Sistema ibrido Viessmann: tutto il comfort che serve

Unire caldaia a condensazione e pompa di calore in un sistema ibrido Viessmann certificato, compatto e adatto a ogni impianto: la novità si chiama Hybridcell

Sistema ibrido Viessmann: novità per il residenziale

Non solo riscaldamento: quando si installa un sistema ibrido Viessmann si sperimentano tutti vantaggi del comfort elettrico, supportati da una caldaia a condensazione ecologica.

Questo perché si tratta di una soluzione impiantistica versatile e sostenibile: la combinazione tra pompa di calore come generatore principale (riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria) e sistema a gas in modalità secondaria, riduce nettamente le emissioni inquinanti. E soprattutto garantisce agli abitanti della casa un comfort ideale in ogni stagione e una bolletta più leggera.

Perché il sistema ibrido Viessmann conviene

I risvolti positivi sono soprattutto sull’efficienza energetica. In particolare, la possibilità di utilizzare il generatore più consono a ogni condizione di esercizio assicura:

  • affidabilità: il comfort sanitario è garantito anche in condizioni gravose o di emergenza;
  • automazione: la gestione elettronica basata sulle condizioni di esercizio cede la priorità al generatore più conveniente in quel momento (pompa di calore o caldaia);
  • autosufficienza: in presenza di fotovoltaico, il sistema ibrido smart favorisce sostenibilità e risparmio economico per la climatizzazione estiva e invernale.

Accedere al Superbonus

Ma c’è di più: nei progetti di riqualificazione energetica, l’installazione dei sistemi ibridi è riconosciuta come intervento trainante dal recente Decreto Rilancio, consentendo dunque l’accesso al Superbonus 110%. A patto che si tratti di un “sistema ibrido certificato”, ovvero espressamente sviluppato dal produttore come ibrido, utilizzando generatori di calore rispettosi dei rendimenti minimi richiesti dalla legge.

Inoltre, per essere certificata, la soluzione deve integrare i seguenti elementi:

  • pompa di calore;
  • caldaia a condensazione;
  • interfaccia idraulica;
  • regolazione di sistema.

Che si tratti di appartamenti, abitazioni singole, bifamiliari o condomini, le proposte Viessmann per il settore residenziale rispondono a tutti i requisiti con sette modelli certificati. Oltre al Superbonus 110%, fino alla fine dell’anno risultano accessibili l’Ecobonus 65% per efficientamento energetico, il Bonus Casa 50%, nel caso di un intervento di ristrutturazione, e il Conto Termico 2.0. Acquistando un sistema ibrido Viessmann, si possono richiedere lo sconto in fattura e la cessione del credito per il 50% e il 65%, rivolgendosi a un installatore partner.

Sistema ibrido Viessmann: la novità Hybridcell

Come funziona Hybridcell

Tra questi, ecco la nuova serie Hybridcell. Quattro proposte ibride che combinano una caldaia a condensazione serie Vitodens, una pompa di calore monoblocco o split e componenti idraulici (accumulo inerziale o compressore).

Ci soffermiamo sul modello Hybridcell-MA, composto da:

  • pompa di calore monoblocco idronica Vitocal 100-A fino a 10 kW;
  • caldaia a condensazione serie Vitodens 100/200-W fino a 35 kW;
  • accumulo inerziale ibrido Hybridcell 40 litri.

La pompa di calore Vitocal 100-A è il generatore principale per riscaldamento, raffrescamento ed eventuale produzione di acqua calda sanitaria. Quando settata in modalità riscaldamento, la macchina copre adeguatamente il fabbisogno termico fino a una temperatura esterna impostabile. Una volta superata la soglia definita, Vitocal 100-A avvia automaticamente la caldaia Vitodens in funzionamento bivalente alternato.

Sistema ibrido Viessmann nel nuovo e nel ristrutturato

Quando è meglio utilizzare i sistemi ibridi? La risposta è sempre, nelle nuove costruzioni e nelle ristrutturazioni. Partiamo dal primo caso: Viessmann fornisce soluzioni complete di climatizzazione, trattamento aria, sistemi radianti a pavimento, parete o soffitto, sistemi fotovoltaici. Nascono così progetti a basso impatto ambientale e orientati all’indipendenza energetica.

I sistemi ibridi assicurano il giusto comfort indipendentemente dalle temperature esterne e senza venir meno alle esigenze di efficienza e risparmio

Tuttavia, anche nella riqualificazione i sistemi ibridi possono fare la differenza. La loro installazione, infatti, non richiede interventi invasivi sull’impianto. Inoltre, risultano funzionali in diversi contesti: dall’appartamento, con l’installazione di modelli compatti o a incasso, fino alle ville dotate di locale tecnico, con sistemi monoenergetici o ibridi con caldaie a gas/gasolio.

Maria Cecilia Chiappani
Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 395 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.