Capo Verde, acqua potabile con il fotovoltaico di FuturaSun

A Capo Verde i moduli fotovoltaici FuturaSun sono utilizzati per alimentare l'impianto di desalinizzazione nell'isola di Boa Vista.

Moduli fotovoltaici FuturaSun desalinizzatore Isola Boa Vista

Moduli fotovoltaici FuturaSun vengono utilizzati nell’isola di Boa Vista, a Capo Verde, per alimentare l’impianto di desalinizzazione e ottenere così acqua potabile e per uso agricolo alla comunità rurale di Varandinha.

Attivo da dicembre 2020, questo impianto di desalinizzazione è di tipo offgrid, cioè alimentato esclusivamente dai moduli fotovoltaici FuturaSun.

L’Isola di Boa Vista e l’impianto di desalinizzazione

L’isola di Boavista è una delle più desertiche tra le dieci isole vulcaniche nell’oceano Atlantico, privo di fonti naturali di acqua potabile, battuto da forti venti che portano sabbia dal Sahel e dal Sahara, con precipitazioni limitate e frequenti periodi di siccità che impediscono la crescita di una vegetazione rigogliosa.
Sfruttare l’energia solare per alimentare un impianto di desalinizzazione che fornisce acqua potabile in un’area così desertica è il connubio vincente.

Per il campo fotovoltaico di 63,36 kW sono stati utilizzati 192 moduli monocristallini FuturaSun Next 330W ad alta efficienza con garanzia di prodotto di 15 anni e garanzia di rendimento di 25 anni.

Desalinizzatore Isola Boa Vista
Caratteristiche prestazionali fondamentali che si affiancano ad altre performance tecniche di particolare resistenza, estremamente apprezzate in contesti estremi come quelli di Capo Verde. I pannelli Next 330W sono infatti certificati per la resistenza alle tempeste di sabbia, secondo lo standard internazionale IEC 60068-2-68, garantendo prestazioni superiori per installazioni in tutta la fascia sahariana e subsahariane e mediorientale, ma anche certificati per resistenza alla corrosione da nebbia salina, secondo lo standard IEC 61701, che caratterizza altrettanto duramente le coste africane e le isole atlantiche prospicienti.

Per almeno 30 anni l’installazione di Varandihna a Boa Vista consentirà di fornire circa 75 metri cubi di risorsa idrica al giorno, utile a sostenere le necessità potabili e sanitarie di una comunità rurale di 250 abitanti e le esigenze irrigue della locale associazione agricola, che potrà raddoppiare la coltivazione tradizionale.

Un progetto Genius Watter con FuturaSun

L’impianto di desalinizzazione è opera della start up italiana Genius Watter, che ha sviluppato e brevettato un sistema di desalinizzazione alimentato ad energia solare, senza batterie, in grado di fornire acqua potabile e per uso agricolo in zone remote sprovviste della connessine alla rete. L’intero sistema è equipaggiato con connessione satellitare per permettere il monitoraggio da remoto e gestire in caso di bisogno la manutenzione di qualsiasi componente.

Soddisfazione anche da parte di FuturaSun: “È per noi motivo di orgoglio studiare e realizzare pannelli – conferma Alessandro Barin, CEO dell’azienda – che grazie alla loro tecnologia possano essere utilizzati anche in contesti estremi così da poter supportare progetti di sostenibilità ambientale, economica e sociale”.

Informazioni su Alessia Varalda 1709 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.