Come funziona un’Accademia Industria 4.0?

Un esempio pratico di cosa prevedono le cinque giornate di Accademia Industria 4.0, il percorso formativo di Schneider Electric sullo smart manufacturing per istituti tecnici e ITS

accademia industria 4.0

Accademia Industria 4.0 è sinonimo di competenze trasversali, didattica innovativa e approccio integrato al tema della trasformazione digitale. Che si tratti di alternanza scuola lavoro o di nuovi percorsi per ITS e professionisti – come nella recente esperienza in collaborazione con SMACT Competence Center di Padova -, Schneider Electric rafforza la propria visione di Industria 4.0 nella promozione di “ponti” formativi tra scuola e impresa, opportunamente tradotti nel programma delle accademie.

Vediamo come l’Accademia Industria 4.0 può avvicinare i giovani allo smart manufacturing, in questo approfondimento pratico sulla proposta formativa di Schneider Electric.

I plus dell’Accademia Industria 4.0

“Gli studenti di diversi corsi e istituti coinvolti nella settimana di Accademia Industria 4.0 – spiega Gianfranco Mereu, responsabile delle relazioni con scuole e università di Schneider Electric -, vivono cinque giornate di formazione intensiva nella nostra sede di Stezzano, a stretto contatto con manager e specialisti dell’azienda, sviluppando la capacità di lavorare in gruppo e attraverso modalità interdisciplinari”.

Caratteristiche sintetizzate nei 4 plus delle accademie Schneider, riconosciute dal MIUR e dalle principali associazioni del mondo industriale come percorsi formativi chiave per favorire la convergenza digitale in Italia:

  • progetto nazionale unico;
  • 40 ore di alta formazione;
  • contenuti polivalenti e trasversali;
  • sviluppo di soft skill.

Il tutto associato agli ecosistemi tecnologici della piattaforma EcoStruxure, cuore dell’integrazione tra prodotti, processi e servizi che caratterizza la fabbrica connessa secondo il piano governativo Impresa 4.0.

Accademia Industria 4.0 in pratica: 5 giorni per pensare digitale

Teoria e pratica si uniscono nella trasformazione digitale sperimentata da studenti e professionisti attraverso Accademia Industria 4.0. Ma cosa avviene, in pratica, negli spazi di Stezzano?

Ci rifacciamo al programma dell’ultima edizione, dedicata agli studenti di due ITS del Triveneto e terminata lo scorso 15 marzo. Ecco le tematiche e gli obiettivi chiamati in causa in ciascuno dei 5 giorni del progetto:

1. Industria 4.0 – Automazione: creare awareness sul percorso della trasformazione digitale legata all’automazione industriale;
2. Prodotti connessi: mostrare le basi di un’architettura connessa in ottica 4.0 dalla quale attingere dati utili all’efficientamento di prodotti e processi;
3. Interconnessione IT/OT: importanza della cyber security, della convergenza tra IT e OT e della connessione uomo-macchina;
4. Apps & Analytics: conoscere nuovi software e realtà aumentata, toccare con mano una smart factory e utilizzare il laboratorio EcoStruxure;
5. Laboratorio finale: applicare quanto appreso in un progetto di smart manufacturing che racchiuda i tre livelli di EcoStruxure focalizzandosi su una specifica fase produttiva.

Culmine della settimana di Accademia Industria 4.0, la presentazione dei lavori realizzati dagli studenti, che rientrano in classe con tutta la consapevolezza necessaria ad affrontare le sfide di un mondo del lavoro sempre più orientato al team working in ottica digitale.

Redazione
Informazioni su Redazione 884 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.