Si tratta infatti di una sostituzione plug and play, che minimizza i lavori di installazione. I nuovi inverter PVI 10.0/PVI 12.5 sono completamente aggiornati, con un software di ultima generazione e un hardware totalmente compatibile, che non necessita di lavori elettrici o modifiche sull’impianto.

Connessioni, forma e dimensioni combaciano al 100%: l’installatore deve solo sganciare e ricollegare l’inverter, mentre la staffa di fissaggio resta invariata.

Campagna revamping fotovoltaico inverter FIMER

La prima di tante iniziative FIMER

“Conosciamo molto bene la potenza installata e le caratteristiche degli inverter attualmente in uso – spiega Massimo Migliorini, Global Business Development Manager Solar inverters di FIMER – Abbiamo lanciato questa prima campagna dedicata al range 10-12,5 kW, ma ne seguiranno altre. Negli anni a venire FIMER punterà molto sul revamping fotovoltaico, attraverso iniziative commerciali ad hoc per ogni categoria di inverter. Lo scopo è certamente l’efficienza, ovvero mantenere al top i tantissimi impianti che contiamo sul territorio italiano. Non solo: vogliamo valorizzare e rilanciare i miglioramenti tecnologici introdotti nelle nuove macchine”.

Come ottenere il revamping? Il titolare di impianto può acquistare l’inverter tramite i canali di vendita ufficiali, richiedendo poi sul portale FIMER il contributo. Basterà infine fornire la documentazione che attesti il corretto smaltimento del materiale obsoleto. Tra gli altri plus dell’operazione, c’è anche la possibilità di ottenere uno sconto del 50% sull’estensione della garanzia. Insomma, tra il contributo sull’acquisto e quest’ultima agevolazione, che porta la garanzia a 10 anni, il revamping con FIMER si fa davvero conveniente.

Perchè aderire alla campagna revamping FIMER

In ottica di economia circolare

Ma c’è di più: FIMER, perseguendo la propria visione legata all’indipendenza energetica e alla sostenibilità green, punta a favorire il riciclo e il corretto conferimento dei prodotti dismessi a seguito dell’operazione di revamping. L’azienda ha infatti stretto accordi con Cobat – una piattaforma di servizi per l’economia circolare – e offre la possibilità di ritiro e smaltimento a condizioni agevolate attraverso il portale online.

“In Italia, la base installata è molto ampia: quando parliamo di revamping fotovoltaico il problema dello smaltimento è significativo e c’è ancora poca chiarezza in merito – aggiunge Migliorini -. Per questo riteniamo importante accompagnare i clienti nell’adempimento di queste procedure, attraverso un partner qualificato che garantisce tutta la trasparenza e la reportistica necessaria”. Un altro piccolo passo nello scenario del “Green Deal” europeo, il programma socio-economico definito dall’UE all’interno del quale la filiera delle rinnovabili può fare molto.

Con FIMER, in una nuova era

La prima campagna revamping rientra in una strategia globale di rilancio del brand FIMER. L’obiettivo di questa “nuova era” è riscrivere, insieme ai clienti, il concetto di energia in ottica di circolarità e sostenibilità. Con l’acquisizione del business degli inverter solari di ABB, nel primo trimestre 2020, l’azienda ha infatti orientato ulteriormente la propria strategia sul settore del fotovoltaico, che rappresenta oltre il 90% dell’attività. Un percorso di crescita supportato da un portfolio più ampio, da un know-how di primo livello e da un chiaro posizionamento sul mercato italiano e in oltre 100 Paesi al mondo.

Le attività dei siti produttivi, delle filiali commerciali e dei centri di ricerca sono dunque coordinate da uno spirito evolutivo globale: quello di sapersi trasformare rimanendo un punto di riferimento per gli stakeholder, grazie a competenza, affidabilità ed efficienza.

Scopri di più a questo link sulla campagna FIMER dedicata al revamping fotovoltaico!

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1580 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.