Riscaldamento multizona: quali vantaggi per la smart home?

Programmare la temperatura di ogni stanza, ottimizzare i consumi energetici e godersi la propria casa. Ci pensa il sistema connesso per la gestione del riscaldamento multizona Caleffi Code

Riscaldamento multizona Caleffi Code: quali vantaggi per la smart home

Gestire la temperatura di ogni singolo ambiente in modo autonomo: quando il concetto di riscaldamento multizona implementa e integra le funzionalità dei termostati intelligenti nasce Caleffi Code. Un sistema di termoregolazione smart progettato sia per gli impianti con radiatori, sia per quelli di riscaldamento a pavimento (solo lato riscaldamento).

Comfort su misura, facile controllo via app, efficienza energetica e risparmi in bolletta sono i primi e tangibili benefici di questa novità tecnologica dedicata al riscaldamento. Ma c’è di più: ne abbiamo parlato con Miriam Mellone, esperta IoT di Caleffi.

Perché puntare sul riscaldamento multizona

“Poter scegliere la temperatura di tutte le stanze di casa, sia di quelle più utilizzate, ma anche di quelle meno utilizzate, tramite 8 fasce orarie giornaliere, fa la differenza in termini di consumi e di benessere – spiega Miriam Mellone -. Se la nostra routine dovesse cambiare all’improvviso, nessuno problema: le funzioni rapide di Caleffi Code consentono di intervenire in pochi clic sulle impostazioni predefinite. Un plus significativo, in questo periodo storico che ha radicalmente cambiato stili di vita e abitudini domestiche”.

Il tutto, poi, avviene tramite l’utilizzo semplice e intuitivo dell’app Caleffi Code per smartphone e tablet (Android e iOS). Ogni zona, dal piccolo bagno di servizio al grande salotto, viene così programmata e gestita da remoto in modo completamente indipendente, creando scenari personalizzati.

caleffi code e il riscaldamento multizona diventa facile

Come funziona Caleffi Code

Tecnologicamente parlando, il sistema wireless è governato dal gateway. Un cervello integrato che interagisce con l’app e comunica con i suoi due “organi”: i comandi elettronici Comfort Control e i sensori di temperatura Sensor e Sensor Pro. Questi ultimi, in particolare, permettono al sistema connesso di rilevare la temperatura ambiente quando non si può contare sui comandi.

Per esempio, nei locali con riscaldamento a pavimento, oppure in caso di situazioni che falserebbero il corretto rilevamento della temperatura, ad esempio sotto mensole molto sporgenti oppure all’interno di copri caloriferi. La versione Sensor Pro, inoltre, comunica con la caldaia in sostituzione del tradizionale termostato tramite un contatto di accensione/spegnimento.

Il Gateway/Gateway PRO, in funzione dei parametri di temperatura registrati dai dispositivi e delle fasce orarie impostate tramite app, permette di gestire contemporaneamente i comandi e il funzionamento della caldaia, tramite un semplice contatto di accensione/spegnimento oppure con il protocollo OpenTherm. Un “linguaggio” supportato dalle caldaie di nuova generazione che aggiunge informazioni utili a ottimizzare i consumi energetici e le performance dell’impianto termico.

Installazione e assistenza smart

Finora, abbiamo parlato dei vantaggi per gli utenti. Come la vedono invece gli installatori? “Vogliamo valorizzare la figura dell’installatore e accompagnare la sua relazione con i clienti finali, precisa l’esperta -. Per questo Caleffi ha sviluppato una soluzione semplice anche da installare. I professionisti hanno anche a disposizione dei pratici video tutorial sull’app e sul portale dedicato”.

A loro è dedicata anche una specifica “utenza installatore” nell’app Caleffi Code, per configurare il sistema e fornire ai propri clienti assistenza da remoto. “Si tratta di un’interfaccia simile a quella del consumatore, che consente ai tecnici di inquadrare la situazione e accelerare la risoluzione degli eventuali malfunzionamenti. Il tutto regolato da richieste di accesso temporanee ai profili degli utenti, nel pieno rispetto della privacy”.

Cosa succede negli impianti di riscaldamento datati? Il sistema funziona: basta abbinare i comandi elettronici Comfort Control a tutte le valvole termostatiche e termostatizzabili Caleffi. Non solo, su richiesta è disponibile un adattatore per valvole di altri marchi.

Caleffi Code è adatto per riscaldamento tradizionale e a pavimento

E se non c’è internet?

I vantaggi e le funzionalità di Caleffi Code sono molteplici, ma si tratta appunto di una soluzione connessa. Come affrontare eventuali blackout della rete Wi-Fi o addirittura della corrente elettrica? Miriam Mellone rassicura: “Il sistema offre una zona di sicurezza decisamente elevata. Se cade la connessione, il gateway ha comunque memorizzato la programmazione impostata dall’utente, che viene dunque rispettata. Invece, quando manca l’alimentazione, i comandi mantengono una temperatura di default pari a 20 °C in ogni stanza fino al ripristino dell’energia elettrica”.

Una terza opzione riguarda i clienti che non dispongono di una rete internet fissa, come spesso accade nelle seconde case. Qui, per gestire comodamente il proprio riscaldamento basta scegliere il Gateway PRO – dotato di modem GSM, UMTS e LTE – e utilizzare una scheda micro-SIM.

Superbonus 110% ed Ecobonus

Installare Caleffi Code conviene, non solo per il comfort e i consumi su misura. L’intervento di digitalizzazione dell’impianto dà accesso ai principali incentivi statali in tema di efficienza energetica.

Partiamo dal “celebre” Superbonus 110% previsto dal Decreto Rilancio. L’installazione di un sistema di termoregolazione smart rientra nella spesa detraibile quando è abbinata a interventi trainanti (es. riqualificazione dell’impianto di riscaldamento). Senza dimenticare che gli investimenti devono fare guadagnare all’immobile due classi energetiche.

Anche gli Ecobonus del 50% e 65% sono ottenibili quando si sostituisce un generatore con un impianto a caldaia a condensazione in classe A. In questo caso, il costo di un sistema evoluto come Caleffi Code può essere inserito in detrazione.

8 plus per un riscaldamento multizona facile e smart

Insomma, digitalizzare il riscaldamento con le tecnologie Caleffi conviene su tutti i fronti e in tutte le case. Ma anche in attività commerciali, strutture ricettive e ambienti scolastici.
Per chi ancora non ne fosse convinto, ecco altri 8 vantaggi di questa gestione smart:

  1. ogni Gateway può gestire fino a 65 zone e 255 dispositivi;
  2. possibilità di installare il sistema anche offline, grazie alla rete hotspot generata dal gateway;
  3. accessi multipli alla stessa utenza: più smartphone e tablet possono operare contemporaneamente tramite un unico profilo;
  4. segnalazione consumo batteria: l’app integra gli indicatori di batteria di ogni dispositivo;
  5. aggiornamento del gateway da remoto;
  6. auto apprendimento: durante i primi giorni in seguito all’installazione, le sonde di temperatura del radiatore e di ambiente del comando elettronico Comfort Control effettuano misurazioni per adattarsi alle caratteristiche della stanza;
  7. protezione intelligente: possibilità di disabilitare i comandi manuali di una sola zona o dell’intera abitazione (es. stanze dei bambini o scuole);
  8. estetica black & white: design gradevole e forme ricercate adatte a ogni tipo di ambiente.

“La flessibilità di questo sistema avanzato – conclude Miriam Mellone -, non può che favorire lo sviluppo della smart home. Aumentando con esso le opportunità di mercato per i nostri installatori e la fidelizzazione dei clienti finali, sempre più attenti alla sostenibilità e al comfort domestico”.

Informazioni su Alessia Varalda 1755 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.