Energia marina per spingere la corsa net-zero

Schneider Electric e Minesto collaborano allo sviluppo di impianti green che sfruttano le acque oceaniche e alla commercializzazione dell’energia marina

Energia marina: accordo tra Schneider Electric e Minesto

Il mix rinnovabile è anche questione di energia marina. Sfruttare le maree e le correnti oceaniche, infatti, significa valorizzare una risorsa naturale maggiormente pianificabile, attraverso adeguati sistemi di distribuzione che ottimizzino la gestione delle DER (Distributed Energy Resources).

Proprio per accelerare la disponibilità commerciale dell’energia marina e la transizione energetica verso una società net-zero, Schneider Electric e Minesto hanno firmato un protocollo d’intesa per lo sviluppo di impianti basati sulla tecnologia Deep Green di Minesto.

Sfruttare energia marina con Minesto e Schneider Electric

Come sfruttare l’energia marina

La collaborazione tra le due global company offrirà al mercato energetico soluzioni più sostenibili e resilienti. Cosa prevede l’accordo? Unire prodotti e know how di Schneider Electric con le tecnologie Minesto per produrre energia green dalle maree e delle correnti oceaniche.

Le due aziende coinvolgeranno come utenti pilota produttori indipendenti e utility del settore elettrico. Progetti che vanno dalle più piccole microgrid a impianti multi megawatt, da valutare caso per caso anche in base alle rispettive pipeline. Il tutto, con l’integrazione di sistemi tecnici, project management, processi di vendita, opportunità di project financing.

“Lavoreremo per utilizzare questa partnership come strumento per affermare una visione – commenta Martin Edlund, CEO di Minesto -. E per informare i decison maker delle opportunità e dei vantaggi che le nuove tecnologie complementari per le energie rinnovabili offrono. Non ultimo, la possibilità di costruire sistemi energetici completamente sostenibili, basati sulla disponibilità di un carico prevedibile di energia generata dagli oceani”.

Nuovi orizzonti sostenibili e prevedibili

Il protocollo sigla anche l’ingresso di Schneider Electric nel settore dell’energia marina. Il potenziale e le aspettative, nello sviluppo di un mix energetico decarbonizzato, sono tante.

“Non vediamo l’ora di lavorare con Minesto per inserire l’energia degli oceani nel mix rinnovabile globale – spiega Gary Lawrence, Presidente del segmento Power and Grid di Schneider Electric -. Questo consente di equilibrare l’apporto delle fonti variabili con una risorsa energetica prevedibile. Per noi è molto importante entrare nel settore dell’energia marina con un partner che sta sviluppando una tecnologia del tutto innovativa, con un mercato globale e il potenziale di produrre energia a costo competitivo”.

 

Informazioni su Redazione 1179 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.