Came lancia il sensore a sfioramento per porte automatiche

Came ha presentato SELS2SDG, un nuovo sensore a sfioramento per aprire e chiudere le porte automatiche senza contatto.

sensore a sfioramento Came SELS2SDG

Apertura porta automatica tramite sensore a sfioramento Came SELS2SDGAprire e chiudere le porte senza toccare maniglie o pulsanti: non una novità assoluta, ma sicuramente una necessità alla luce dei problemi portati dal Covid-19.

Per questo Came ha realizzato SELS2SDG, un sensore a sfioramento che permette di aprire e chiudere porte automatiche a battente o scorrevoli senza necessità di comandi manuali.

Pensato per offrire una soluzione definitiva per quei contesti che richiedono elevati requisiti di igiene in ambienti collettivi (come ospedali, ambulatori, studi dentistici, strutture sanitarie, uffici e ristoranti), risponde alle nuove esigenze in tema di sicurezza degli accessi.

 

Come funziona il nuovo sensore di Came

Con un solo gesto, semplicemente avvicinando la mano, il sensore attiva l’automazione, consentendo l’apertura automatica della porta grazie alla tecnologia a microonde di cui è dotato. La corretta ricezione del comando e la successiva attivazione della porta automatica vengono segnalati attraverso un riscontro ottico, che consiste nella sostituzione del colore del Led di segnalazione da blu a verde. L’intensità luminosa del segnale è personalizzabile.

Dal design semplice e compatto, il sensore SELS2SDG di Came è stato pensato per adattarsi a diverse esigenze estetiche, assicurando sempre un impatto visivo discreto e piacevole. Il sensore è disponibile sia nella versione ad incasso, sia con contenitore per montaggio a vista.

Ecco qui di seguito un breve video che ne mostra il funzionamento:

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1541 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.