Illuminare una facciata storica: arte e tecnica a Verona

Illuminare una facciata storica integrandola alle esperienze visive della centralissima piazza delle Erbe: il progetto di Performance in Lighting per Palazzo Maffei

Illuminare una facciata storica: il progetto veronese di palazzo Maffei

La sfida era illuminare una facciata storica nel cuore di Verona, dove già si fondono diversi stili e panorami architettonici. La risposta progettuale, inserita nel restauro conservativo di Palazzo Maffei, ha dato vita a una soluzione illuminotecnica che valorizza l’iconico edificio e ridefinisce il “mosaico” di piazza delle Erbe.

Ma non si trattava di una semplice riqualificazione esterna. Oggi, l’edificio simbolo del barocco veronese è una casa-museo che ospita la ricca e frequentata collezione d’arte privata dell’imprenditore Luigi Carlon. L’architettura e la scelta dell’illuminazione dovevano dunque incidere sulla fruizione dell’esperienza museale nel suo complesso. I professionisti dello studio Baldessari e Baldessari Architetti e Designers hanno raggiunto anche questo obiettivo con il supporto di Performance in Lighting.

Illuminare una facciata storica: come nasce il progetto

Illuminare una facciata storica: le statue di Palazzo Maffei illuminateLa delicatezza del contesto ha richiesto ai progettisti una meticolosa pianificazione, guidata dalle indicazioni della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza. Servivano in primis corpi illuminanti non invasivi, con dimensioni compatte e tecnologia miniaturizzata, per ridurre al minimo gli ingombri. All’esterno, inoltre, l’illuminazione della facciata doveva essere calibrata e tenue, per evidenziare le decorazioni con discrezione.

La soluzione? Sistemi personalizzati per ogni sezione della struttura che “guarda” piazze delle Erbe. Il pianoterra è scandito da cinque fornici, al primo piano in ognuno dei cinque riquadri si aprono finestroni con balcone balaustrato, divisi da semicolonne di ordine ionico e decorati con mascheroni. Sopra si trovano timpani alterni, circolari e triangolari.

Le tecnologie installate

Le cinque aperture del primo piano vengono valorizzate dai proiettori lineari Notturno 1000 con ottica ellittica. I sistemi illuminano in radenza le superfici ed evidenziano la ricchezza delle decorazioni e i motivi d’intaglio del cornicione sovrastante.

Il secondo piano segue l’ordine del primo, ma i finestroni sono più bassi. In questo caso i progettisti hanno scelto Notturno 500 con ottica circolare intensiva, che creano una ricercata contrapposizione tra punti di luce e di ombra. Completa il tutto una balaustra con sei statue di divinità illuminate in modo scenografico grazie alla luce d’accento dei proiettori Focus + Zero. Tutte le soluzioni installate hanno tonalità di colore calda a 3000K: questo per connettere al meglio la cromia delle pareti in pietra, restituite al loro originale splendore dopo il restauro.

Il portico interno di Palazzo Maffei a Verona

Luce di pregio nel portico interno

Il progetto di illuminazione outdoor ha coinvolto anche il cortile di Palazzo Maffei. L’arco che funge da ingresso ospita apparecchi a parete Mimik 20 Flat a bi-emissione, che creano una sorta di “quinta” luminosa verso l’interno.

Qui, l’area esterna del ristorante è illuminata con decine di soluzioni a parete Mimik 20 a 3000K. Tutti gli apparecchi sono provvisti di cornice accessoria per la mimetizzazione, che riduce ulteriormente l’invasività lasciando solo l’effetto luminoso dei prodotti accesi. Per le superfici verticali dell’edificio, invece, si torna a Mimik 20 Flat a bi-emissione, mentre nel cortile e nel portico coperto troviamo la versione mono-emissione con ottica asimmetrica, per un comfort visivo ideale. L’accesso al museo, infine, avviene attraverso una particolare scala elicoidale in pietra che ospita cinque statue, “esaltate” dai piccoli proiettori Spider+ 10 a 3000K.

Foto: Renato Begnoni

Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 434 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.