Servizi digitali per garantire la business continuity

Da Schneider Electric un approccio strategico per garantire sia la continuità di business sia la completa operatività di processi e infrastruttura

servizi digitali per garantire la business community

Da Schneider Electric, un’offerta di servizi digitali di assistenza e consulenza per supportare le aziende nel garantire la business continuity necessaria come leva competitiva. Un vero e proprio percorso che permette di identificare i rischi, mitigarne l’impatto e ottenere una maggiore agilità.

“Essere opportunamente strutturati e preparati per affrontare qualsiasi evento o scenario possibile, permette alle aziende di evitare conseguenze molto gravi per il business. – evidenzia Giancarlo Terzi, VP Field Services di Schneider Electric – Anche se ci sono problemi che sono al di fuori del nostro controllo, questo non significa che non si possano prevedere, valutare e mitigare gli impatti”.

La proposta Schneider Electric si focalizza sul sistema di distribuzione dell’energia, cuore pulsante di ogni industria. Si tratta di un’offerta per le aziende “elettro intensive” ed “elettro sensitive”, quelle aziende che consumano grandi quantità di energia e che hanno necessità che il sistema di distribuzione elettrica sia sempre completamente operativo. Per molti comparti come ospedali, farmaceutici, food & beverage sono necessari livelli di affidabilità pari al 100%, l’eventuale interruzione dell’alimentazione elettrica è una problematica altamente critica.

4 step per la business continuity

“È indispensabile avere una solida strategia e fare uso di tutte le tecnologie digitali che oggi consentono una maggiore resilienza – aggiunge Giancarlo Terzi -, ma anche avere una capacità di analisi veloce, efficace ed agile che consenta di prendere le decisioni più opportune sulla base di dati concreti e puntuali. Identificando i processi vitali per l’azienda, si possono quindi stabilire le priorità e le strategie che permettono di operare e prosperare in qualunque situazione”.
Schneider Electric propone un approccio per garantire sia la continuità di business sia la completa operatività in quattro step:

  1. audit e valutazione dei rischi,
  2. definizione della strategia,
  3. implementazione,
  4. monitoraggio continuo.

Valutazione delle performance e dei rischi

Il primo step è sicuramente effettuare un’analisi del sistema di distribuzione elettrica per comprenderne lo stato e le esigenze. Attraverso una visita ispettiva è possibile identificare i possibili rischi di sicurezza per le persone e le cose, eventuali carenze rispetto a quanto prescritto dalle norme vigenti. Inoltre è fondamentale valutare le condizioni operative che possono incidere sulla continuità (problemi di manutenzione, ricambi, elementi obsoleti etc.).

Definizione della strategia

Effettuato l’audit, Schneider Electric stila una relazione completa con una precisa valutazione del rischio e presenta una proposta di mitigazione basata su strategie di manutenzione e soluzioni di modernizzazione.

Implementazione della strategia

Il passo successivo per assicurare la business continuity è implementare tutti quei processi in grado di migliorare la manutenzione preventiva e correttiva e procedere con gli interventi in grado di assicurare efficienza operativa, affidabilità e ovviamente prevedibilità anche dei costi. Schneider Electric fornisce un servizio su misura che consente al cliente di ottimizzare CapEx ed OpEx rispetto agli asset critici e di assicurarsi, alla sostituzione, soluzioni testate, validate e collaudate.

Monitoraggio continuo

La gestione degli impianti elettrici è una sfida impegnativa: è fondamentale sapere quando effettuare le manutenzioni e prevenire eventuali malfunzionamenti. Inoltre, in caso di guasto è necessario intervenire tempestivamente individuando e risolvendo la causa del problema. Tra le esigenze cresce la richiesta di avere a disposizione un supporto specialistico da remoto e poter essere affiancato da persone con competenze tecniche.

EcoStruxure Asset Advisor

Schneider Electric come Solutions Provider è in grado di supportare i clienti in tutte le fasi e propone nei piani di servizio, l’accesso al Connected Service Hub (CSH), una centrale operativa costituita da specialisti service in grado di supportare il cliente in tutto il ciclo di vita della sua infrastruttura. Grazie a piattaforme cloud, analytics, software specifici, realtà aumentata, il CSH è in grado di erogare servizi digitali come EcoStruxure Asset Advisor, attraverso il quale può monitorare – 24 ore al giorno e 7 giorni su 7 – i sistemi connessi, trasformando i dati raccolti in informazioni utili per migliorare il processo decisionale.

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1557 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.