Tago, il profilo carrabile di Luce&Light flessibile e robusto

Luce&Light ha realizzato Tago, un profilo carrabile che unisce design e funzionalità in un prodotto robusto e flessibile.

Tago Luce&Light

Tago di Luce&Light è un profilo carrabile a tecnologia LED con alimentazione integrata e capacità di sostegno fino a 2.000 kg pensato per il settore dell’illuminazione architetturale di facciate in contesti urbani, quali palazzi storici, edifici pubblici, hotel ed esterni residenziali.

Disponibile in tre misure (30, 50 e 100 cm), è realizzato in alluminio anticorodal a basso contenuto di rame per una migliore dissipazione termica.

Tre sono anche le possibili configurazioni per Tago: incassato a filo per un effetto flush, incassato in battuta con cornice oppure, nella versione su superficie, con staffa dotata di due punti di snodo.

Caratteristiche di Tago

Tago incassoLo schermo in vetro di Tago è di tipo extrachiaro temprato trasparente, con uno spessore fino a 10 mm ad alta trasmittanza con serigrafia vetrificata grigia che garantisce un’uniformità cromatica della luce e un’ottima resistenza ai graffi e agli urti (IK09).
Oltre alle tradizionali temperature colore (4000K, 3000K e 2700K), Luce&Light ha previsto anche la versione da 2200K per un bianco caldo.

Ampia anche l’offerta di ottiche arretrate, che include l’ellittica, wall washer e wall grazing.
Pratica anche la possibilità di orientare di ±20° il fascio luminoso agendo semplicemente sulle testate esterne, il tutto senza comprometterne la tenuta.

Tago è dimmerabile tramite sistema DALI e 0/1-10V, mentre in presenza di più dispositivi illuminanti in serie è prevista una connessione di tipo entra-esci che semplifica il cablaggio dei profili.

Massima anche la sicurezza: il sistema IPS (Intelligent Protection System) protegge gli apparecchi illuminanti da infiltrazioni d’acqua che possono verificarsi in caso di errori di giunzione tra i cavi per applicazioni da esterno e immersione, mentre il sistema PID (Protective Impedance Device) protegge gli apparecchi illuminanti da fenomeni di natura elettrica esterni all’impianto, come accumuli di cariche elettrostatiche o fenomeni di tipo impulsivo provenienti dalla linea elettrica.

Informazioni su Vittoria Viazzo 142 Articoli
Collaboratrice di Elettricomagazine.it, specializzata nei settori della riqualificazione, rinnovo ed efficienza energetica