MCE Live + Digital 2021: tecnologie e sistemi integrati per il comfort abitativo

MCE Live + Digital 2021 si apre al futuro: innovazioni che rendono possibile l'integrazione tecnologica tra sistemi, impianti, comparti e competenze

tecnologie e sistemi integrati per il comfort abitativo

Integrazione tecnologica non solo tra soluzioni e sistemi di diversa natura, ma anche tra comparti industriali e competenze. Ecco l’anima della fiera MCE Mostra Convegno Expocomfort, che quest’anno si presenta in una nuova veste digitale. MCE Live+ Digital 2021 raccoglie il meglio delle proposte dedicate al comfort abitativo e porta avanti il concetto della transizione energetica.

Massimiliano Pierini MCE - Mostra Convegno Expocomfort
Massimiliano Pierini, managing director di Reed Exhibitions Italia

Il tutto in un format pensato per esprimere al meglio la commistione tra diversi ambiti tecnologici che caratterizza oggi il mondo del comfort. “Dobbiamo tenere conto della necessità di una gestione intelligente delle diverse componenti impiantistiche della casa – sottolinea Massimiliano Pierini, managing director di Reed Exhibitions Italia -. Ad esempio, un tempo esisteva una distinzione netta tra riscaldamento e condizionamento, oggi ormai si parla di climatizzazione 365 giorni all’anno. Lo stesso vale per il settore idrotermosanitario ed elettrico: oggi infatti si parla di Smart Building e Smart Home dove le tecnologie si parlano e si fondono per regalare un nuovo modo di abitare”.

Al centro di tutto, “il risparmio energetico e l’efficienza energetica, i driver che muovono tutte le strategie di sviluppo del nostro settore e dei nostri mercati”, aggiunge Pierini.

Anche se MCE Live + Digital non è quest’anno un luogo fisico, dove incontrarsi e toccare con mano le innovazioni tecnologiche, la fiera ha tutte le carte in regola per confermarsi un punto di riferimento per ciò che sono e saranno le tecnologie in grado di garantire comfort abitativo.

Il futuro è la gestione degli impianti

In questa evoluzione smart, quali saranno i settori più interessanti? Pierini non ha dubbi: “sicuramente quello della gestione degli impianti”. La digitalizzazione e la connettività dei prodotti, in ambito civile e industriale, stanno trasformando le città. La tecnologia oggi consente di fare tutto ciò che si desidera, ma è indispensabile integrare sistemi e soluzioni, facendo dialogare al loro interno diverse famiglie di prodotti.

Come si progetta un edificio? Partendo dall’impianto

Lo abbiamo detto, il motore del cambiamento è l’integrazione di sistemi e impianti. “Se si guarda all’edificio, non si distingue più tra gestione di impianto termico e di impianto elettrico – dice Pierini -. La figura del progettista assume un ruolo sempre più importante, in virtù della necessaria intelligenza degli impianti. Non solo, è fondamentale anche gestire tale integrazione”. Nascono quindi nuove professionalità capaci di considerare l’edificio nel suo complesso, integrando uso di acqua, energie e di tutti i sistemi.

“Una volta il punto di partenza era l’involucro, con la sua forma e la parte estetica, ora invece si tratta anzitutto la valutazione energetica – il cosiddetto rating energetico –, pensando a ciò che si vuole realizzare, e poi se ne considera l’aspetto. Un cambio di passo straordinario, che ha consentito uno sviluppo costante delle nostre aziende”.

MCE Live + Digital 2021 si rivolge a installatori e progettisti in primis, e a tutte queste nuove professionalità. E lo fa attraverso convegni, webinar di aziende e appuntamenti promossi dalle associazioni di categoria. Un valido calendario per aiutare i professionisti in questo nuovo approccio integrato tra impianti, tecnologie e gestione energetica dell’edificio.

Informazioni su Redazione 1179 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.