Eicma 2019: tutti pazzi per l’elettrico

Ogni anno EICMA è sempre più elettrica: moto, scooter, biciclette, monopattini, mezzi a tre e quattro ruote adatti per la mobilità urbana.

Fiera Eicma 2019

Ogni anno EICMA è sempre più elettrica e questa edizione 2019 non è stata una eccezione, anzi questo trend è stato ampiamente confermato. Quest’anno abbiamo notato la presenza di tantissime soluzioni elettriche: moto, scooter, biciclette, monopattini, mezzi a tre e quattro ruote adatti per la mobilità urbana.

La parola d’ordine è green, sostenibile, emissioni zero…. Ecco alcune delle novità presentate.

LAMBROgio e LAMBROgino sono i Cargo Bike di RepowerCargo bike elettrici a pedalata assistita

LAMBROgio e LAMBROgino sono i Cargo Bike di Repower, veicoli leggeri a tre ruote e pedalata assistita utili per varie attività, dalla mobilità urbana alle strutture di ospitalità diffuse, senza dimenticare la logistica di ultimo miglio e le realtà commerciali e industriali.

Con un motore centrale da 25O W, cambio a 14 velocità, autonomia fino a 60 km e una capacità di carico fino a 250 kg. I cargo bike – dotati di un sistema di pedalata assistita e di una struttura robusta e funzionale – si prestano ad assumere configurazioni differenti adatte a trasportare agilmente persone e movimentare cose, sia in spazi urbani sia in contesti privati come resort e campeggi, marine, quartieri fieristici e non solo.

La eBike no limits

Italwin – pioniere del settore delle ebike – propone la nuova gamma 2020, tra cui K2 Max, prodotta nello stabilimento FIVE (Fabbrica Italiana Veicoli Elettrici) di Bologna.

Si tratta di una bicicletta elettrica che va a colmare un gap che si è creato nel settore delle ebike: da una parte i modelli da città, utilizzati per il communting, dall’altro le biciclette sportive, utilizzate per il tempo libero. Esiste però una categoria intermedia che in passato era occupata dallo scooter cinquantino.

K2 Max è dotata di un motore centrale FIVE F90 con ben 90 Nm di potenza, solitamente montato solo nelle eMTB sportive, combinato con la ruota da 20″ permette di avere una coppia che consente di affrontare salite fino ad un 30%. E’ dotata di un display di derivazione motociclistica, per dare il massimo delle informazioni.

A Eicma Italwin presenta la e-bike K2 MAX

Ebike con power bank leggera, compatta, portatile e multifuzionale

Askoll ad Eicma 2019 si è presentata con soluzioni per ogni esigenza, dagli scooter all’eBike, dal monopattino elettrico a soluzioni pensate per lo sharing.

La caratteristica dell’eBike vicentina sta nel differente approccio all’utilizzo: la batteria – esclusiva per ogni utente – è una vera e propria power bank leggera, compatta, portatile e multifuzionale che servirà sia per attivare eBsharing sia per ricaricare i propri dispositivi.

Il monopattino con tre ruote (una anteriore e due posteriori è dotato di un motore elettrico brushless ad alta efficienza energetica ed è alimentato da una batteria agli ioni di litio con una capacità complessiva di 400 Wh e 2,6 kg di peso che garantisce 35 Km di autonomia. E’ dotato di tracker GPS, telemetria e connettività wireless: tutti i cavi sono nascosti nel telaio e la batteria, estraibile, è posizionata all’interno della pedana.

La Vespa Elettrica accelera e raggiunge i 70 km/hLa Vespa Elettrica accelera e raggiunge i 70 km/h

La Vespa Elettrica 70 km/h si distingue dalla versione originale per qualche piccolo dettaglio: la molla dell’ammortizzatore anteriore verniciata di rosso, i fregi presenti sulla cover della Power Unit e sulla targhetta “Elettrica”.

Vespa Elettrica 70 km/h cresce grazie a un’ottimizzazione dei componenti: Power Unit, Vehicle Management System e pacco batterie.

La batteria mantiene inalterati dimensione e peso della versione originale, ma è stata oggetto di migliorie che hanno permesso di allungare il rapporto della trasmissione finale che tradotto vuol dire più elevata e maggiore silenziosità.

Nuove realtà nelle due ruote a zero emissioni a EICMA 2019

La startup lombarda WoW! ha scelto EICMA 2019 per inaugurare la propria attività focalizzata sulle due ruote a zero emissioni: due prototipi di scooter spinti da Power Unit elettriche, in grado di erogare una potenza massima di 4.0 kW e 6.0 kW. L’autonomia della batteria è di 130 km per la versione Model 4 (dedicata agli utenti dai 14 anni in su), e 110 km per la Model 6 (dai 16 anni). La batteria si ricarica durante la frenata: nelle aree urbane è possibile risparmiare fino al 15% di energia. Gli e-scooter si caratterizzano per il design moderno, con luci 100% full-LED e posizionamento delle batterie ai lati della seduta posteriore.

L’italiana ME ha proposto due modelli potenziati del mezzo adottato dal servizio milanese di scooter sharing GoVolt. Si tratta di ME 2.5 versione “potenziata” dotata di componentistica e parti meccaniche più evolute e ME 6.0 – il primo motociclo – che si caratterizza per una power line unica delle due ruote elettriche di questa categoria.

Mobilità green intelligente

NIU – azienda fondata nel 2014 e sostenitrice della smart urban mobility – ha presentato a EICMA 2019 quattro nuovi modelli, di cui tre scooter e una bici, tutti rigorosamente elettrici. Il lavoro del brand ruota intorno alla produzione di scooter elettrici, realizzati in collaborazione con Bosch, Panasonic e Vodafone con l’obiettivo di rendere la mobilità green intelligente.

Gli e-scooter NIU sono equipaggiati con una SIM prepagata per mantenerli connessi 24 ore su 24, 7 giorni su 7: con la App dedicata è possibile controllare la posizione GPS, geolocalizzazione antifurto, remote tracking, diagnostica a distanza e assistenza online.

La bici elettrica NIU Aero EB-01 è dotata di batterie rimovibili agli ioni di litio da 48 V 21 ah, ricaricabili in 4-5 ore. Numerosi gli accorgimenti di una bicicletta pensata per gli spostamenti urbani: il portapacchi a cui appendere le borse, e una presa USB a cui collegare e ricaricare lo smartphone, il display sul manubrio con informazioni su autonomia residua della batteria e velocità.

Mobilità green intelligente NIU

Personalizzazione: il colore che contraddistingue

L’italianissima azienda di e-bike V-ITA ha presentato una gamma rinnovata della V1, una e-bike made in Italy compatta (monta ruote a 20 pollici) e leggera e dal design raffinato. Semplicissima a prima vista, ma altamente tecnologica e che si caratterizza per la possibilità di personalizzarla con una infinita combinazione di colori.

La batteria è integrata nel telaio e il motore è invisibile poiché è stato collocato nel mozzo della ruota posteriore. Tra i plus anche la possibilità di connettersi via Bluetooth allo smartphone e, grazie a due altoparlanti nascosti nel telaio, ascoltare la musica preferita e una presa USB per ricaricare lo smartphone.

Inoltre è dotata di antifurto con telecomando, che oltre a bloccare il vano batteria, emette un potente suono in caso venga spostata con antifurto inserito.

la e-bike personalizzabile di V-ITA

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1381 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.