Intelligent Distribution: il valore dell’energia digitale

Riqualificare gli impianti elettrici con ABB Intelligent Distribution: il ruolo dell’energia connessa nella trasformazione digitale e sostenibile delle aziende italiane

ABB Intelligent Distribution: energia sotto controllo sempre

Per costruire le città del futuro, bisogna pensare all’energia del presente: l’ecosistema ABB Intelligent Distribution nasce per trasformare questa risorsa in qualcosa di ancor più rinnovabile, digitale e sostenibile. Le tecnologie connesse, infatti, possono fare la differenza nella gestione energetica in diversi contesti e nella creazione reti elettriche resilienti e circolari.

Obiettivi strategici (e convenienti) per le aziende, per le città e per l’ambiente. Ma c’è di più, nei macro trend globali che determinano il valore delle innovazioni tecnologiche.

ABB Intelligent Distribution: dal contesto alla soluzione

Un primo aspetto riguarda l’urbanizzazione: a fronte di centri abitati sempre più popolosi, è fondamentale ridurre le emissioni di CO2. A ciò si unisce la digitalizzazione, ovvero la capacità di immagazzinare e gestire una grande quantità di dati, che si integra all’evoluzione del 5G. Le soluzioni connesse, poi, stimolano le Pmi ad avviare percorsi di Industria 4.0, per rinnovare impianti e infrastrutture. Sul fronte energetico, assistiamo invece all’evoluzione rinnovabile e “privatizzata” delle reti elettriche. “Il futuro è elettrico, connesso e sostenibile – commenta Sabina Belli, Product Marketing Director Electrification Smart Power di ABB Italia -. Un modello decentralizzato di produzione e distribuzione che sta trasformando il settore”.

Come valorizzare la distribuzione elettrica, nel nuovo paradigma della digital energy? Non prodotti, ma soluzioni: ecosistemi tecnologici che coinvolgano tutte le risorse disponibili, il modo in cui sono impiegate e il loro impatto sulle esperienze concrete di efficienza energetica.

Digitalizzare per dare valore all’energia

Con la distribuzione intelligente dell’energia, ABB accompagna le aziende nella trasformazione digitale tramite un soluzioni implementabili nel tempo. Sistemi personalizzati che favoriscono l’evoluzione degli impianti elettrici in ogni contesto, permettendo a utenti e aziende di prenderne il pieno controllo in termini di efficienza e produttività.

“Vogliamo anche puntare sulle micro grid e farci promotori di quel circolo virtuoso generato da fonti rinnovabili, accumulo, ottimizzazione dei consumi e concetto di prosumer, produttori/fruitori di energia – aggiunge Sabina Belli -. Lo facciamo proponendo soluzioni complete di hardware, software e service per trasformare la distribuzione elettrica in un asset valorizzato”.

ABB Intelligent Distribution: controllo via smartphone

I plus della distribuzione intelligente

Dalla teoria alla pratica: come funziona ABB Intelligent Distribution? L’architettura è semplice, ma la lista delle opportunità tecnologiche è molto ampia. A seconda delle esigenze, si creano soluzioni flessibili e user-friendy.

Questo perché si tratta di un ecosistema:

  • scalabile: modularità di oggetti e servizi, con investimenti graduali in base alle esigenze;
  • aperto: le soluzioni utilizzano protocolli di comunicazione standard e si integrano con sistemi terzi;
  • connesso: tutte le informazioni sono raggiungibili da remoto in ogni momento;
  • integrato: funzioni intelligenti integrate direttamente nelle componenti dell’impianto elettrico;
  • intelligente: l’intelligenza artificiale permette di monitorare l’impianto e di fare manutenzione preventiva e predittiva;
  • facile da installare: architettura plug & play configurabile tramite API e software dai propri tecnici di fiducia.

Tradotto, ogni azienda può iniziare oggi, per soddisfare un semplice bisogno di protezione dell’impianto. Successivamente si decide di integrare monitoraggio e analisi dei consumi, per poi passare alle logiche per la gestione dei carichi più avanzati. Approdando infine alle rinnovabili e alla circolarità delle micro grid.

Gestione energetica in quattro mosse

A livello tecnologico, il “cervello” della Intelligent Distribution sta nella piattaforma di gestione energetica. ABB Ability EDCS (Electrical Distribution Control System) si collega infatti ai dispositivi in campo, ne raccoglie i dati e li trasmette in cloud o in locale, abilitando servizi di analytics.

ABB Intelligent Distribution con il software ECDS

Il tutto, attraverso informazioni semplici da ottenere e da gestire. La user-experience dei widget permette infatti all’utente di selezionare i parametri per lui rilevanti. Questo significa controllare, anche dal proprio tablet, consumo energetico, guasti o malfunzionamenti, confronto sui dati energetici, connettività e cloud. Fino all’integrazione con altre risorse impiantistiche come acqua, gas e calore. Il tool, sviluppato con Microsoft, offre quattro funzioni principali.

Monitor

Con questa funzione è possibile supervisionare l’impianto elettrico, consultare in qualsiasi momento il suo stato e valutare consumi e costi. Il tutto attraverso un’interfaccia grafica di facile lettura composta da widget. In questo modo, il cliente decide cosa monitorare, realizzando una dashboard personalizzata e modificabile al bisogno.

Optimize

Creare report automatici al fine di analizzare e allocare i costi sulle singole linee. Si possono anche stimare i consumi dei diversi reparti/utenze, facendo un benchmark nei periodi dell’anno o tra i dipartimenti della propria azienda. In più, la funzione consente di impostare il proprio cost plan per giorno e ora della settimana, trasformando in costo i dati energetici. Un importante supporto per prendere decisioni consapevoli e corrette in ambito operativo.

Control

Attraverso la funzione Control di EDCS si possono settare allarmi da ricevere istantaneamente via SMS o e-mail. Qualche esempio? L’alert relativo al superamento soglia, per evitare penali in bolletta. Oppure quello per capire quante volte l’utenza si è fermata in conseguenza dell’apertura di una protezione. Nella scheda eventi si troverà poi lo storico con informazioni dettagliate.

Predict

Uno strumento per la manutenzione predittiva degli interruttori in grado di prevedere i guasti, evitando i possibili fermi impianto. Gli intervalli di manutenzione si basano sulle reali condizioni dell’interruttore (operazioni totali, corrente media, usura contatti, condizioni dell’ambiente, ecc.), restituendo una rappresentazione grafica dello status dei dispositivi connessi. Queste informazioni, inoltre, riducono le attività programmate, con un notevole risparmio sui costi operativi e gestionali.

L’elettricità smart conviene

Alla luce delle caratteristiche di ABB Intelligent Distribution, il risultato più evidente si chiama competitività. Monitorare i consumi significa infatti tagliare i costi energetici, con percentuali che toccano il 20%. Gli impianti elettrici smart, poi, diventano più efficienti: monitorando gli asset si fa manutenzione predittiva, garantendo continuità operativa e produttività.

Le Pmi hanno l’opportunità di innovare radicalmente gli impianti elettrici esercitando, in piena consapevolezza, il controllo energetico della propria attività

Ma la logica scalabile guarda al futuro: grazie a una maggiore consapevolezza, infatti, le aziende non hanno più un ruolo passivo nel consumo di energia ma diventano parte attiva del processo di produzione rinnovabile e distribuzione.

Una proposta che ascolta il mercato

Alla base della novità ABB, la volontà di fornire intelligenza agli impianti elettrici esistenti. Questo nell’ottica di garantire un revamping efficace e favorire il rinnovamento digitale delle aziende italiane.

“La proposta nasce da un ascolto attento del mercato di riferimento – conclude la manager di ABB -. Abbiamo infatti identificato le necessità dei nostri principali interlocutori, ovvero end user, electrical designer e panel builder. I primi hanno chiesto efficienza, sostenibilità e controllo dei consumi. Per i progettisti erano invece importanti flessibilità e integrazione, mentre i quadristi puntavano sulla semplicità di installazione”. Tutto questo è possibile con l’ecosistema di prodotti e soluzioni ABB Intelligent Distribution.

Redazione
Informazioni su Redazione 1049 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.