Teleriscaldamento efficiente e green? In Scozia si parte

Trane e Honeywell collaborano a un progetto di teleriscaldamento efficiente, alimentato da fonti rinnovabili, nella città scozzese di Stirling

Teleriscaldamento efficiente a Stirling (UK)

Un teleriscaldamento efficiente, che può far risparmiare 381 tonnellate di anidride carbonica all’anno, equivalenti a quelle prodotte da 1,5 milioni di miglia con un’auto a benzina di media cilindrata. Così l’innovazione tecnologica di Trane e Honeywell si unisce alla corsa green della Scozia, che punta ad azzerare le emissioni di anidride carbonica entro il 2045.

Di cosa si tratta? L’ambizioso progetto nasce per fornire calore ed energia “puliti” a basso costo agli edifici pubblici e alle aziende della città di Stirling. Sviluppata insieme a Scottish Water Horizons e al Consiglio comunale, con il supporto del programma governativo LCITP (Low Carbon Infrastructure Transition Programme), la rete di teleriscaldamento utilizzerà diverse fonti rinnovabili. In particolare, le acque reflue provenienti dagli impianti di trattamento della città. Vediamo come nei dettagli dell’impianto.

Come funziona un teleriscaldamento efficiente

Teleriscaldamento efficiente con le tecnologie Trane e HoneywellLa tecnologia a pompa di calore di Trane estrae il calore dalle acque reflue e utilizza il refrigerante a ridotto potenziale di riscaldamento globale (GWP) Solstice ze di Honeywell presso una struttura di proprietà di Scottish Water Horizons. L’ente si occupa anche della gestione dell’impianto, per fornire calore “pulito” alla rete di teleriscaldamento.

Questo significa aumentare risparmio energetico e sostenibilità in molti edifici pubblici della città. Tra questi, il centro ricreativo, lo stadio e la scuola superiore. Ma parliamo di un progetto scalabile, pronto ad abbracciare altre zone della città e a raggiungere anche case e aziende. “Più di metà dell’energia consumata in Scozia serve per il riscaldamento – commenta Donald MacBrayne, responsabile dello sviluppo per Scottish Water Horizons -. Ci siamo impegnati a realizzare una struttura flessibile, che tiene conto di possibili sviluppi della rete a bassa emissione”.

Il segreto sta nel refrigerante green

A livello tecnologico, le soluzioni Trane sono considerate fonte di energia rinnovabile poiché utilizzano l’energia disponibile nell’aria ambiente e nelle falde acquifere. Queste pompe di calore, infatti, producono acqua calda con temperatura fino a 80 °C utilizzando il refrigerante Solstice ze (R-1234ze) di Honeywell.

La sostanza, che vanta GWP inferiore a 1, è basata sulla tecnologia delle idrofluoroolefine (HFO) di Honeywell e non danneggia lo strato di ozono. Per questo, è indicata nei refrigeratori a media pressione per il raffrescamento di grandi edifici, teleraffrescamento e teleriscaldamento, ORC (Organic Rankine Cycle), pompe di calore ad alta temperatura e armadi refrigeranti autonomi a media temperatura.

Ma il progetto di Stirling integra anche le unità di raffrescamento e riscaldamento compatte Trane CITY. Un altro esempio di innovazione ed efficienza nel processo di decarbonizzazione degli impianti termici.

Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 446 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.