Data Center: cuore pulsante del nuovo modo di fare connessione

Gewiss rinnova l’offerta per la connettività in ambito domestico con Data Center, la gamma di quadri, armadi e soluzioni per il cablaggio in rame e in fibra

Data Center è la proposta di Gewiss per la connessione e la distribuzione di reti ottiche e in rame

Data Center è la proposta di Gewiss per la connessione e la distribuzione di reti ottiche e in rame che si compone di soluzioni compatibili con le indicazioni dalla nuova Guida CEI 306-2 e dalla legge 164/14. La gamma è adatta ad ogni esigenza installativa e integrabile in ogni contesto applicativo.

FTTH – Fiber To The Home

prese in fibra ottica per serie civili Il Governo – con la Legge 11 novembre 2014 n.164 – ha recepito i contenuti della direttiva europea sullo sviluppo e l’incentivazione delle reti di telecomunicazioni a banda larga, modificando il DPR 6 giugno 2001 n.380 con l’art. 135 bis.
L’articolo definisce le Norme per le infrastrutture digitali degli edifici e stabilisce l’obbligatorietà – per gli edifici costruiti dopo il 1 luglio 2015 – di essere dotati di un’infrastruttura fisica multiservizio passiva.

Inoltre, devono essere previsti spazi installativi adeguati e impianti di comunicazione ad alta velocità in fibra ottica fino ai punti terminali di rete. Nella Guida CEI 306-2 sono contenute indicazioni utili per interpretare al meglio la normativa.
La serie Data Center risponde alle indicazioni normative e comprende soluzioni applicabili sia a edifici residenziali nel loro complesso, sia a singole unità abitative.

Come è composta l’infrastruttura di edificio

L’infrastruttura multiservizio di edificio della serie Data Center si compone di unità funzionali che raccolgono i segnali e i servizi provenienti dall’esterno e provvedono a distribuirli, tramite dorsali realizzate in fibra ottica, a tutte le unità immobiliari:

  • scatola terminazioni ottiche di montante (STOM) – Terminale di testa che raccoglie i segnali ottici dei servizi provenienti dalla parte alta dell’edificio (TV, SAT, operatori wireless) e li convoglia verso il cassetto dei servizi ottici di edificio (CSOE);
  • Cassetto Servizi Ottici di Edificio (CSOE) – Centro stella dell’infrastruttura ottica di edificio. Utilizzando i diversi accessori, è possibile allestire il box in due diverse configurazioni:
    • CSOE Servizi – raccoglie i cavi in fibra provenienti dallo STOM e dagli altri servizi dell’edificio (TV, SAT, videocamere, videocitofonia) e suddivide i segnali ottici verso lo CSOE Distribuzione;
    • CSOE Distribuzione – riceve i segnali ottici provenienti dallo CSOE Servizi e dal Ripartitore Ottico di Edificio (ROE) e li ridistribuisce verso ciascun appartamento;
  • splitter ottici – dispositivi utilizzati per suddividere ogni segnale ottico di ingresso su più uscite (2, 4, 8 o 16);
  • bretelle multifibra per montanti – fibre ottiche monomodali in fascio da 8 elementi, dotate dell’innovativo sistema Fiber Fast per il cablaggio rapido dei connettori, utilizzate per la realizzazione delle dorsali dell’edificio.

Come è composta l’infrastruttura di appartamento

La serie Data Center consente di collegare i segnali provenienti dai cassetti ottici di edificio ad ogni unità abitativa in un preciso punto di accesso, denominato QDSA (Quadro Distribuzione Segnali di Appartamento). Da questo quadro, i segnali vengono convogliati a ogni singolo dispositivo utilizzando fibre ottiche, cavi in rame o in modalità wireless:

  • Quadro Distribuzione Segnali di Appartamento (QDSA) – Quadro da incasso che raccoglie e smista i servizi e i segnali ottici destinati all’appartamento, ospitando i componenti passivi (STOA, miscelatori, filtri) e gli apparati attivi (modem, switch, amplificatori di segnali) dell’impianto domestico;
  • Scatola Terminazioni Ottiche di Appartamento (STOA) – Terminale che raccoglie i segnali in fibra ottica provenienti Cassetto Servizi Ottici di Edificio (CSOE) e li convoglia all’interno di ogni singola abitazione;
  • prese in fibra ottica per serie civili realizzate con bussole SC/APC, che consentono di collegare le utenze domestiche direttamente alla fibra ottica;
  • bretelle ottiche a una fibra monomodali utilizzate per la distribuzione dei segnali ottici all’interno dell’appartamento.

Fiber Fast: innesto senza attrezzi

Per connettorizzare i cavi in fibra ottica, Gewiss propone la soluzione Fiber Fast, un sistema che permette di intestare in modo facilitato e sicuro le singole fibre senza l’utilizzo di attrezzi. Le estremità delle bretelle sono composte da una ferula prelappata, protetta da una guaina termorestringente, completabile con i connettori SC/APC in dotazione dopo la posa in tubazioni.

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1341 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.