Come monitorare la sicurezza alimentare nella catena del freddo

Garantire la catena del freddo per la sicurezza dei consumatori è fondamentale: oggi le tecnologie consentono di monitorare e controllare gli impianti, i parametri come le temperature...per assicurare la massima efficienza operativa

sicurezza alimentare in supermercati, bar, ristoranti , pasticcerie

Non solo la grande distribuzione organizzata, le aziende del settore alimentare e beverage, ma ristoranti, piccoli supermercati, pasticcerie e bar hanno attrezzature per la refrigerazione, come celle frigorifere o banchi frigo. E, ovviamente, hanno la necessità di mantenere i cibi e le bevande alla giusta temperatura, garantendo la catena del freddo per la sicurezza dei consumatori e la qualità delle merci.

Non soddisfare tali requisiti a causa di disservizi o guasti alle apparecchiature può essere costoso, infatti gli alimenti o le preparazioni alimentari possono deteriorarsi e soprattutto  nuocere alla salute. Per tutte queste piccole attività, non osservare le norme sulla sicurezza alimentare può comportare anche sanzioni o portare a chiusure.

Devi garantire la conformità alle normative sulla sicurezza alimentare? Punta sul monitoraggio e il controllo!

Per garantire la sicurezza dei consumatori ci sono normative e leggi che regolano tutti i livelli della catena alimentare e obbligano le aziende a identificare i punti critici di controllo, sviluppare procedure per affrontarle e documentare il funzionamento di tali procedure.

Monitorare per la sicurezza alimentare

Tra le principali preoccupazioni, la conservazione e distribuzione di cibi deperibili è fondamentale per assicurare la qualità dei prodotti e il loro mantenimento a temperatura controllata.

L’HACCP – acronimo di Hazard Analysis and Critical Control Points – è concepito per individuare, prevenire e controllare i pericoli che potrebbero compromettere la sicurezza di un alimento e, di conseguenza, la salute dei consumatori.

I gestori dei negozi per rispondere all’HACCP devono registrare dati relativi alla temperatura di congelatori, frigoriferi e celle frigorifere, monitorarle costantemente e tenere un registro con tutti i dati rilevati. È importante sottolineare che questi dati sono indispensabili per dimostrare la conformità della catena del freddo. Ovviamente è necessario andare oltre la semplice raccolta di dati, poiché è fondamentale eseguire la manutenzione continuativa.

Una soluzione in grado di rispondere alle normative HACCP dovrebbe:

  • fornire avvisi 24 ore su 24 nel caso di temperature fuori range o di mancanza di corrente;
  • tenere traccia delle temperatura e ovviamente delle anomalie;
  • monitorare l’andamento della temperatura con la registrazione automatica dei dati, anche da remoto;
  • generare report relativi alla conformità della sicurezza alimentare;
  • tracciare le attività di manutenzione eseguite.

monitoraggio e controllo dei parametri per la catena del freddoManutenzione predittiva e massima efficienza operativa

Un sistema in grado di soddisfare tutte queste esigenze è già un buon punto di partenza. Ma al giorno d’oggi l’innovazione tecnologica può fare molto di più: può anticipare le problematiche con evidenti benefici:

  • ridurre i tempi di ripristino in caso di guasto o semplice anomalia – questo può essere fatto analizzando i sistemi e i prodotti installati, il loro utilizzo e verificando se sono già avvenute problematiche simili. Questo consente di rispondere  più velocemente e soprattutto essere preparati sulle azioni da intraprendere;
  • semplificare e migliorare la manutenzione – la conoscenza dei dati è un ottimo supporto per la manutenzione preventiva. I componenti e le apparecchiature moderne sono generalmente connesse e sono in grado di fornire dati e indicazioni. La loro analisi consente di avere una previsione di quando sarà necessario eseguire la manutenzione delle apparecchiature. Questo, oltre a evitare fermi delle apparecchiature o degli impianti, consente di aumentare l’efficienza operativa complessiva.

Nuove tecnologie come l’IoT o il cloud consentono di supportare le piccole attività commerciali fornendo soluzioni facili da utilizzare e da installare, poco invasive e soprattutto efficaci.  Ad esempio sensori wireless, software di gestione, controllori digitali e App consentono di monitorare le temperature e i parametri critici e restare aggiornati in tempo reale.
Grazie a tali innovazioni è più facile rispettare le normative sulla sicurezza alimentare e garantire la sicurezza dei clienti. La tecnologia consente di spostare la raccolta e la registrazione dei dati dalla carta al digitale, migliorando l’efficienza dei processi, limitando così gli errori di trascrizione o la perdita di informazioni importanti.

La risposta Schneider Electric ed Eliwell

Schneider Electric ed Eliwell – centro di eccellenza del gruppo per le applicazioni HVACR – rispondono alle esigenze di questo settore in qualità di fornitori di prodotti e soluzioni sviluppate in sinergia. Grazie a un vasto e flessibile portafoglio prodotti hanno la possibilità di fornire soluzioni sia per grandi supermercati sia per ristoranti, pasticcerie e qualsiasi attività abbia bisogno di garantire la catena del freddo e monitorare le temperature.

Innovation Hub EcoStruxure for Retail a Alpago Belluno presso la sede Eliwell
Innovation Hub EcoStruxure for Retail (ad Alpago Belluno presso la sede Eliwell) un vero e proprio hub per toccare con mano le tecnologie dedicate al mondo del supermercato e del convenience store

Per ogni attività, dunque, è prevista una specifica soluzione; come EcoStruxure for Retail e EcoStruxure for Supermarkets, che aiutano a migliorare la sicurezza, la continuità di esercizio, la sostenibilità, l’efficienza energetica, il monitoraggio e l’analisi dei dati.

Per le strutture più piccole e minimarket EcoStruxure Facility Expert aiuta a gestire le strutture in modo più efficiente tramite il software basato sull’IoT. Questa soluzione offre il massimo controllo per impianti HVAC, energia, sicurezza e refrigerazione. Tecnologia collaborativa in tempo reale, allarmi e avvisi incrementano l’affidabilità, l’efficienza e la convenienza delle operazioni.

Tra le apparecchiature in campo: EWSense, un sistema wireless per la misura di temperature nelle apparecchiature o ambienti per la conservazione o lavorazione degli alimenti o IDNext di Eliwell, il controllore di nuova generazione per banchi frigoriferi. IDNext è stato progettato per rispondere alle sempre più evolute esigenze applicative nel mondo della refrigerazione commerciale, chiamata a rispondere a standard elevati di classificazione energetica e conseguente sostenibilità ambientale.

In ambito refrigerazione, per Eliwell l’efficienza si chiama DOMINO: la soluzione per il controllo del freddo nell’industria della conservazione e per i supermercati dove è fondamentale mantenere la freschezza degli alimenti.  Tra le novità per abbattere sempre di più i consumi, DOMINO ZERO, la sua naturale evoluzione! Dove ZERO indica l’obiettivo di avvicinarsi il più possibile a “zero emissioni”.

A EuroShop 2020 (Padiglione 16 – stand 16A21) a Düsseldorf (Germania) dal 16 al 20 febbraio saranno presenti soluzioni per la gestione integrata degli edifici, dalla refrigerazione al condizionamento dell’aria.

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1409 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.