Sicurezza nelle aziende? Ci pensano i dispositivi IoT

Ripartire con termoscanner, wearable e prodotti connessi: le proposte IoT di Vodafone Business per garantire la sicurezza nelle aziende

Sicurezza nelle aziende: Vodafone per la ripartenza

Distanziamento sociale e sicurezza nelle aziende sono tra i fattori chiave della ripartenza italiana. Un periodo delicato, di progressivo allentamento del lockdown, dove nulla può essere lasciato al caso. In questo contesto, la trasformazione digitale sta facendo ancora una volta la differenza: servono soluzioni sicure ma immediatamente adottabili per riavviare efficacemente le attività in ambienti protetti.

Ecco l’obiettivo della nuova proposta di Vodafone Business per le aziende e le pubbliche amministrazioni.

Sicurezza nelle aziende: prodotti connessi e privacy

Al centro della strategia Vodafone troviamo la tecnologia IoT, accompagnata dalla piattaforma di connessione GDSP (Global Data Service Platform).

Il pacchetto completo di strumenti e servizi digitali per l’unlock italiano comprende:

  • termoscanner/termocamere smart per rilevare la temperatura corporea;
  • dispositivi di protezione individuale (mascherine);
  • distanziamento fisico dei dipendenti con dispositivi indossabili o app su smartphone;
  • monitoraggio delle code e misurazione in tempo reale della concentrazione di persone;
  • applicativi mobile per la prenotazione degli spazi di lavoro da parte dei dipendenti.

Un insieme di soluzioni connesse e controllabili da remoto che rispetta la normativa vigente in materia di protezione dei dati personali.

Sistemi IoT di Vodafone Business

Protezione IoT per tutti

A chi si rivolge questa ripartenza connessa? A tutti i settori economici italiani: manifatturiero, retail, Gdo, trasporti, logistica, terziario e pubbliche amministrazioni. Le tecnologie IoT sono pensate tanto per piccoli spazi (negozi, sale d’attesa, uffici), quanto per le grandi aree con flussi di persone più complessi.

“Dopo una prima fase legata allo smart working e una successiva incentrata sull’interazione online con i clienti – spiega Giorgio Migliarina, Direttore di Vodafone Business Italia -, le aziende oggi hanno bisogno di soluzioni digitali per la salvaguardia della salute”. In questa prospettiva, le tecnologie smart rientrano in un’offerta completa che associa fornitura, installazione e manutenzione dei dispositivi a servizi aggiuntivi di assistenza e consulenza.

Ripensare la sicurezza in azienda con soluzioni IoT che garantiscono continuità e qualità del servizio

Casi concreti di ripartenza smart

Tra i primi esempi di organizzazione smart delle attività c’è il caso di Gardaland. La sicurezza degli operatori impegnati nella manutenzione del parco viene infatti garantita tramite dispositivi wearable e tablet. Una soluzione pensata per rispettare il distanziamento fisico tra i dipendenti attraverso segnalazioni acustiche intermittenti, che crescono quando la distanza diventa inferiore alla soglia consentita. Inoltre, il sistema memorizza in forma anonima allarmi e informazioni temporali per garantire mappatura e tracciamento preciso dei contatti in caso di contagio. Senza dimenticare, anche qui, la privacy del personale.

Cosa succede se cambiano leggi ed esigenze? Le soluzioni integrate sono sono scalabili e progettate per abilitare strategie e investimenti futuri. Questo nell’ottica di una continua digitalizzazione dei modelli di business che guarda oltre l’attuale necessità di sicurezza nelle aziende.

 

Maria Cecilia Chiappani
Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 321 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.