Storytelling – Fronius: una storia lunga 75 anni

Azienda che ha sempre creduto in ricerca, sostenibilità e innovazione Fronius – azienda attiva nei settori fotovoltaico, dei caricabatteria e della saldatura - festeggia 75 anni di attività

Il 2020 segna per Fronius un anniversario importante, i 75 anni di attività. L’azienda familiare dell’Alta Austria Fronius – nata come officina tecnica di riparazioni radio ed elettrotecniche nel 1945 – ora è un’azienda di spicco nei settori delle tecniche di saldatura, del fotovoltaico e dei sistemi caricabatteria.
Fronius simbolo anniversarioTutto cominciò il 20 giugno del 1945 da un’idea di Günter Fronius nella cittadina dell’Alta Austria di Pettenbach, tuttora sede sociale dell’azienda, e da allora l’azienda è sinonimo di passione per le nuove tecnologie.

Günter Fronius vive e lavora nella cittadina dopo aver ricevuto una vecchia caserma militare in cambio dei lavori di riparazione: in quegli anni caricare le batterie per auto non era sicuramente normale, ma l’esperto elettrotecnico voleva trovare una soluzione per prolungare la vita di utilizzo delle batterie. Il concetto di recupero era ben radicato nel fondatore, con un approccio che di questi tempi definiremmo sostenibile. Già 75 anni fa, quindi, Günter Fronius ha sviluppato un’idea moderna per i tempi e attuale ancora oggi che l’azienda ha visto passare ben tre generazioni.

Gunter Fronius 75 anni fa
Nel 1945 Günter Fronius ha gettato le basi di Fronius International

Anni 50 – 70: rivoluzione della saldatura

Nei primi anni di attività Günter Fronius carica le batterie al piombo-acido, ma ben presto scopre di poter fondere gli elettrodi a barra utilizzando la stessa tecnologia alla base dei caricabatterie.

Nel 1950 Günter Fronius amplia quindi la gamma di prodotti con i primi trasformatori di saldatura. Essendo un’azienda all’avanguardia, nel 1951 dà il via alla formazione professionale, ancora oggi uno dei pilastri dell’azienda.

Una attività in costante sviluppo, quella della saldatura: nel 1962 vengono introdotti i primi apparecchi con gas inerte FroMIG. A metà degli anni ’70 la ricerca fa un ulteriore passo avanti con la nascita di Fronius Transarc 500, il primo apparecchio per saldatura a inverter e sincronizzazione primaria basato su transistor. Questo permette a Fronius di trovare partner al di fuori dell’Austria.

Anni 80: crescita e internazionalizzazione

Gli anni ’80, quelli del secondo boom economico, segnano l’ulteriore crescita dell’azienda grazie all’ingresso dei figli Brigitte Strauß e Klaus Fronius. Ma sono anche gli anni in cui l’azienda inizia a guardare oltralpe puntando sull’internazionalizzazione con la nascita di filiali in tutto il mondo.

Anni 90: Fronius entra nel settore dell’energia solare

Gli anni ‘90 segnano l’ingresso di Fronius nel settore delle rinnovabili: la sostenibilità è la strada da percorrere e nel 1995 viene introdotto sul mercato l’inverter Sunrise.

Negli stessi anni l’azienda passa per la prima volta dai caricabatterie con trasformatore a 50 Hertz alla tecnologia ad alta frequenza.

Nel 1998 nasce il primo apparecchio per saldatura digitale e aggiornabile, il TransPuls Synergic (TPS).

Proprio in questi anni l’azienda assume la struttura che la caratterizza ancora oggi, fondata su tre divisioni:

  • Perfect Welding, la divisione dedicata alla saldatura
  • Solar Energy, la divisione dedicata all’energia fotovoltaica
  • Perfect Charging, quella nata insieme all’azienda e dedicata ai sistemi caricabatterie

L’ingresso nel nuovo Millennio

Il primo decennio del nuovo millennio, definito il decennio breve per la velocità delle innovazioni in tutti i settori, per Fronius rappresenta un momento di svolta in tutte le tre divisioni. Sono gli anni in cui l’azienda investe nei processi produttivi e in una intensa attività di ricerca e sviluppo per controllare e regolare l’energia per le tecniche di saldatura, il fotovoltaico e le tecnologie di ricarica.
Nel 2001 introduce Fronius IG, il primo inverter con trasformatore ad alta frequenza che consente ai tecnici di procedere alla sostituzione delle schede elettroniche direttamente presso il cliente.

Nel 2005 l’azienda dà il via a nuovo processo di saldatura – “Cold Metal Transfer” (CMT) – che rende possibile saldare tra loro materiali sottilissimi, nonché alluminio e acciaio.

2015 il nuovo processo di saldatura

Il 2007 segna una scoperta importante, un vero e proprio milestone: il processo di carica basato sulla resistenza interna. Da quel momento i prodotti di Fronius si impostano automaticamente in base alle batterie da caricare e alle loro caratteristiche, rendendo ogni carica la carica giusta per ciascuna batteria.

Dal 2010 al giorno d’oggi: gli anni della maturità

I primi 65 anni della storia dell’azienda si sono distinti per innovazioni e rivoluzioni tecnologiche che hanno permesso a Fronius di confermarsi come player globale nei settori della saldatura, del fotovoltaico e dei sistemi caricabatterie.
L’ultimo decennio, dal 2010 al 2020 si apre con una grande attenzione ai temi della sostenibilità e della digitalizzazione.

Nel 2012 l’azienda è affidata a Elisabeth Engelbrechtsmüller-Strauß, nipote del fondatore dell’azienda, che continua il percorso di espansione restando fedele allo spirito di innovazione, qualità e servizio.

Per le divisioni Solar Energy e Perfect Charging l’obiettivo è garantire l’approvvigionamento energetico affidabile 24 ore su 24.

Per la divisione dedicata alla saldatura, Fronius presenta TPS/i (Trans Process Solution/ ntelligent revolution), un computer di saldatura ad alte prestazioni che risponde ai canoni di Industria 4.0 e ed esprime il massimo potenziale in combinazione con la gestione dei dati della soluzione software WeldCube Premium.
Negli ultimi anni l’azienda si è trasformata da semplice produttore di inverter a fornitore di soluzioni in grado di produrre, accumulare e consumare energia in modo intelligente ed efficiente. La gamma spazia dalle soluzioni di accumulo su misura al fotovoltaico, dalla mobilità elettrica solare fino alla produzione e all’accumulo di idrogeno.

Fronius nel 2020 conta 34 filiali (anche Fronius Italia)in cinque continenti: pur restando un’impresa famigliare, le idee sono quelle di un’azienda globale!

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1536 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.