Socomec Mastersys GP4, l’UPS di ultima generazione

Non solo garanzia di continuità della rete ma anche elevate prestazioni e risparmio: queste le peculiarità della nuova soluzione basata su architettura a "brick"

Socomec Mastersys GP4 ups di ultima generazione

Pur avendo esteso considerevolmente nel tempo i suoi ambiti operativi, Socomec continua ad avere negli UPS un prestigioso biglietto da visita, forte di un’esperienza ed affidabilità che viene riconosciuta anche dalla concorrenza la quale utilizza non di rado proprio componenti Socomec all’interno dei suoi prodotti. A rappresentare quest’eccellenza arriva ora la quarta generazione degli degli UPS Mastersys GP4, una combinazione ottimale in termini di adattabilità, semplicità di installazione, efficienza energetica ed affidabilità.

Rispetto alle precedenti, la quarta generazione di Mastersys introduce ulteriori miglioramenti:

  • fattore di potenza in ingresso unitario,
  • rendimento del 96,5 % in modalità a doppia conversione,
  • incremento del rapporto kVA/kW
  • elevate prestazioni senza declassamento fino a 40 °C.

Basati su di un’architettura a multiprocessore, gli UPS Mastersys sono inoltre pronti a recepire in pieno le opportunità offerte dal digitale: nascono infatti già predisposti per IoT (acronimo di Internet of Things) e servizi cloud remoti.

Mastersys GP4: i vantaggi dell’architettura a “brick”

La caratteristica più intrigante dei nuovi UPS Mastersys GP4 va ricercata nella loro particolare modalità di assemblaggio con quella che viene definita come architettura a “brick”.

In pratica, l’UPS può venir realizzato su misura per il cliente grazie alla possibilità di configurarlo in modo diverso inserendo questo o quello dei numerosi “mattoncini” pre-engignerizzati disponibili. Una flessibilità realizzativa che si accompagna ad affidabilità (la fabbricazione dei brick è standardizzata e semplificata), tempi di consegna rapidi, manutenzione veloce e con rischi minimizzati anche grazie all’accesso frontale che riduce fino a 5 volte il tempo medio dell’eventuale riparazione.

Architettura Brick Socomec

Mastersys GP4 permette un’installazione facilitata grazie a caratteristiche come la densità di potenza aumentata fino al 36 %, il collegamento in ingresso a quattro o tre fili, la possibilità di gestire una batteria distribuita o comune, nonché un’integrazione ottimale con i gruppi elettrogeni.

Il sistema è inoltre predisposto per le nuove tecnologie di accumulo dell’energia: può ad esempio venire utilizzato con batterie e condensatori agli ioni di litio, grazie al caricabatterie ad alta capacità e profili di ricarica adattabili. L’affidabilità, il fattore critico più importante per qualsiasi soluzione UPS, supera lo standard di mercato: i dati Socomec relativi all’MTBF (tempo medio tra i guasti) sono superiori alle 300.000 ore per i singoli moduli e superiori ai 10 milioni di ore per l’intero UPS.

SoLive UPS e Link-Ups, i servizi di connettività Socomec

La connettività degli UPS Mastersys, così come di moltissimi altri prodotti e soluzioni proposte da Socomec, consente di sfruttare l’ecosistema digitale a loro dedicato ed incentrato sul cloud proprietario. Per il cliente finale c’è adesso a disposizione l’App “SoLive UPS”, scaricabile sia su Google play che su App Store, che permette di monitorare in tempo reale da un semplice smartphone o tablet lo stato del proprio sistema UPS e di segnalare subito agli esperti Socomec eventuali malfunzionamenti.

Link-Ups è invece un prezioso software di servizio che sfruttando la connettività, ad esempio, dei modelli Mastersys, abilita lo staff tecnico di Socomec ad accedere a più di 200 parametri dell’UPS, ricevere notifiche di allarmi ed eseguire una diagnostica remota proattiva periodica. Lo stesso personale specializzato, poi, potrà fornire al cliente finale dei report periodici sulla salute dell’apparato UPS con raccomandazioni per migliorarne il funzionamento.

Servizi connettività Socomec

Marco Ventimiglia
Informazioni su Marco Ventimiglia 34 Articoli
Giornalista ed esperto di tecnologia