Tecnologie per la sicurezza: l’antintrusione intelligente

Essere semplici in modo sofisticato. I nuovi sistemi di antintrusione sono intelligenti e integrabili con tecnologie diverse, anche con l'esistente

Tecnologie per la sicurezza -antintrusione intelligente

Il loro segreto è far fare un ulteriore passo avanti alle tecnologie pensate per la sicurezza di cose e persone, e integrasi con gli impianti esistenti. Sono le novità del segmento antintrusione intelligente presentate a fiera Sicurezza 2019.

Si tratta di tecnologie complesse, con un livello tecnico elevato ma che si presentano volutamente semplici, sia negli aspetti che riguardano l’installazione e la programmazione sia in quelli che ne riguardano l’utilizzo da parte degli utenti finali. Questa loro caratteristica, ricercata e studiata dalle aziende produttrici, permette di rispondere a una delle più ricorrenti richieste del mercato: essere sofisticati, rapidi e precisi, in un parola, essere smart.

Tutto questo ovviamente senza dimenticare il fine principale di queste tecnologie, ovvero garantire agli utenti la massima sicurezza, sempre.

Sicurezza in evoluzione per Pess Technologies

Centrale ibrida radio–filo SophieDue le novità di Pess Technologies che si inseriscono appieno nell’ampia proposta dell’azienda per il mondo della sicurezza, andando a integrare una gamma in continua evoluzione.

La prima è Sophie, la centrale ibrida radio–filo, new entry della linea radio Flyk. Il suo utilizzo è volutamente semplice, l’interfaccia è intuitiva pur basandosi su una tecnologia evoluta ed è dotata di nuove App per smartphone e tablet (IOS e Android), e di accesso al servizio gratuito “Pess cloud” che ne consente una gestione per l’utilizzatore facile e sicura. La centrale, inoltre, monta tecnologie di ultima generazione: il GSM-GPRS integrato per l’invio e la ricezione di notifiche con sms o e-mail, la possibilità di connettersi su reti LAN e WAN grazie a Ethernet e wi-fi, la possibilità di gestire in remoto le chiamate e una delle maggiori richieste del momento, la video verifica.

Sophie supporta infatti l’altra novità firmata Pess Technologies, la video verifica di nuova generazione i.SEE. Un gateway aperto, come lo definisce l’AD Ciro Raia, che permette dalla medesima App di gestire l’impianto e abbinare più sensori e più videocamere in base alle esigenze, verificando in contemporanea le immagini rilevate da ognuna.

Il punto di forza di i.See è proprio il non avere limitazioni al numero massimo di telecamere e di associazioni possibili con i sensori. L’abbinamento, ci spiega l’AD, è molto semplice, l’utilizzatore finale può persino modificare gli abbinamenti a proprio piacimento attraverso l’App. Un discovery per la ricerca automatica delle telecamere permette, in pochi secondi, di associarvi uno o più sensori e, in caso di allarme intrusione, il gateway invierà una notifica push sullo smartphone in tempo reale.

i.SEE in sostanza realizza l’integrazione tra sistemi antifurto-antintrusione e la videosorveglianza che il mercato cerca.

Antintrusione intelligente significa installazione facilitata

La ricerca di semplicità e immediatezza d’uso non è stata studiata solo a favore dell’utilizzatore finale, ma anche di chi deve installare gli impianti, pensare alla loro programmazione e alla loro manutenzione. L’installatore avrà a disposizione, attraverso il cloud, la stessa semplicità per integrare il nuovo apparecchio al sistema: il match tra i diversi oggetti avviene sul cloud e il professionista dovrà solamente preoccuparsi della loro installazione fisica. Una volta collegati, il software effettuerà da sé il collegamento.

Il sistema è sicuramente complesso, spiega in merito Raia, ma è stato studiato per garantire all’installatore la semplicità di azione in fase di installazione e la sicurezza di ricevere assistenza dall’azienda in qualunque frangente e anche a distanza, grazie al servizio di teleassistenza.

Bella e brava: da Tecnoalarm la sicurezza si fa wireless

Soluzione Evolution di Tecnoalarm per antintrusione intelligenteTecnologia senza dimenticare l’estetica, è così che si potrebbe definire una tra le ultimissime novità che Tecnoalarm sta lanciando sul mercato dell’antintrusione intelligente. Perché sono proprio questi due aspetti a caratterizzare la nuova serie per la sicurezza di impianti wireless Evolution, un sistema radio bidirezionale, sincronizzato e programmabile da apposito software, nato come sistema wireless, ma che può essere integrato con dispositivi filari.

Tra gli aspetti tecnologici che caratterizzano la nuova linea vi è la funzione Video Alarm Verification, che è resa possibile attivando i rivelatori con fotocamera da interno e da esterno. Inoltre è possibile integrare le sue funzioni con sensori tecnologici di fumo e temperatura, che ne completano la gamma.

Il sistema può memorizzare fino a oltre 30 mila eventi e può essere gestito anche in remoto – Evolution è accessibile tramite App, radiocomandi, tastiere e chiavi RFID – rendendo molto più semplice la gestione da parte dell’utilizzatore finale. Sul fronte installazione, invece, i benefit derivano proprio dal software di programmazione che agevola il lavoro per il professionista.

La parte estetica, infine, è assicurata da una delle più famose firme del design internazionale e sinonimo di stile italiano, Pininfarina che ha disegnato le forme del sistema.
Integra invece antintrusione e rilevazione incendi, con immagini animate e flussi video Onvif, il sistema di supervisione interattivo Supervisor by Tecnoalarm, grazie alle mappe grafiche interattive. I livelli di accesso possono essere configurati in funzione alle necessità degli utilizzatori, infatti non solo è un sistema multilingua ma è anche scalabile: multi centrale, multi monitor e multi utente.

Risponde infine a tutte le necessità gestionali, in quanto è possibile ottenere report in diversi formati per archivio e successive attività di verifica.

Semplificare la vita di chi installa, programma e utilizza: questi gli obiettivi delle soluzioni di antintrusione intelligente

Raffaella Quadri
Informazioni su Raffaella Quadri 30 Articoli
Giornalista freelance, lavora da anni nel campo della comunicazione, in particolare nei settori tecnico industriali – tra cui l'elettrico e il comparto delle tecnologie –, esperienza che le ha permesso di sviluppare un approccio multisettoriale.