Waze, la comunità italiana aggiunge 5.000 punti di ricarica per veicoli elettrici

La Community italiana di Waze supporta la mobilità sostenibile e inserisce sulla mappa 5.000 punti di ricarica per veicoli elettrici. Il primo partner dell’iniziativa è Volkswagen.

Waze mostra punti di ricarica per auto elettrica

Logo WazeWaze è tra le app di navigazione gratuite più conosciute.
È basata su un mix di informazioni presenti sulla piattaforma (come le mappe) e altre fornite dagli utenti (come ostacoli, lavori in corso, semafori fuori servizio, veicoli fermi, allagamenti ecc.).

Tutte queste informazioni consentono di pianificare al meglio il proprio viaggio e di evitare inconvenienti (come lunghe code).
Tra i più recenti servizi integrati grazie ai Map Editor volontari della Community di Waze, gli automobilisti dotati di veicoli elettrici plug-in potranno individuare e raggiungere facilmente i punti di ricarica presenti in tutta Italia.

La situazione in Italia

Secondo le stime del rapporto Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano (E&S), nel giro di dieci anni le vetture elettriche con targa italiana saranno 7 milioni, fino a coprire il 30% delle immatricolazioni totali. Per quanto riguarda l’infrastruttura elettrica, ad oggi, in Italia sono disponibili quasi 8.200 punti di ricarica pubblici e privati entrambi accessibili a tutti, in linea con la media europea e in continua crescita.

Una comunità al lavoro sul progetto

Waze cambio puntatore auto Volkswagen ID.3Si tratta di un progetto non nuovo per la community italiana di Waze: in passato sono state mappate quasi tutte le stazioni di servizio sul territorio italiano (oltre 20.000). Oggi la sfida è quella di ripetere l’impresa con i punti di ricarica elettrica pubblici (al momento sono circa 5.000 quelli presenti, ciascuna con una o più colonnine elettriche per la ricarica delle autovetture).

Volkswagen ha deciso di contribuire alla crescita di questo database sponsorizzando tutti i punti di ricarica presenti sull’app di Waze per contribuire alla visibilità delle infrastrutture elettriche, incentivando così gli automobilisti a scegliere modelli maggiormente ecosostenibili e rispettosi dell’ambiente.

I Wazer potranno anche personalizzare il puntatore di navigazione dell’app e selezionare la nuova VW ID.3 tramite la funzione “Cambia Auto” o direttamente dalle impostazioni di visualizzazione della mappa di Waze.

Come trovare i punti di ricarica su Waze

Per trovare i punti di ricarica sulla app è sufficiente inserire nella barra di ricerca l’emoji della presa di corrente (che si trova sia sui dispositivi iOS, sia su Android), per trovare il punto di ricarica più vicino e grazie alla dedizione dei Map Editor l’app sarà sempre aggiornata.

Al momento tra le regioni con il maggior numero di punti di ricarica mappati risultano al primo posto la Lombardia, seguita da Toscana, Piemonte, Emilia Romagna e Lazio. Le città, invece, che registrano il numero più alto di punti di ricarica segnalati sulla mappa di Waze sono Roma, Firenze, Genova e Bologna.

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1541 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.