Climatizzazione sostenibile a Palazzo Borromeo D’Adda

La priorità era riqualificare la struttura milanese con soluzioni efficienti ma rispettose dei vincoli storici: la climatizzazione sostenibile di Daikin punta sul gas refrigerante rigenerato

Climatizzazione sostenibile con Daikin

Realizzare un sistema di climatizzazione sostenibile all’interno di una dimora storica non è sfida da poco. Ma è la strada da percorrere per efficientare il grande patrimonio artistico e culturale italiano, a cominciare dai centri urbani. Un percorso di economia circolare concretizzato da Daikin nel primo intervento con gas refrigerante rigenerato, realizzato nei sontuosi spazi di Palazzo Borromeo d’Adda a Milano.

Gli obiettivi? Garantire comfort ed esperienze di qualità rispettando i vincoli architettonici, abbattendo gli sprechi e riducendo al minimo l’impatto ambientale. Vediamo come le tecnologie green di Daikin abbiano permesso a progettisti e committenti di raggiungerli.

Comfort e qualità dalla climatizzazione sostenibile

Partiamo dalla storia. Rappresentante del grande stile neoclassico del XVIII secolo, Palazzo Borromeo d’Adda è stato protagonista negli anni di una continua lotta per la “sopravvivenza”. Dopo i gravi danni recati alla struttura dalle incursioni aree del 1943, la residenza è stata completamente riqualificata nel 1948, secondo una metodologia progettuale orientata al dialogo con il manufatto antico.

L’investimento in nuove tecnologie è volto non solo al risparmio energetico e all’azzeramento delle emissioni ma anche alla volontà di offrire servizi di massima qualità clienti e ospiti

Con il nuovo intervento, era fondamentale rendere l’edificio il più efficiente, sostenibile e contemporaneo, puntando soprattutto sul rinnovamento degli impianti. “Lavorare su un immobile di questo tipo è stato impegnativoracconta Andrea Ludovico Borri, Senior Arch & Founder dell’omonimo studio milanese -. Bisognava integrare tecnologie molto evolute in un contesto che non le prevedeva. Si è cercato di dare una seconda vita sostenibile al palazzo, puntando su una temperatura costante e su un modo più rispettoso di fruire gli spazi”. Artefici di tutto questo, i sistemi di climatizzazione Daikin installati nella residenza milanese dai professionisti di Vergani Impianti.

Climatizzazione sostenibile con i sistemi VRVTecnologie green in azione

A livello tecnologico, i progettisti hanno optato per una soluzione a recupero di calore, che permette di ottenere la massima flessibilità nella gestione del comfort nei diversi ambienti. La grande novità sostenibile riguarda poi il gas refrigerante rigenerato, quindi a impatto zero, utilizzato per alimentare l’impianto.

Il sistema di unità esterne VRV IV+, posizionate sulla copertura dell’edificio, è composto da:

  • macchine VRV HR a recupero di calore per la climatizzazione del secondo piano, che ospita gli uffici;
  • macchine VRV in pompa di calore per le Sale d’Onore;
  • sistemi per il trattamento aria a espansione diretta e per il controllo dell’umidità in tutti i 400 mq del sottotetto.

Architettura e tecnologia: integrazione riuscita

Un intervento efficace ma discreto. Negli ambienti del secondo piano, infatti, l’immissione di aria trattata avviene attraverso diffusori da controsoffitto a microfori. In ogni locale climatizzato, inoltre, la temperatura può essere impostata in maniera autonoma grazie agli eleganti comandi a filo Madoka. Negli spazi delle Sale d’Onore, ristrutturati per ospitare eventi privati ed esclusivi, il sistema di immissione ed estrazione dell’aria ambiente è stato reso il meno invadente possibile con apposite canalizzazioni.

La residenza d’epoca di proprietà della famiglia Borromeo si è così trasformata in un perfetto esempio di coesione tra moderno e antico. Ovvero di integrazione tra tecnologia sostenibile, utilizzo degli spazi interni e stile architettonico originario.

Missione economia circolare

L’impianto di climatizzazione sostenibile rappresenta un primo e ideale impiego del gas refrigerante R410A rigenerato anche per la carica aggiuntiva in loco. Una soluzione che rientra nel modello di sostenibilità “Loop by Daikin”, pienamente rispondente agli standard AHRI700.

“Loop by Daikin non è solo un progetto ma un’attitudine – spiega Stefania Bracco, Airco Sales Division Co-Manager Daikin Italy -. Un movimento che vogliamo realizzare insieme a tutti i nostri partner per attuare un’economia circolare nel nostro settore che comprenda materiali e gas refrigeranti”.

Maria Cecilia Chiappani
Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 358 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.