Integrazione tecnologica per Allnet.Italia

Smart building e controllo accessi sono i due temi su cui focalizzerà Allnet.Italia alla Fiera Sicurezza 2019. 4 i protagonisti: FLIR Systems, MOBOTIX, Selea e 2N

Smart building e controllo accessi sono i due temi su cui focalizzerà Allnet.Italia

Smart building e controllo accessi sono i due temi su cui focalizzerà Allnet.Italia – distributore indipendente ad alto valore aggiunto e partner ideale per l’innovazione e la trasformazione costante in ambito ICT – alla Fiera Sicurezza 2019 (Pad 7 Stand H21 K24).

Focus sulle soluzioni customizzate e destinate a smart home, edifici intelligenti, aree urbane, luoghi di lavoro e retail. In un mondo sempre più interconnesso, anche l’offerta di applicazioni integrate di sicurezza si è diversificata, trainata dall’IoT e dall’Intelligenza Artificiale.

Allnet.Italia partecipa con 4 i protagonisti: Flir Systems, Mobotix, Selea e 2N con i loro sistemi di controllo accessi.

Termografia per una sicurezza perimetrale

Flir Systems propone termocamere ad infrarossi e sistemi avanzati per la termografia e la visione notturna per una sorveglianza perimetrale, dell’automazione industriale e della sicurezza dei confini.

Possono essere utilizzate in qualsiasi ambiente grazie alla ottima visibilità anche in condizioni climatiche avverse come foschia, fumo, polvere e nebbia leggera, sia di giorno che di notte. Dotate di sensori all’ossido di vanadio (Vox) che riescono a “vedere” l’energia termica circostante, le termocamere sono in grado di creare immagini nitide grazie al sistema di Image Processing Digital Detail Enhancement (DDE) per l’individuazione di eventuali pericoli e intrusi indipendentemente dalla presenza di illuminazione.

Flir Saro è la nuova serie di telecamere con tecnologia ibrida termica-ottica dotata di un avanzato sistema all-in-one di sicurezza e Intrusion Detection. Sono dotate di molteplici sensori termici, fino a tre sensori ottici ad elevatissima risoluzione, di LED a infrarossi e, infine, di audio bidirezionale e contatti I/O. L’analisi video avanzata permette di classificare le immagini, distinguendo tra persone e veicoli.

Nuove telecamere IoT e tecnologie di video analisi

Mobotix – azienda produttrice di software per telecamere IP – propone diverse soluzioni, MxManagementCenter, un sistema di controllo video di semplice utilizzo, performante e sicuro che può essere utilizzato in installazioni di qualsiasi dimensione e può gestire più monitor e pareti di monitor.

Per le tecnologie di analisi video propone McActivitySensor che riduce il numero di falsi allarmi distinguendo gli eventi rilevanti da quelli non rilevanti e MxAnalytics che raccoglie informazioni sul comportamento di persone e oggetti, registrando la frequenza di movimento in determinate aree in un lasso di tempo definito. Inoltre, fornisce la “heat map”, che evidenzia le aree a maggiore percorrenza.

Tra le novità  presenti allo stand Allnet.Italia Mobotix propone la nuova gamma di telecamere IoT serie Mx6 da 6MP che supportano applicazioni software come l’analisi del movimento in 3D e sono dotate di un computer che analizza i dati e, sulla base di essi, crea collegamenti logici per avviare, in maniera autonoma, azioni per riconoscere eventuali pericoli.

Tecnologie per la lettura delle targhe

Le telecamere OCR-ANPR di lettura targhe di Selea sono sistemi integrati per un controllo degli accessi veicolare che garantiscono fino al 99% di precisione e un angolo di lettura fino a 70° anche in condizioni ambientali avverse e con soggetti critici. L’azienda propone soluzioni software per il controllo dei transiti per una maggiore sicurezza urbana e che assicurano alle Forze dell’Ordine di riconoscere veicoli rubati, non assicurati o revisionati oppure in black list. Park Access Module (PAM) è il software per il controllo degli accessi e la gestione dei posti auto nei parcheggi, che consente di monitorare l’ingresso dei veicoli e i relativi permessi, con una precisione del 99,9%.

Videocitofonia per impianti digitali

Allo stand di Allnet.Italia sono presenti i videocitofoni 2N basati su standard IP si identificano come impianti di security e access control a 360° che soddisfano le esigenze degli impianti digitali. Sono ideali per le applicazioni di building e home automation: combinano le funzionalità tipiche dei normali dispositivi di citofonia con quelle di videosorveglianza.

Tali sistemi dispongono di connettività LAN per la trasmissione dei dati e integrano diverse tecnologie per l’accesso all’edificio: gli utenti possono digitare un codice su una tastiera touch, utilizzare un badge di prossimità, accedere attraverso smartphone grazie ad una app dedicata, tramite NFC o Bluetooth o ancora tramite fingerprint.

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1340 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.