Buildings of the Future: digitale ed elettrico si fondono

Infrastruttura IoT che integra soluzioni digitali e distribuzione elettrica smart è la chiave per realizzare edifici più sostenibili, resilienti, iper-efficienti e che mettono al centro le persone

Buildings of the future

Schneider Electric presenta la nuova vision “Buildings of the Future” che consente di immaginare e realizzare edifici più sostenibili, resilienti, iper-efficienti e in grado di garantire comfort e benessere alle persone. Come? Grazie ad un’infrastruttura IoT che integra soluzioni digitali e distribuzione elettrica smart.

Presentata durante il digital Innovation Summit World Tour ha l’obiettivo di aiutare le aziende del settore ad affrontare le nuove esigenze degli edifici e ottenere risultati efficienti e sostenibili. “Buildings of the future” permea tutte le fasi: dalla progettazione e costruzione, fino alla loro messa in opera, e in tutte le fasi del ciclo di vita, manutenzione inclusa

“Ci sono nuove e vecchie necessità che stanno cambiando il modo in cui, nel mondo, si pensa agli edifici – ha evidenziato Laurent Bataille, executive vice-president della divisione Digital Energy di Schneider Electric -. Con il giusto approccio di progettazione e utilizzando le nuove tecnologie digitali è possibile rispondere alle necessità di chi sviluppa progetti immobiliari, di chi gestisce gli edifici e di chi li occupa.

Più digitale, più elettrico

Le sfide ambientali hanno costretto le aziende rivalutare il ruolo che gli edifici hanno nelle emissioni di anidride carbonica e nello spreco delle risorse. Secondo i dati dell’International Energy Agency (IEA), gli edifici consumano circa il 30% di tutta l’energia mondiale e contribuiscono per circa il 40% alle emissioni globali di gas serra.

Ma la tecnologia ha la possibilità di modificare questi dati e aiutare nella lotta al cambiamento climatico soprattutto puntando sul digitale e sull’elettrico.

Gli edifici devo essere non solo efficienti e confortevoli, ma anche sicuri e salubri: la recente epidemia ha impattato anche sugli edifici e soprattutto su chi li deve gestire. Nuove esigenze operative, nuovi tassi di occupazione, gestione ottimale di tutti gli impianti e ovviamente gestione operativa. Schneider Electric è un partner in grado di affiancare nel rendere gli edifici più flessibili e adattabili a qualsiasi cambiamento.

Buildings of the Future: le tecnologie necessarie

Ad esempio, EcoStruxure Power digitalizza l’infrastruttura elettrica per renderla più affidabile, aumentarne la disponibilità e stabilizzare le reti con il controllo delle armoniche, l’utilizzo di unità di alimentazione di emergenza (UPS) e con soluzioni per mitigare i rischi elettrici. Con la soluzione BMS Connected Room Solution invece si modernizza l’infrastruttura dell’edificio, rendendolo pronto al futuro, potendo cambiare rapidamente i set-point di regolazione degli impianti HVAC e luci in base alla ridefinizione dei layout degli spazi, scalando verso l’alto o verso il basso in base alle necessità.

Un edificio efficiente e pienamente operativo deve avere ovviamente impianti che possano essere gestiti in modo flessibile: EcoStruxure Building mette a disposizioni soluzioni che integrano distribuzione e gestione dell’energia, automazione di edificio, sistemi IT per catturare e analizzare i dati, prendere le migliori decisioni e ottenere livelli di efficienza più elevati.

Ultimo tassello della visione “Buildings of the Future” sono le persone. La maggior parte del nostro tempo si passa all’interno degli edifici ed è fondamentale che questi ultimi siano al servizio di chi li vive per garantire benessere, comfort. Elementi che devono essere tenuti in considerazione da chi li gestisce.

Schneider Electric offre strumenti come Engage Enterprise App ed EcoStruxure Workplace Advisor: una app per erogare servizi digitali di gestione delle risorse dell’edificio (sale riunioni, postazioni di lavoro, regolazione luci e temperatura) e di un software cloud per l’analisi e l’ottimizzazione dello spazio-uffici. Inoltre EcoStruxure Building Advisor, una suite di servizi analitici di monitoraggio, aiuta a monitorare i sistemi HVAC e ad assicurare che i flussi d’aria, di vitale importanza, siano gestiti in modo corretto in base all’effettiva permanenza delle persone e ai livelli di ventilazione necessari.

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1541 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.