I progetti di Smart City in Italia

Le città italiane sono sempre più intelligenti e i progetti puntano ad una qualità della vita, innovazione e sostenibilità sempre maggiori

i progetti di smart city in Italia

Rendere intelligente una città significa migliorarla, ridurre l’impatto ambientale, aumentare la qualità della vita e i servizi. Non si tratta più di un tema nuovo, ma i progetti di Smart City continuano a crescere, a diffondersi e ad evolversi. Il paradigma della città intelligente viene così concretizzato e costantemente rimesso in discussione, con lo scopo di migliorare il più possibile le nostre città. Spesso viene più spontaneo cercare casi virtuosi all’estero (a questo link 6 esempi innovativi nel mondo a cui ispirarsi), ma anche in Italia non mancano gli esempi di città che diventano intelligenti.

Esempi di Smart City in Italia

Ma quali sono, dunque, le tecnologie che rendono le città intelligenti? E soprattutto dove possiamo vederle applicate in modo concreto? Andiamo alla scoperta di alcuni esempi di Smart City in Italia: Torino, Roma, Milano, Firenze.

Torino: l’intelligenza della mobilità

Torino è stata segnalata dall’Università di Harvard come modello italiano per la Smart City, scegliendola come possibile partner per una futura collaborazione. A rendere Torino un modello di laboratorio urbano c’è sicuramente il Polo nazionale della mobilità sostenibile e della manifattura, un centro di ricerca per l’innovazione nel mondo dell’automotive, con focus su temi come la mobilità elettrica e l’Intelligenza Artificiale.

Un’altra importante iniziativa è Torino City Lab (TCL), nata nel 2016 su iniziativa del Comune, che si poneva l’obiettivo di coinvolgere le realtà locali per promuovere l’innovazione urbana. Grazie a questa piattaforma si creano situazioni favorevoli per le aziende interessate a sperimentare nuove soluzioni innovative sul territorio, rispondendo ad esigenze e sfide che si presentano in città. Lo scorso anno, invece, è nato l’hub per l’innovazione nel campo della mobilità, in partnership tra Sanpaolo Innovation Center, Cisco, FCA e Iren. Grazie a questo hub si incontrano gli attori del mondo della mobilità, con quelli del mondo dell’energia, favorendo lo sviluppo di soluzioni per la Smart Mobility.

Anche Skygate è un progetto dedicato all’innovazione nella mobilità, che per la precisione mira all’apertura di un vertiporto per il decollo e l’atterraggio di veicoli in verticale. Sempre a Torino è nato il laboratorio sperimentale per lo sviluppo della mobilità Smart e la guida autonoma.

Torino Smart City

Roma: 3 nuovi progetti per una mobilità più intelligente

Anche Roma investe sulla mobilità e punta a migliorare uno degli aspetti più problematici della città: il traffico. Citelum, Envision e Sony hanno lanciato 3 progetti che intervengono sui parcheggi, sul trasporto pubblico e sugli attraversamenti pedonali. Alla base di quanto fatto ci sono tecnologie come l’intelligenza artificiale e la sensoristica. Lo scopo è quello di migliorare la sostenibilità, la vivibilità della città e l’ottimizzazione della mobilità urbana.

Grazie al servizio di smart parking gli automobilisti ricevono delle notifiche con indicazioni sui parcheggi in prossimità della loro posizione. Le pensiline diventano intelligenti e monitorano l’afflusso di persone sui mezzi pubblici. Gli attraversamenti, tramite sensori e dispositivi luminosi, rilevano i passanti e li segnalano agli automobilisti. Tutti i dati, poi, vengono gestiti su una piattaforma cloud.

Milano: innovazione e infrastrutture digitali

Milano è una città che da anni compare nelle classifiche dei report sulle Smart City in Italia, soprattutto per la velocità con cui vive il processo di digitalizzazione. Ma crescere ancora è sempre possibile ed è per questo che si stanno ricercando nuove tecnologie e soluzioni che migliorino la città e la vita di quartiere. Milano è pronta ad avviare “Smart City Lab”, un incubatore interamente dedicato a chi è impegnato nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni per la città intelligente. Si parla quindi di manifattura digitale, mobilità sostenibile, ambiente ed energia. I lavori saranno ultimati a settembre e l’apertura è prevista per il 2022.

Di recente, è nata anche la Smart City Alliance, un’alleanza tra imprese, istituzioni e stakeholders per promuovere lo sviluppo urbano sostenibile e innovativo, con uno spirito di condivisione.
Come anticipato, Milano ha scalato la classifica dell’ICity Rank grazie ai numerosi progetti già avviati, ad esempio in ambito di potenziamento dei trasporti pubblici, mobilità alternativa e 5G.

Smart City in Italia: Milano

Firenze: all’insegna della trasformazione digitale

La classifica per la trasformazione digitale dell’ICity Rank del 2020 è guidata da Firenze, che ha raggiunto un punteggio molto elevato per l’utilizzo di app in ambito pubblico, open data, Wi-Fi pubblico. Il progetto per trasformare Firenze in una città intelligente è portato avanti tramite lo Smart City Plan, una sorta di masterplan con linee concrete che guideranno la città fino al 2030.

Tra gli ambiti di intervento ci sono l’efficientamento energetico, la mobilità sostenibile e i servizi tecnologici. Si è creata anche una nuova Control Room da cui gestire in modo ottimizzato l’illuminazione pubblica, un sistema informativo delle manutenzioni stradali, i collegamenti con altre centrali operative locali e con le telecamere per il monitoraggio del traffico. Molte iniziative sono già state avviate, come la sensoristica per il controllo del traffico e dei semafori, il monitoraggio dei parcheggi occupati e le informazioni in tempo reale sui mezzi pubblici.

Infine, il verde urbano è gestito in modo intelligente tramite la piattaforma Firenze Smart Green, che permette di irrigare in modo automatizzato e ottimale giardini e spazi verdi.

Firenze fa parte delle Smart City

Informazioni su Gaia Mussi 88 Articoli
Laureata in Progettazione Tecnologica e Ambientale, da sempre appassionata ai temi della sostenibilità e della tecnologia. Collabora come copywriter con portali, magazine e aziende per la creazione di contenuti inerenti il campo dell’edilizia, della sostenibilità e del risparmio energetico