Piantare alberi per compensare gli eventi? L’altro lato green di Schneider

Schneider Electric aggiunge un tassello ai propri obiettivi di sostenibilità scegliendo di piantare alberi in tutta Europa per mitigare l’impatto dell’European Partner Summit

Piantare alberi per compensare le emissioni degli eventi: l'idea green di Schneider Electric

Piantare alberi, tantissimi alberi, è uno dei modi più concreti per frenare le emissioni di carbonio e “salvare” il futuro del pianeta. Ecco perché Schneider Electric ha deciso di investire nella piantumazione di 7.500 alberi in tutta Europa, in compensazione di quanto immesso in atmosfera dall’ultimo vertice online dei propri partner. Ma anche di attivare una collaborazione duratura con l’organizzazione Tree Nation per sostenere ulteriori progetti verdi.

L’azienda ha così stimato il consumo energetico associato al vertice virtuale, mitigando 1.100 tonnellate di CO2. Il tutto sempre nell’ambito del programma Schneider Sustainability Impact (SSI).

Perché piantare alberi è la scelta giusta

Organizzando il summit in modalità digitale, Schneider Electric e i suoi partner di canale IT avevano già evitato le emissioni associate al viaggio, all’alloggio e all’uso delle risorse fisiche. L’azienda ha voluto tuttavia compiere un ulteriore passo avanti e cogliere l’occasione per mitigare completamente l’inquinamento generato dall’iniziativa. Secondo le stime di Tree Nation, infatti, un singolo albero può compensare circa 250 kg di emissioni di carbonio durante la sua vita. Questo per le sue capacità di assorbire e immagazzinare CO2 dall’atmosfera. Schneider Electric percorrerà questa strada consolidando la partnership, al fine di ridurre l’impatto ambientale delle operazioni di clienti e fornitori attraverso la piantumazione di alberi.

Schneider ha sottolineato il valore delle relazioni con i partner, ringraziandoli anche attraverso la piantumazione di migliaia di alberi

“In qualità di organizzazione più sostenibile al mondo la nostra missione è aiutare e supportare la nostra comunità di Partner e gli utenti finali con le proprie ambizioni di sostenibilità – spiega Rob McKernan, SVP Secure Power Europe Region di Schneider Electric -. Vorremmo ringraziare tutti gli ospiti che non solo hanno partecipato e sono stati coinvolti nel summit virtuale, ma hanno anche sostenuto questa iniziativa piantando con successo migliaia di alberi in Europa”.

Schneider Sustainability Impact: un programma in crescita

L’iniziativa legata all’European Partner Summit è solo l’ultimo atto di un impegno più ampio. All’SSI spetta infatti il compito di dettare le azioni della responsabilità sociale dell’azienda. Lo sta facendo attraverso 6 obiettivi a lungo termine e una selezione di 11 programmi altamente innovativi. I risultati ottenuti da Schneider Electric vengono pubblicati trimestralmente, verificati annualmente e collegati a piani di incentivazione a breve termine per i manager del gruppo.

Ma il progetto di piantumazione di alberi supporta anche gli obiettivi del progetto Zero Carbon. Un’iniziativa che mira a ridurre drasticamente le emissioni di scope 3 della global company. A questo programma hanno già aderito oltre 900 fornitori, che verranno supportati da Schneider Electric per tagliare le emissioni di carbonio del 50% nei prossimi 5 anni.

Informazioni su Redazione 1272 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.