Il superbonus è più facile con il metodo condiviso CoREN

Il metodo di progettazione partecipata CoREN semplifica l'attività di accesso al Superbonus 110%, snellisce le procedure e i rapporti tra condòmini.

progettazione partecipata CoREN

Il Superbonus 110% è una fantastica opportunità per ammodernare gli edifici ottenendo una interessante opportunità di risparmio.

D’altro canto, l’iter burocratico non semplice e la complessità di gestione della pratica all’interno di un condominio possono scoraggiare: se è difficile deliberare la sostituzione di una porta, come si può immaginare di promuovere un intervento radicale di riqualificazione?

Teicos Group è una realtà attiva nel settore della riqualificazione che nel 2019 ha creato un metodo innovativo di progettazione condivisa, denominato CoREN.

“L’acronimo racchiude tutti gli elementi essenziali del percorso. – spiega Cecilia Hugony, amministratore delegato di Teicos Group – Condominio, collaborazione, condivisione, conoscenza, costruzione partecipata, competenza, convenienza e, naturalmente, Riqualificazione ENergetica“.

Un percorso in cui i condòmini vengono coinvolti in prima persona in sede di incontri propedeutici all’assemblea condominiale o durante le stesse assemblee, interagiscono con i tecnici e i progettisti Teicos, oltre che con l’amministratore, suggeriscono idee, si confrontano in modo proattivo. Spesso la richiesta di organizzare questi incontri parte proprio dai condòmini stessi.

I cantieri che beneficiano del metodo CoREN

Sono diversi i cantieri già attivi (alcuni in fase di completamento) che hanno beneficiato del metodo CoREN.

Cantiere Milano

Manca poco al completamento dell’intervento di riqualificazione del condominio di via Valvassori Peroni, in zona Lambrate a Milano, che prevede l’isolamento delle superfici orizzontali e verticali, la riqualificazione dei balconi e la bonifica dell’amianto nelle cantine. La maggior parte dei condòmini ha optato anche per la sostituzione dei serramenti. In un edificio dove circa il 55% dell’energia termica prodotta veniva sprecato, si arriverà a una riduzione del fabbisogno del 65%, con il salto di ben 4 classi: da una Classe Energetica D (fabbisogno annuo di energia 142,30 kWh/m2) a una Classe A2 (fabbisogno annuo di energia 49,86 kWh/m2).

Un altro cantiere è stato avviato a Vaprio d’Adda: il progetto prevede l’isolamento termico dell’involucro edilizio con l’utilizzo di tecnologie e materiali differenti e una nuova caldaia a condensazione. Il sottotetto non riscaldato viene isolato e pavimentato così da recuperarlo come spazio utilizzabile per ospitare le assemblee di condominio. Anche la copertura viene isolata e completamente sostituita con un tetto ventilato. Vengono sostituiti anche i serramenti condominiali presenti sul vano scala, con una detrazione pari al 50%. Grazie alla riqualificazione energetica il condominio farà un salto di 3 classi, passando dalla E alla B, il tutto con una spesa minima a carico dei condòmini che usufruiscono per questi interventi del Superbonus e dello sconto in fattura.

Sempre a Milano, altri due cantieri avviati con il Superbonus, in via Forlanini e in Piazza Bottini, sono il risultato del percorso Teicos di progettazione condivisa CoREN. Ma una decina di altri interventi sono già stati contrattualizzati e in attesa di partire.

Informazioni su Alessia Varalda 1708 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.

1 Trackback / Pingback

  1. Il superbonus è più facile con il metodo condiviso CoREN |

I commenti sono bloccati.