CAME Parkare e EasyPark Italia, l’accordo che semplifica il parcheggio

Siglato un accordo tra Easypark Italia e CAME Parkare per integrare i sistemi tecnologici delle due aziende e rendere così le operazioni di parcheggio più veloci e sicure.

Accordo CAME Parkare e EasyPark Italia

Accedere ai parcheggi a barriera CAME Parkare in modo completamente automatico, senza ritirare ticket e pagare la sosta senza recarsi alle casse: un simile scenario fino a poco tempo fa non era immaginabile, ma grazie a un accordo di collaborazione tra EasyPark Italia (filiale italiana dell’azienda svedese attiva nel mobile parking) e CAME Parkare (società del gruppo CAME specializzata nella progettazione di sistemi evoluti per la gestione dei parcheggi automatici a pagamento) oggi è realtà.

L’integrazione tra CAME Parkare e EasyPark

La partnership prevede l’integrazione delle reciproche tecnologie: da una parte il software di gestione e controllo di sistemi di parcheggio Lince di CAME Parkare e dall’altro il sistema di EasyPark.

Il primo offre un elevato grado di integrazione con le tecnologie di terzi, anche le più sofisticate come quelle di EasyPark, impegnata nello sviluppo di una App che intende rivoluzionare il modo di pagare la sosta.

Una sinergia che va ad arricchire l’offerta nei confronti dei clienti di entrambe le aziende, rendendo l’operazione di parcheggio, di ingresso, pagamento e uscita, fluida e automatica.

Obiettivo: mobilità e parcheggio più fluidi

Migliorare la qualità della vita delle persone e favorire l’utilizzo dei parcheggi a barriera per gestire e limitare il traffico cittadino (e il conseguente aumento di inquinamento) sono tra gli obiettivi nel programma di sviluppo sia di EasyPark, sia di CAME Parkare.

CAME Parkare parking system“Il mondo della mobilità – dichiara Renato Berto, General Manager di CAME Parkare – richiede soluzioni sempre più integrate e intelligenti con contenuti altamente digitali. Crediamo molto in questa collaborazione con EasyPark che, come noi, fa dell’innovazione tecnologica un punto di partenza importante per migliorare sempre di più l’esperienza del parcheggio, rispondendo in maniera precisa e puntuale alle nuove esigenze dei clienti, come ad esempio gestire la sosta sia in termini di prolungamento oppure chiusura anticipata del pagamento”.

“L’integrazione tecnologica con un importante player come CAME Parkare ci consentirà di poter offrire il nostro servizio in molti nuovi parcheggi a barriera dislocati in tutta Italia. – aggiunge Giuliano Caldo, General Manager di EasyPark Italia – Una partnership che costituisce un importante tassello verso la nostra mission, ossia quella di contribuire a rendere le città più vivibili, favorendo l’aumento dell’occupazione dei parcheggi e limitando il numero dei veicoli in strada”.

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1518 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.