Sfruttare il superbonus con la cessione del credito

Requisiti, burocrazia e costi possono limitare gli investimenti green. EfficienteRete si fa carico di tutto questo per consentire agli utenti di sfruttare il superbonus in tutto il suo potenziale

Sfruttare il superbonus con EfficienteRete

Dedicato a chi vorrebbe sfruttare il superbonus ma non sa da che parte iniziare. Il famigerato incentivo dedicato a efficienza, riqualificazione e sostenibilità degli edifici è ormai operativo. E offre al nostro sistema Paese un’occasione unica di ripartenza dopo lo tsunami economico del covid.

Certo, investire in efficienza energetica significa avere immobili sicuri, consumi minori, comfort abitativo e rigenerazione urbana. Con il ritorno di una misura fiscale decisamente più allettante delle altre attualmente in vigore. Ma affrontare questa sfida, sia dal punto di vista tecnologico sia finanziario, richiede competenze e risorse inedite. La consulenza di EfficienteRete nasce proprio per supportare gli utenti italiani nell’accesso al superbonus 110%.

Sfruttare il superbonus senza pensieri

Le esperienze di Alperia Bartucci e Consorzio MSM si uniscono in questa nuova realtà, che permette di avviare interventi di riqualificazione energetica e consolidamento sismico conformi ai complessi requisiti dell’incentivo, riducendo o azzerando fin da subito i costi dell’operazione.

EfficienteRete si propone di promuovere e realizzare interventi incentivabili con il superbonus 100% su tutto il territorio nazionale

Come funziona EfficienteRete? La società propone soluzioni tecnologiche su misura assorbendo la cessione del credito d’imposta e lavorando con imprese e clienti in qualità di general contractor.

Su quali interventi puntare?

La nuova rete di esperti consentirà di intervenire, in tutta Italia, su diversi aspetti dell’edilizia e dell’impiantistica.

Tra i principali interventi ammessi al superbonus 110% introdotto dal Decreto Rilancio:

  • isolamento termico degli edifici;
  • ammodernamento degli impianti di climatizzazione;
  • installazione di impianti fotovoltaici;
  • installazione di sistemi di accumulo e infrastrutture di ricarica elettrica;
  • messa in sicurezza sismica.

“Siamo di fronte a un passaggio storico – spiega Luca Fresi, presidente di EfficienteRete -. Il nostro impegno è cogliere l’impulso del governo, proiettandoci verso un futuro sempre più sostenibile. Il modello di business prevede la copertura di tutto il territorio nazionale, dando priorità alle aziende locali per le attività operative per valorizzare la fiducia sul territorio di riferimento. Al tempo stesso, coinvolgeremo player internazionali per le attività di verifica e conformità quale garanzia del risultato finale”.

Insomma, pur nella complessità operativa che ancora contraddistingue il lato normativo, non ci sono scuse. Che sia in forma privata o avvalendosi di società specializzate ed ESCo, la corsa al superbonus e all’efficienza energetica è ufficialmente aperta.

Maria Cecilia Chiappani
Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 351 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.