Smart Home Speaker: cosa sono e come sceglierli

Gli oggetti connessi sono diventati parte integrante delle case: oggi è possibile gestire il comfort, regolare l’illuminazione direttamente con la voce

Gli Smart Home Speaker sono dispositivi per la smart home

Smart Home e Internet of Things stanno rivoluzionando la casa degli italiani, con il grosso vantaggio di permettere un controllo maggiore della propria abitazione, che diventa più efficiente, confortevole e sicura. Una delle applicazioni di IoT che sta crescendo in modo esponenziale è quella degli Smart Speaker, che in due anni hanno conquistato il mercato.

Il mercato degli Smart Home Speaker, secondo il Politecnico di Milano, nel 2019 è cresciuto del 58% e vale circa 95 milioni di euro. Si tratta di dispositivi particolarmente giovani, lanciati nel nostro paese da solo da un paio di anni, ma che oggi rappresentano il “primo passo” degli italiani verso la Smart Home. Secondo la ricerca, chi si dota di uno Smart Home Speaker, tende ad acquistare successivamente altri dispositivi intelligenti per rendere la propria casa sempre più intelligente.

Che cosa sono gli Smart Home Speaker

Gli Smart Home Speaker sono dei dispositivi in grado di interagire con gli utenti tramite semplici comandi vocali, comprendendo quanto richiedono ed eseguendo diversi loro comandi.

Gli Smart Home Speaker, che all’apparenza sembrano normali altoparlanti, possono rispondere a domande sul meteo, sul traffico, sui servizi locali, effettuare ricerche in Internet, ma anche puntare sveglie e promemoria, fare la lista della spesa, far partire la nostra playlist preferita o cambiare canale alla Smart TV.

Ma le loro funzioni non si fermano qui: gli Smart Home Speaker permettono anche di controllare i sistemi di sicurezza e di videosorveglianza, tra cui anche i baby monitor; sono in grado di gestire l’illuminazione di casa, comunicando con le lampadine intelligenti; possono alzare o abbassare le tapparelle; permettono la gestione da remoto del riscaldamento e del raffrescamento; interagiscono con le prese Wi-Fi e gli elettrodomestici.

Quando si deve scegliere uno Smart Home Speaker, quindi, è importante decidere quali di queste funzioni ci interessano e considerare che, soprattutto con quelli più evoluti un utente può implementare un “sistema domotico fai-da-te”.

Smart home speaker Google Home

Come scegliere lo Smart Home Speaker

La principale caratteristica degli Smart Home Speaker è la loro capacità di interagire efficacemente con l’uomo, comprendendo le domande ed elaborando risposte corrette, grazie all’intelligenza artificiale. Gli Smart Home Speaker sono dotati di uno o più microfoni o una cassa audio, un collegamento Wi-Fi e, appunto, un software di intelligenza artificiale che permette proprio di rispondere ai comandi dell’utente. Sul mercato esistono diverse tipologie di prodotto, ciascuno con un software differente e prestazioni più o meno eccellenti e ogni dispositivo può distinguersi sia per le performance dello speaker (il corpo), che per quelle dell’assistente vocale (il cervello).

Tra i principali player sul mercato ci sono Google (con Google Assistant), Amazon (con Alexa), Apple (con Siri). Ognuna di queste aziende ha sviluppato diversi prodotti, con performance più o meno avanzate e di conseguenza collocabili in diverse fasce di prezzo. Inoltre, può cambiare la possibilità e la facilità di integrazione con altri dispositivi abitualmente presenti in casa, come telefoni, TV, elettrodomestici e PC. Definire in assoluto quale sia il miglior Smart Home Speaker non è semplice. Sono stati fatti vari test, ma va considerato che tutti questi prodotti sono in evoluzione, tanto che in America si trovano già con funzionalità molto più avanzate.

L'assistente vocale di Apple

Da sapere

In ogni caso, per ponderare la scelta è fondamentale considerare:

L’assistente vocale, che può avere diverse performance e funzionalità. Secondo alcuni test, ad esempio, Google Assistant risulta più preciso nella comprensione degli utenti e nel dare loro risposte precise e corrette.

Prodotti, servizi e piattaforme compatibili con lo Smart Speaker scelto, che determinano la versatilità del dispositivo e anche “l’ampiezza” dell’ecosistema intelligente che si può creare e proprio per questo Amazon ha stretto diverse partnership anche con società terze.

A cosa ci serve, per capire su quali funzionalità puntare, valutare il rapporto qualità/prezzo e altri aspetti come la qualità audio o il design.

Gaia Mussi
Informazioni su Gaia Mussi 54 Articoli
Laureata in Progettazione Tecnologica e Ambientale, da sempre appassionata ai temi della sostenibilità e della tecnologia. Collabora come copywriter con portali, magazine e aziende per la creazione di contenuti inerenti il campo dell’edilizia, della sostenibilità e del risparmio energetico

1 Trackback / Pingback

  1. La domotica ad uso sociale: di che cosa si tratta? - ElettricoMagazine

I commenti sono bloccati.