Al centro del primo World EV Day, l’impegno dei consumatori verso la mobilità elettrica

Il 9 settembre 2020 si è tenuto il primo World EV Day, che intende sostenere la transizione verso la mobilità elettrica e sostenibile. Promotori dell'evento ABB,

Mobilità elettrica

In occasione del primo World EV Day, la Giornata Mondiale della Mobilità Elettrica che si è tenuta mercoledì 9 settembre 2020, i conducenti di auto di oltre 60 Paesi del mondo hanno manifestato il loro impegno concreto a passare all’adozione di veicoli elettrici.

L’impegno globale deriva da #myevpledge, la campagna online di promessa lanciata nel mese di agosto da parte di ABB e Green.TV. L’obiettivo dell’iniziativa nel suo complesso è quello di sensibilizzare attuali e futuri conducenti a riconoscere il ruolo cruciale che i veicoli elettrici (EV) possono occupare nella transizione verso una mobilità sostenibile avanzata, motivandoli all’uso di una vettura elettrica come prossimo veicolo.

World EV Day: i risultati della campagna

I risultati della campagna vedono finora il Regno Unito capofila tra i Paesi già pronti alla mobilità elettrica, con il 29% di promesse di nuova mobilità. Seguono l’India, con il 13% e gli Stati Uniti d’America, con l’11%. Anche l’Italia ottiene una posizione tra i primi dieci Paesi per numero di promesse di nuova mobilità, piazzandosi al nono posto con un 2%, a pari merito con la Nuova Zelanda.

Al World EV Day hanno aderito molti partner e leader industriali sia per celebrare i progressi nel campo della mobilità elettrica sia per promuoverne lo sviluppo. Tra questi figurano Mahindra Electric Mobility, azienda specializzata in veicoli elettrici e tecnologie correlate, Polestar, produttore di veicoli elettrici, SSE, una delle grandi aziende energetiche del Regno Unito, e NIO, produttore cinese di veicoli elettrici.

Riferendosi al primo World EV Day, Tarak Mehta, Presidente di ABB Electrification, ha commentato come l’appuntamento abbia costituito una tappa fondamentale nella storia della mobilità elettrica. “Come headline partner di questa giornata”, ha precisato con entusiasmo, “ABB è molto orgogliosa di vedere come così tante persone in tutto il mondo abbiano aderito concretamente alla campagna di promessa di nuova mobilità con spirito positivo e consapevole. ABB è fortemente impegnata nella sensibilizzazione verso la mobilità sostenibile del futuro: per questo motivo abbiamo avviato un primo progetto pilota di flotta aziendale elettrica a partire dal Regno Unito, e siamo pronti a replicarlo in altri Paesi, tra i quali l’Olanda”.

Il ruolo chiave della mobilità elettrica nella sostenibilità

La mobilità elettrica si muove quindi di pari passo con la crescente sensibilità ambientale riscontrabile nei cittadini di ogni latitudine del globo. Su questo punto si è espresso anche Frank Muelhon, Managing Director per la mobilità elettrica del gruppo ABB, spiegando che negli ultimi anni nel mondo si è assistito a un grande cambiamento nelle percezioni dei consumatori, con una attenzione all’ambiente maggiore di quanto si sia mai registrata.

World EV Day
© – ABB

Sta progressivamente aumentando il numero delle persone desiderose di vivere in un ambiente più pulito, meno rumoroso e meno inquinato. Cittadini che sono di conseguenza disposti a prendere iniziative per fare in modo ciò avvenga. “Ed è qui che la mobilità elettrica entra in gioco”, ha puntualizzato Muelhon. Questa spinta permetterà di “far crescere la domanda di veicoli elettrici rispetto alle vetture tradizionali con motori a combustione, insieme alla richiesta di una maggiore autonomia e di una maggiore potenza di ricarica grazie alle maggiori dimensioni delle batterie”.

Le prospettive della mobilità elettrica

Il futuro del settore della mobilità elettrica si preannuncia perciò positivo, secondo il Managing Director di ABB. Negli anni a venire si produrranno sviluppi interessanti sul fronte dell’innovazione, a partire dalla componente “batteria”, su cui si concentrerà l’attenzione dell’intero settore automotive. “Non si tratta solo del costo”, ha specificato Muelhon, “ma anche della densità di potenza della batteria che determinerà una maggiore adozione di veicoli elettrici. Quando sarà raggiunta la parità dei costi rispetto ai veicoli tradizionali, i consumatori saranno molto più propensi a scegliere un veicolo elettrico”.

Nel breve termine si prospetta inoltre un grande cambiamento nelle quote del mercato automobilistico. A tale proposito, alcuni esperti del settore ipotizzano che entro poco tempo il 50% dei nuovi veicoli sarà elettrico.

Il futuro dell’E-Mobility appare già chiaramente delineato e promettente, in definitiva. E risulta altrettanto palese come la mobilità elettrica sia destinata a essere una soluzione di riferimento per uno stile di vita sostenibile e rispettoso del nostro pianeta.

Evelyn Baleani
Informazioni su Evelyn Baleani 32 Articoli
Giornalista e Web Editor freelance. Si occupa di contenuti per i media dal 2000. Dopo aver lavorato per alcuni anni in redazioni di società di produzione televisiva e Web Agency, ha deciso di spiccare il volo con un’attività tutta sua. Le sue più grandi passioni sono l'ambiente, il Web, la scrittura e la Spagna