Controllare le variabili ambientali per modernizzare

Aumentare sicurezza ed efficienza delle strutture sanitarie è un obiettivo sfidante, ma la tecnologia per integrare e controllare le variabili ambientali è pronta

controllare le variabili ambientali per ospedale sicuro

Gli ospedali e le cliniche sono ambienti progettati per mantenere sicurezza e comfort e per favorire il recupero dei pazienti. Per questo nelle strutture sanitarie è fondamentale tenere sotto controllo e gestire alcune variabili ambientali: temperatura, umidità, corretta intensità della luce e flusso d’aria. Le giuste condizioni consentono non solo di tenere sotto controllo la trasmissione delle infezioni, ma migliorano i processi di guarigione.

In questa prospettiva, la tecnologia può rispondere in maniera ottimale: i sistemi di automazione degli edifici e i dispositivi digitali consentono alle strutture ospedaliere di regolare e monitorare con precisione tutte le variabili ambientali.

Variabili ambientali in ospedale: il controllo della temperatura

Un sistema di automazione per edifici ospedalieri deve essere in grado di controllare con precisione la temperatura di ogni locale. Infatti, non tutte le aree richiedono le stesse condizioni climatiche: nelle sale operatorie, generalmente, si tiene una temperatura più bassa.
La termoregolazione è importante anche per assicurare un buon livello di comfort al personale medico. Interfacce intelligenti consentono di effettuare la regolazione dei sistemi in locale, per adattarli alle mutevoli esigenze degli operatori. E, naturalmente, garantire benessere ai pazienti è un fattore importante nel percorso di recupero. Ad esempio, la possibilità di regolare la temperatura della stanza è un importante fattore di soddisfazione per il paziente.

Regolazione dell’umidità

L’umidità è un valore ambientale da tenere particolarmente sotto controllo: quando è troppo bassa, può favorire il diffondersi dei virus all’interno dell’edificio. Se è troppo elevata, invece, rischia di agevolare la crescita di batteri. Questo parametro può anche influenzare la percezione della temperatura da parte del paziente (una stanza umida può sembrare più fredda di una stanza più asciutta alla stessa temperatura). Per ovviare a questa problematica, è possibile installare sensori intelligenti che aiutano a monitorare i livelli di umidità nelle stanze.

Attenzione alla ventilazione

I diversi ambienti di un presidio ospedaliero richiedono speciali impostazioni di ventilazione. Quando è in uso una sala operatoria, per esempio, sono necessari moltissimi ricambi d’aria per proteggere i pazienti da eventuali infezioni. Nelle stanze che ospitano macchinari per la risonanza magnetica è invece importante installare sistemi di ventilazione efficienti per raffreddare l’ambiente, in quanto queste tipologie di macchine producono molto calore. Ci sono poi le aree dedicate alla cura delle malattie infettive: in questo caso è fondamentale che l’aria infetta non si distribuisca in altre zone, contagiando le persone all’interno dell’ospedale.

Gestione smart dell’illuminazione

L’illuminazione ha un impatto significativo sul benessere delle persone: quando la luce naturale non è sufficiente, bisogna progettare impianti capaci di rendere accoglienti le diverse aree dell’ospedale. Nel caso della stanza di un paziente, un’illuminazione adeguatamente controllata può garantire un maggior relax. La luce influisce anche sul lavoro di medici e infermieri: i diversi ambienti richiedono approcci impiantistici diversi.
Se guardiamo all’operatività della struttura, il controllo dell’illuminazione e l’utilizzo di sistemi di automazione consentono di raggiungere importanti obiettivi di risparmio energetico e sostenibilità.

Il valore dei dati

Tra i vantaggi di investire in moderni sistemi di automazione, possiamo sicuramente annoverare quello relativo alla raccolta dei dati relativi alle variabili ambientali. Le informazioni su temperatura, umidità, ventilazione e illuminazione consentono infatti di verificare il funzionamento degli impianti e di indentificare le aree dove è necessario intervenire per la sicurezza o il comfort delle persone. Inoltre, l’analisi dei dati consente di valutare come intervenire per migliorare l’efficienza energetica della struttura.

Ma come modernizzare un ospedale?

Spesso all’interno degli ospedali sono presenti sistemi ormai obsoleti, che non riescono più a rispondere alle necessità sopra elencate. Si possono tuttavia pianificare degli ammodernamenti step by step grazie a soluzioni implementabili nel tempo. Un primo passo potrebbe essere l’installazione di semplici sensori intelligenti nelle aree più critiche oppure dotare l’infrastruttura elettrica di componenti smart.
EcoStruxure for Healthcare di Schneider Electric può aiutare gli ospedali a modernizzare gli impianti e i sistemi di controllo incrementando l’efficienza operativa, la soddisfazione dei pazienti e la sicurezza.

Come intervenire, dunque, sulle variabili ambientali? Controllo, misurazione e gestione dell’energia per ridurre le spese e continuità di esercizio per garantire disponibilità di energia e protezione delle apparecchiature elettromedicali in caso di blackout sono solo alcune delle funzionalità che Schneider Electric può offrire.

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1469 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.