Perchè installare un UPS? I vantaggi in azienda e a casa

Oggi la disponibilità dell’alimentazione è fondamentale: scopriamo il ruolo degli UPS nell’assicurare qualità all’energia elettrica e sicurezza di apparecchiature e impianti

Perché l’UPS è un elemento fondamentale da prevedere in ogni attività?

L’attuale mondo tecnologico è profondamente dipendente dalla disponibilità continua di alimentazione elettrica. Le tecnologie intelligenti richiedono un’alimentazione ininterrotta e priva di disturbi. L’impatto dell’interruzione di alimentazione, anche per un periodo di tempo limitato, può portare a numerosi danni e problematiche in qualsiasi settore.  Come evitare tutto questo? La risposta è semplice: basta dotarsi di un UPS (Uninterruptible Power Supply), conosciuto come gruppo di continuità!

Nato per garantire il funzionamento continuo dei dispositivi elettrici in corrente alternata, svolge un ruolo fondamentale nella stabilizzazione della tensione di alimentazione rispetto alle fluttuazioni oltre ovviamente a preservare dal rischio di disservizi e interruzioni dell’erogazione dell’elettricità di rete.

L’importanza dell’energia elettrica

Sono molte le problematiche che possono creare malfunzionamenti alle apparecchiature elettroniche e digitali. La qualità dell’alimentazione, o meglio un disturbo nella qualità dell’alimentazione – tensione, corrente o frequenza – interferisce con il normale funzionamento degli apparecchi elettrici. Tra le principali cause annoveriamo:

  • sottotensioni – abbassamenti di tensione nella rete elettrica che possono essere di breve o lunga durata;
  • armoniche – disturbo molto frequente dovuto a carichi non lineari;
  • sovratensioni – causati da accensione e spegnimento di potenti apparecchiature;
  • picchi di corrente – sovratensioni di brevissima durata causati da fenomeni atmosferici o strumenti ad alto assorbimento elettrico;
  • oscillazioni della tensione – fenomeno prodotto dalle variazioni repentine e ripetitive della tensione, un classico esempio è lo sfarfallio dell’illuminazione;
  • variazioni della frequenza – disturbo che si verifica con guasti nel sistema di generazione e di trasmissione, oppure con la disattivazione improvvisa di grandi generatori.

Ogni disturbo può causare guasti, errati funzionamenti dei dispositivi, perdita dei dati o fermi di produzione.

L’importanza dell’energia elettrica

Gli UPS sono la soluzione ideale per una strategia di business continuity e rappresentano un tassello fondamentale per chi opera nell’impiantistica elettrica.

Oltre il 50% dei guasti dei carichi critici sono dovuti all’alimentazione elettrica, e i costi orari correlati all’indisponibilità delle relative applicazioni sono in genere molto elevati. Per un mondo sempre più dipendente dalle tecnologie digitali, è divenuto sempre più importante risolvere i problemi che influiscono sulla qualità e la disponibilità dell’energia, fornita dalla rete di distribuzione, che alimenta carichi sensibili.

Il ruolo degli UPS: fondamentale per ogni settore

Da quando hanno fatto la loro comparsa, all’inizio degli anni ‘70, la loro importanza è andata sempre più crescendo di pari passo con lo sviluppo delle tecnologie digitali. Gli UPS sono apparecchiature elettriche da installare fra la rete di distribuzione e i carichi sensibili. Erogano un’energia più affidabile rispetto a quella della rete, e sono in grado di soddisfare i requisiti di qualità e disponibilità dei carichi sensibili.

In un ambiente domestico, molti dispositivi elettronici e apparecchiature elettriche possono subire danni o guasti a causa di blackout improvvisi, oscillazioni della tensione e altri disturbi elettrici.

In ambito aziendale, le interruzioni causate dai blackout o da instabilità di rete possono anche causare nelle piccole e medie imprese mancata produzione e danni di tipo economico.

In aeroporti e ospedali, un funzionamento non corretto delle apparecchiature può costituire un serio pericolo per la sicurezza delle persone, mentre strutture come i data centers, crocevia di vitale importanza per il traffico della rete e punti d’accesso per i provider e gli utenti, richiedono un’energia assolutamente priva d’interruzioni, ad alta qualità, affidabile 24 ore su 24, per 365 giorni.

Un UPS consente di correggere i vari disturbi che possono generarsi dalla comune alimentazione elettrica come cali o sbalzi permettendo ai dispositivi ad esso collegati di continuare il proprio funzionamento senza subire danni. Ma anche:

  • assicurare la qualità dell’energia elettrica fornita ai carichi che alimenta, qualunque siano le condizioni della rete di alimentazione;
  • garantire un’alimentazione di riserva;
  • proteggere le apparecchiature dai problemi di alimentazione;
  • permettere la continuità delle attività;
  • salvaguardare i dati sensibili.

gamma Easy UPS dedicata al mondo elettrico Schneider Electric

Schneider Electric: una soluzione completa per tutte le esigenze

Sul mercato ne esistono di diverse tipologie e per diverse applicazioni, Schneider Electric – per rispondere alle necessità di tutte le applicazioni sensibili – propone un’offerta completa di soluzioni di protezione elettrica.

La gamma Easy UPS, dedicata specificatamente al mondo elettrico, si caratterizza per semplicità e facilità coniugata nella scelta, nell’installazione, nella manutenzione e nella espandibilità. Easy-UPS SRVS monofase è la soluzione per piccole e medie imprese che necessitano di una protezione essenziale per condizioni di alimentazione instabili, garantendo connettività coerente e affidabile nei momenti più critici.

Easy UPS Serie 3, è la soluzione trifase che rende prevedibili i costi energetici offrendo fino al 96% di efficienza in modalità a doppia conversione e fino al 99% di efficienza in modalità ECO, grazie alle avanzate caratteristiche del prodotto, alle specifiche competitive e alla solidità del design elettrico.

Semplice da installare, collegare, usare, manutenere e riparare, è ideale per una vasta gamma di applicazioni nelle piccole e medie imprese. EcoStruxure Ready, è caratterizzato da un’ampia gamma di temperature operative e da una solida protezione dai sovraccarichi, senza pregiudicare compattezza e leggerezza.

Disponibile nella versione S fino a 40 KVA, nella versione M da 60-200 kVA per Data Center di piccole e medie dimensioni e altre applicazioni aziendali e nella versione L da 250-600 kVA (400 V) per edifici commerciali e applicazioni industriali leggere di medie e grandi dimensioni.

Il ruolo dell’impiantista

Scegliere l’UPS giusto non è, però, così semplice dato che ne esistono di diverse potenze e tipologie, comprese le opzioni legate alla ridondanza, alla scalabilità e al tipo di batterie da utilizzare. Qui diventa fondamentale il ruolo del consulente e dell’impiantista che è in grado di analizzare la soluzione più adatta in base alle esigenze partendo da alcune semplici domande come quali apparecchiature proteggere? Per quanto tempo?
Una cosa è certa: di un UPS non bisognerebbe mai fare a meno!

Informazioni su Alessia Varalda 1710 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.