Mobilità elettrica: incentivi per 30 milioni di euro da Regione Lombardia

Per il cambio delle auto più inquinati, Regione Lombardia stanzia nuovi incentivi per la mobilità sostenibile. Da domani 17 giugno sarà operativo il nuovo bando da 30 milioni di euro

Incentivi mobilità elettrica: 30 milioni di euro da Regione Lombardia

Da giovedì 17 giugno alle 10 sarà online il nuovo pacchetto di incentivi da 30 milioni di euro per il cambio delle auto più inquinati. Dopo il successo del bando di febbraio da 18 milioni (16,2 per le auto e 1,8 per le moto) la Giunta regionale ha dunque approvato un nuovo provvedimento che modifica e integra la misura precedente.

Gli obiettivi di Regione sono quelli di aumentare la mobilità sostenibile per favorire l’utilizzo di veicoli a emissioni zero e migliorare la qualità dell’aria.

“Abbiamo deciso di anticipare i 18 milioni di euro destinate al 2022 – spiega l’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo – e di integrarli con altri 12 milioni, per un totale di 30 milioni di euro, per incentivare da subito l’acquisto di veicoli a bassissime o zero emissioni e aiutare a rinnovare il parco auto circolante”
Lo scorso bando, come evidenziato dall’assessore ha esaurito le risorse in 25 ore per un totale di 3.209 cittadini beneficiati.

Bando mobilità elettrica

Il bando è rivolto ai residenti in Lombardia (persone fisiche) che acquistano un’autovettura di nuova immatricolazione (o immatricolata successivamente al 1° gennaio 2020 e intestata a un venditore/concessionario).
Le risorse sono ripartite tra due linee di finanziamento:

  1. Linea A – 12 milioni di euro per il rimborso diretto dei costi di acquisto alle persone fisiche che hanno fatto domanda a marzo 2021 sul primo bando e non hanno potuto beneficiare del contributo per esaurimento delle risorse
  2. Linea B –18 milioni di euro per il rimborso delle persone che acquistano presso i concessionari, i quali anticiperanno il contributo al beneficiario

È prevista inoltre una finestra iniziale riservata alle persone fisiche che hanno già presentato domanda sul bando precedente: sarà attiva dal 17 al 28 giugno; successivamente alla chiusura della finestra riservata, il 30 giugno la misura viene aperta a tutti gli altri soggetti in possesso dei requisiti.

Le misure di incentivazione

  • Acquisto di un’autovettura a zero o a bassissime emissioni
  • Radiazione, per demolizione (fino ad euro 2/II a benzina incluso o fino ad Euro 5/V diesel incluso) o per esportazione all’estero (solo Euro 5/V diesel). Possibilità di acquisto senza radiazione con contributo ridotto solo per veicoli a zero emissioni

A questo link tutte le informazioni per presentare la domanda e per l’elenco delle auto che rientrano nell’incentivo

Il risparmio per i cittadini

L’importo complessivo ottenibile comprensivo degli incentivi nazionali:

  • 14.000 euro per un veicolo a zero emissioni in caso di radiazione di veicolo inquinante (4.000 euro regionali, 8.000 euro statali e 2.000 euro di sconto obbligatorio del concessionario);
  • 9.000 euro per un veicolo a zero emissioni senza radiazione di veicolo inquinante (2.000 euro di contributi regionali, 5.000 euro statali e 2.000 di sconto obbligatorio del concessionario);
  • circa 9.000/10.000 euro per un veicolo a emissioni Co2 < 60 g/km in caso di radiazione di veicolo inquinante (2.000/2.500 euro regionali, 4.500 euro statali e 12% sconto obbligatorio da parte del concessionario).

 

Informazioni su Alessia Varalda 1704 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.