Smart home, i brand e le tecnologie più apprezzati in Italia

Dispositivi più diffusi e brand più radicati: reichelt elektronik, distributore europeo online di elettronica e tecnologie IT, analizza il mercato italiano dei dispositivi per la smart home.

Smart home

La smart home piace sempre di più, in Europa così come in Italia.
Ma quali sono i brand più diffusi, e quali i più apprezzati?
A porgersi questa domanda è stato reichelt elektronik, distributore europeo online di elettronica e tecnologie IT, che ha incaricato OnePoll di realizzare un sondaggio su un campione di 4.000 persone (dei quali circa 1.000 italiani) per capire quali siano i dispositivi più diffusi, i produttori più radicati nel mercato italiano e il grado di soddisfazione degli utenti.

Smart home, un mercato da 53 miliardi

Infografica sondaggio reichelt elektronik

Complice anche la situazione sanitaria attuale e la maggiore permanenza a casa, c’è stato un significativo incremento nel mercato globale dei dispositivi per la smart home.
Secondo i dati della società di ricerca Statista, si prevede che entro il 2022 verranno spesi globalmente circa 53,45 miliardi di dollari.

L’indagine svolta per conto di reichelt elektronik indica come i dispositivi multimediali rappresentino ad oggi le soluzioni preferite dalla maggior parte degli intervistati italiani: il 59% dei rispondenti ha infatti affermato che device quali Smart TV, assistenti vocali, sistemi audio e prodotti affini si posizionano al primo posto, seguiti da quelli per il controllo e la gestione dell’illuminazione dell’ambiente domestico (52,5%). Questi dati dimostrano come l’intrattenimento e un adeguato livello di illuminazione della casa siano il fulcro principale per la casa intelligente.

Il 48% dei rispondenti italiani ha inoltre dichiarato di avvalersi di dispositivi per la sicurezza (come telecamere, rilevatori di fumo, sistemi automatici di chiusura porte) per la gestione energetica e dell’impianto di riscaldamento (38,7%) e per la climatizzazione (38,4%).

I brand più diffusi

Per quanto riguarda il controllo dell’illuminazione, il brand più apprezzato è Philips, con il 49,3% degli utenti italiani che afferma di essere molto soddisfatto dei suoi dispositivi. Al secondo posto c’è Ikea: circa un intervistato su tre si è definito molto soddisfatto dei sistemi di controllo dell’illuminazione del produttore svedese.
Per quanto riguarda i dispositivi per la multimedialità il brand più apprezzato è Samsung, che registra il 61,8% di utenti altamente soddisfatti, seguita da Sony (49,8%) e LG (43,1%).
Tra gli assistenti vocali più popolari e soddisfacenti sul mercato italiano, i dati confermano Alexa di Amazon (64,6%), Google Assistant (45,8%) e Siri (34,7%).

Parlando invece di sistemi per la gestione della Smart Home, le percentuali si assottigliano. È Bosch Smart Home a salire sul gradino più alto del podio per il 28,3% degli intervistati italiani, seguito da Homematica IP (20,9%).
Fritz!Dect, rete domestica completa con il controllo tramite un Fritz!box, è invece scelto dal 18,6% degli intervistati, seguito da Shelly (18,5%).

I dati evidenziano inoltre come, tra i brand più diffusi e apprezzati dagli italiani per la pulizia della casa, vi siano iRobot (42,4%), Xiaomi (34,5%) e Roomba (32,7%). Nell’ambito della sicurezza, i produttori più apprezzati dagli intervistati sono Somfy (19,7%) e Netatmo (18,5%).

I criteri di scelta

Ma cosa spinge un utente italiano a scegliere un determinato prodotto?
In primo luogo il prezzo: più del 71% degli italiani intervistati li valuta innanzitutto per il costo di acquisto. Seguono la compatibilità con altri sistemi o dispositivi (66,9%) e la facilità di installazione e configurazione (65,5%), mentre il 51,7% degli intervistati si concentra sulla sicurezza dei dati e la tutela della privacy.

Redazione
Informazioni su Redazione 1105 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.

1 Trackback / Pingback

  1. Smart Home: il punto di vista del consumatore - ElettricoMagazine

I commenti sono bloccati.