E-Mobility: in Francia la prima località in cui circoleranno solo auto elettriche

E-Mobility: la Renault ha lanciato un progetto innovativo nella località francese Appy: qui circoleranno solo auto elettriche

E-Mobility: ad Appy circoleranno solo auto elettriche

Il futuro della mobilità è destinato a essere sempre più elettrico. È un dato di fatto. Partendo da questo presupposto, nel mondo si stanno avviando numerose iniziative che vedono come protagonista assoluta l’E-Mobility con le sue enormi potenzialità. È il caso del test inedito lanciato di recente ad Appy, piccolo borgo francese ubicato a circa mille metri d’altitudine, che è balzato all’onore delle cronache come prima località con il cento per cento di veicoli elettrici.

A promuovere il progetto, partito a fine luglio e della durata di tre anni, è stato il Gruppo Renault in collaborazione con Publicis.

L’iniziativa

Ma cosa prevede per l’esattezza il test in atto ad Appy? L’idea è semplice quanto innovativa. Per i prossimi tre anni, Renault metterà a disposizione una Zoe, la nota utilitaria elettrica della stessa casa automobilistica, per ogni famiglia del borgo, che risulta tra i più isolati dell’intero territorio francese. Agli abitanti locali saranno inoltre fornite tutte le infrastrutture necessarie per la ricarica a domicilio, nonché una stazione di ricarica pubblica.

E-Mobility, un traguardo raggiungibile ovunque

Il progetto promosso nella località francese ha tutte le caratteristiche per essere considerato un esperimento sociale, finalizzato al perseguimento di un obiettivo preciso: dimostrare che la piena transizione verso la mobilità elettrica è un traguardo raggiungibile ovunque, non solo nelle grandi realtà metropolitane ma anche nelle aree periferiche lontane da ogni comfort.

L’idea, insomma, è quella di smuovere le acque, abbattendo alcuni luoghi comuni che ruotano intorno alla mobilità elettrica. Secondo le aspettative di Renault, gli abitanti di Appy indosseranno le vesti di veri e propri ambasciatori, dando prova del fatto che passare all’elettrico è in realtà più semplice del previsto e non complica affatto la vita quotidiana delle persone.

La casa automobilistica francese sta puntando con decisione sulla sfida della mobilità elettrica. Una spinta che, del resto, trova sostegno nei numeri riguardanti le vendite. In base ai dati commerciali del primo semestre 2020 diffusi dal Gruppo Renault, nella prima tranche di questo anno fuori dall’ordinario, si è registrato un netto calo delle vendite a livello globale, prevalentemente come conseguenza della crisi determinata dall’emergenza Covid-19. Nel contempo, si è tuttavia evidenziato un boom delle vendite dell’elettrica Zoe.

L’utilitaria è risultata infatti l’auto elettrica più acquistata in Europa con una crescita nelle vendite del 50%. A giugno la Zoe ha per di più fatto segnare un livello di ordini record, con ben 11.000 prenotazioni.

A questo punto, non ci resta che attendere i riscontri dell’esperimento lanciato ad Appy. Fatto sta che il futuro della mobilità appare sempre più delineato verso una rotta ben precisa. Una direzione che si chiama E-Mobility.

Evelyn Baleani
Informazioni su Evelyn Baleani 32 Articoli
Giornalista e Web Editor freelance. Si occupa di contenuti per i media dal 2000. Dopo aver lavorato per alcuni anni in redazioni di società di produzione televisiva e Web Agency, ha deciso di spiccare il volo con un’attività tutta sua. Le sue più grandi passioni sono l'ambiente, il Web, la scrittura e la Spagna