Resort e cantina: Filodivino si affida a Mitsubishi Electric

Filodivino è sia una cantina di pregiati vini doc, sia un resort di lusso. Per questo l'impianto di climatizzazione ha richiesto l'adozione di soluzioni a servizio di entrambi gli ambienti.

Resort Filodivino

Filodivino è una cantina che produce vini doc e un resort di lusso immerso nella natura delle Marche e circondato da vigneti. La struttura comprende un resort con 8 stanze e suite e una cantina che produce le due doc della zona. La creazione del resort, inaugurato nel 2016, è stata realizzata con l’intenzione di mantenere intatte le caratteristiche estetiche e tecniche della zona, facendo inoltre attenzione alla sostenibilità e usando ove possibile prodotti riciclabili.

Le molteplici richieste di Filodivino

L’impianto di climatizzazione della cantina ha richiesto una progettazione specifica poiché deve assolvere alla funzione principale di garantire le condizioni ottimali per la produzione del vino. Per questo, oltre ai proprietari, nella progettazione è stato coinvolto anche l’enologo. Per soddisfare al meglio le esigenze del luogo sono state scelte delle unità polivalenti con il recupero di calore, utile per il riscaldamento degli ambienti. L’impianto si basa quindi su due unità idroniche a marchio Climaveneta di cui una polivalente NECS-CQ/B/S 0412, e un refrigeratore NECS-C/B 0302 che garantisca apporti integrativi di condizionamento richiesti a settembre, durante la vendemmia.

Resort Filodivino notturnoPer quanto riguarda il resort, invece, l’impianto di climatizzazione deve garantire il comfort ideale per gli ospiti: riscaldamento invernale, raffrescamento estivo e produzione di acqua sanitaria, a servizio sia degli appartamenti, sia dell’area fitness e Spa. Per avere tanta acqua calda durante tutto l’anno è stato realizzato un sistema a portata variabile di refrigerante (VRF) a recupero di calore (R2) basato su unità Mitsubishi Electric, che in inverno funziona in pompa di calore riscaldando gli ambienti e producendo acqua calda sanitaria, mentre in estate raffresca e contemporaneamente recupera il calore, altrimenti disperso, per la produzione di acqua calda sanitaria. L’impianto è collegato a un campo solare termico che fa da preriscaldamento.

Le pompe di calore Mitsubishi Electric, grazie alla tecnologia inverter, riescono a garantire una resa termica ottimale anche alle basse temperature, aumentando la velocità di rotazione del compressore. Inversamente, quando la temperatura esterna aumenta, l’inverter modula la frequenza, adeguando la potenza erogata al fabbisogno termico richiesto e diminuendo drasticamente i consumi energetici.

Redazione
Informazioni su Redazione 949 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.