Efficienza energetica: in aumento gli acquisti di immobili in classe A e B

L’efficienza energetica è un elemento sempre più strategico all’interno del mercato immobiliare italiano

Efficienza energetica

Il mercato immobiliare si dimostra sempre più attento all’efficienza energetica. Nel 2019 si è riscontrato un ulteriore miglioramento di alcuni importanti indicatori sulla qualità energetica degli edifici acquistati nel corso dell’anno. I dati provengono dall’analisi sul monitoraggio delle dinamiche del mercato immobiliare in funzione delle caratteristiche energetiche delle costruzioni, che è stata realizzata da ENEA in collaborazione con la Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali (Fiaip) e con l’Istituto per la Competitività (I-Com).

Efficienza energetica: l’indagine sul mercato immobiliare 2019

Dall’indagine, che è stata condotta su un campione di oltre 800 agenti immobiliari, sono emersi segnali incoraggianti non solo sul fronte delle nuove abitazioni ma anche delle ristrutturazioni, un dato che appare ancor più importante. Nel primo caso si è riscontrato che quasi l’80% delle transazioni immobiliari ha riguardato abitazioni con classi energetiche A o B. Nel caso del ristrutturato, invece, la percentuale degli immobili più efficienti ha raggiunto il 36% nel 2019, rispetto al 22% del 2018.

I segnali sono certamente positivi ma, in linea generale, il mercato resta ancora legato alle categorie energetiche meno performanti. Il 70% degli scambi, infatti, ha riguardato immobili non ancora efficientati, da ristrutturare.

Continuano nel frattempo a ridursi progressivamente le compravendite degli edifici che ricadono nella classe energetica più scadente, la G. Dai dati emerge che la percentuale si è attestata intorno al 40% per monolocali e bilocali e al 37% per i trilocali, per scendere al 34% per le ville unifamiliari e al 24 % per le villette.

Rispetto all’anno precedente, si riscontrano inoltre quasi 10 punti in più per la percentuale di immobili di pregio nelle classi energetiche più performanti (A1-4 e B). Si è passati dal 28% del 2018, al 37% del 2019.

Il ruolo dell’efficienza energetica nel mercato immobiliare

Prosegue anche la crescita degli immobili nuovi, che ha toccato l’80% delle abitazioni di nuova costruzione certificate nelle classi A e B. Il dato positivo evidenzia da un lato la necessità di dover rispettare gli elevati standard previsti dalla legge per le nuove costruzioni, ma è anche indice di una più qualificata domanda e offerta.

Nel segmento delle nuove costruzioni, l’efficienza energetica dell’immobile si configura come un vantaggio di mercato fondamentale. Ma anche il consolidamento che si è potuto osservare nel ristrutturato pone in rilievo come l’efficienza energetica rappresenti un aspetto a cui si guarda con attenzione nella fase di ristrutturazione edilizia

“La lettura dei dati 2019 sulle tendenze del mercato immobiliare rispetto al tema dell’efficienza energetica restituisce un quadro incoraggiante”, ha commentato il Vicepresidente dell’Istituto per la Competitività Franco D’Amore. Che ha inoltre aggiunto: “L’efficienza energetica sembra affermarsi come un elemento sempre più indispensabile per l’offerta immobiliare, almeno per alcuni segmenti di mercato”.

Ma, come puntualizzato da D’Amore, nonostante la dinamica sia sostanzialmente positiva, non si possono tuttavia trascurare le preoccupanti incognite gettate dal mutato orizzonte a causa della pandemia di Covid-19. “Al momento non esiste una chiara visione a questo proposito, molto dipenderà dalla durata e dell’intensità delle misure restrittive adottate e dagli strumenti messi in campo per l’uscita dall’ inevitabile crisi economica che si è innescata”, ha precisato il Vicepresidente I-Com .

Quali saranno allora le possibili prospettive?

Gli scenari post Covid-19

Proprio l’attenzione alla qualità della casa potrebbe diventare una variabile chiave nel momento in cui finirà l’emergenza sanitaria. A tal proposito, infatti, secondo il parere di D’Amore, “le mutate esigenze abitative, con il ripensamento in termini di multifunzionalità e versatilità degli spazi domestici, potranno giocare un importante ruolo nella mobilitazione di investimenti per una ristrutturazione di qualità degli immobili residenziali ed includere, in maniera sinergica, interventi di riqualificazione energetica profondi”.

Attendiamo quindi i futuri sviluppi.

Evelyn Baleani
Informazioni su Evelyn Baleani 27 Articoli
Giornalista e Web Editor freelance. Si occupa di contenuti per i media dal 2000. Dopo aver lavorato per alcuni anni in redazioni di società di produzione televisiva e Web Agency, ha deciso di spiccare il volo con un’attività tutta sua. Le sue più grandi passioni sono l'ambiente, il Web, la scrittura e la Spagna