La sede di Bari di Schneider Electric diventa un Innovation Site

Gli ampi spazi della nuova filiale pugliese diventano esempio tangibile di integrazione, efficienza e collaborazione con tutta la filiera del territorio

La sede di Bari di Schneider Electric diventa Innovation Site

Un sito vetrina della digitalizzazione targata EcoStruxure, un concentrato di tecnologia applicata dove toccare con mano l’integrazione di prodotti e soluzioni nel terziario, un punto di riferimento formativo e informativo per i professionisti e le Pmi del territorio. Il rinnovamento degli uffici di Schneider Electric a Bari non era solo una sfida strutturale e organizzativa, l’obiettivo era creare un Innovation Site per aprire le porte di un paradigma tecnologico smart ai tanti professionisti dell’installazione e alle piccole e medie imprese che caratterizzano il tessuto imprenditoriale pugliese.

“L’idea di realizzare una nuova sede nel cuore della zona industriale di Bari, facilmente raggiungibile con tutti i mezzi di trasporto, nasce dalla volontà di creare un hub di supporto tecnico-commerciale, uno spazio per la formazione e la trasformazione digitale delle Pmi, in grado di servire tutto il territorio regionale e le zone limitrofe – racconta Saverio Fiore, Regional Sales Manager Puglia – Matera e Provincia di Schneider Electric. Con questo Innovation Site, l’azienda mette a disposizione strumenti, soluzioni e competenze per i progettisti, system integrator, installatori e clienti finali per il settore degli uffici, terziario e del settore industriale. Accogliere diverse professionalità mostrando loro la digitalizzazione all’opera non può che aumentare l’efficacia dell’esperienza, sia in chiave commerciale sia dal punto di vista formativo”.

La filiale barese oggi: il concetto di Innovation Site

Alla base del progetto, dunque, l’obiettivo di offrire a clienti e potenziali tali un realistico esempio di ufficio 4.0. Per questo, ogni aspetto impiantistico della nuova filiale, che si estende su una superficie di 240 mq, ospita prodotti di Schneider Electric. Dall’illuminazione di emergenza evoluta alla distribuzione elettrica con quadri smart, dagli Ups ai centralini, fino al cablaggio strutturato, la proposta tecnologica dell’azienda “vive” nell’applicazione barese, completata da un sofisticato impianto domotico KNX.

“Fin da subito è emersa una doppia finalità vincente – spiega l’ing. Giuseppe Maggi di Locorotondo (BA), partner EcoXpert e programmatore del sistema KNX-. Da una parte l’esigenza funzionale legata all’allestimento e al controllo impiantistico della nuova sede tramite sistemi basati sullo standard KNX di Schneider Electric. Di riflesso, la possibilità di soddisfare i bisogni di chi vuole saperne di più, consentendo a partner e clienti finali di toccare con mano le potenzialità di questi scenari digitali. Quindi, la necessità di far emergere tutte le soluzioni possibili in risposta a determinate esigenze applicative”.

Filiale di Bari di Schneider Electric

Fiore all’occhiello, la domotica KNX

La nuova realizzazione ha permesso di ridurre al minimo le opere civili necessarie per adeguare la struttura esistente alle nuove esigenze con soluzioni di distribuzione elettrica intelligente, illuminazione di emergenza, forza motrice e trasmissione dati. In questa prospettiva, l’utilizzo della domotica KNX integrata al sistema di controllo delle luci DALI ha consentito di snellire l’impianto nel suo complesso, lasciando un’ampia flessibilità nella gestione dei punti luce e dei relativi comandi. Sempre nell’ottica di Innovation Site, era inoltre fondamentale realizzare un impianto “vetrina”, che garantisse ai professionisti una semplice e rapida comprensione delle soluzioni applicabili in ambito office.

L’impianto di automazione KNX realizzato integra infatti multitouch, pulsanti normali, tastiere tattili, e mostra la possibilità di gestire e personalizzare l’intero sistema in poche mosse tramite smartphone o tablet. La gestione dell’impianto e il monitoraggio dei consumi energetici sono quindi possibili anche da remoto, mediante un controllore logico Wiser for KNX che gestisce diversi protocolli (KNX, Modbus, Bacnet, IP), dotato di interfaccia web integrata, programmabile e accessibile sia direttamente sia tramite iscrizione al Cloud Schneider.

“In un certo senso – spiega il progettista e direttore dei lavori Ing. Renato Pertuso -, abbiamo voluto mettere alla prova le capacità di interoperabilità tra più linguaggi di comunicazione all’interno dello stesso ambiente di lavoro. L’obiettivo era quello di gestire in modo centralizzato i dispositivi di illuminazione tradizionali, la regolazione illuminotecnica con tecnologia DALI e il monitoraggio dell’energia tramite strumenti di campo che normalmente comunicano su BUS RS485”.

Tutto questo è diventato realtà grazie a HomeLYnk, il cuore del sistema KNX installato a Bari, soluzione ideale per integrare sistemi di diversa natura e per effettuare interventi di revamping o upgrade di impianti esistenti.

Dare valore ai partner e alla formazione

Oltre a mostrare l’affidabilità e la qualità degli ecosistemi tecnologici Schneider Electric, questa case history in particolare evidenzia il valore del programma EcoXpert. “Siamo partner professionali di Schneider Electric da circa quindici anni – continua l’Ing. Renato Pertuso -, abbiamo visto nascere e crescere le soluzioni EcoStruxure, oggi dedicate a contesti di tutte le dimensioni compreso lo small business, protagonista dei nostri progetti. In questa occasione, avere Schneider Electric come cliente finale ci ha permesso di spingere al massimo l’integrazione dei sistemi, con l’obiettivo di realizzare un impianto modello, che rappresenta per noi una referenza importante”.

Sede Bari Schneider Electric formazione

In questa prospettiva, l’Innovation Site di Bari non vuole essere un semplice showroom ma un luogo del sapere, un supporto concreto ai progettisti e a tutti i partner presenti e futuri di Schneider Electric. Per questo la struttura ospita anche piccole aule dedicate alla formazione pratica tramite appositi kit: ulteriori occasioni di formazione con tecnici qualificati e pronti a rispondere a ogni esigenza degli impiantisti evoluti.

“Vedo questo spazio come una risorsa che mostra al mercato e alla nostra filiera di riferimento tutto il valore aggiunto della proposta Schneider Electric, storicamente attenta all’integrazione di tecnologie, esigenze e competenze”, conclude Saverio Fiore.

Redazione
Informazioni su Redazione 1027 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.