Progettazione BIM: perché non possiamo più farne a meno

La progettazione BIM sta rivoluzionando il nostro modo di costruire integrando le fasi, le competenze e le tecnologie dell’intero ciclo di vita di un edificio

Progettazione BIM e digitalizzazione delle costruzioni

Ridurre costi, tempi e problemi grazie alla digitalizzazione? Vale per le fabbriche, gli uffici, la pubblica amministrazione. Con la progettazione BIM, oggi vale anche per il settore delle costruzioni.

Dalla pianificazione al cantiere, dalla fase operativa alla manutenzione, fino alla “morte” di un immobile: in ogni fase progettisti, professionisti e tecnici si trovano a lavorare insieme, come tasselli complementari di un puzzle molto complesso. Ecco perché le tecnologie digitali, e in particolar modo il Building Information Modelling (BIM), possono migliorare efficienza e qualità del lavoro in edilizia.

Cosa è la progettazione BIM

La piattaforma BIM rappresenta virtualmente l’intero ciclo di vita di una costruzione. Oltre a digitalizzare tutti gli aspetti di un edificio (materiali, prodotti, impianti e tecnologie), questo metodo di progettazione rende le informazioni immediatamente disponibili a tutti i soggetti coinvolti. Insomma, organizzare interamente il lavoro con il metodo BIM può davvero fare la differenza, in termini di programmazione e di operatività. Parliamo infatti di uno strumento che va oltre la progettazione di impianti e strutture, per integrare anche l’esecuzione degli interventi e le attività di monitoraggio e manutenzione. Così, tutti possono controllare i processi, consultare il database e collaborare in modo più efficace e armonico, prevenendo anche le future criticità nella gestione del building.

Il potenziale è chiaro, ma come sta reagendo il mercato? Sebbene il metodo BIM sia ormai un requisito chiave, anche in Italia, per partecipare agli appalti pubblici, il percorso tecnico e “culturale” degli studi di progettazione è ancora in divenire.

digitalizzazione delle costruzioni: esempio di screenshot BIM
Screenshot Dalux software – Fonte: CA Immo Deutschland GmbH

Digitalizzazione delle costruzioni: a che punto siamo

“La necessità di fare smart working ha dato un grande impulso alla digitalizzazione delle costruzioni e e all’uso del Building Information Modelling – spiega Amir Abbaspour, construction manager di omniCon, all’interno di un approfondimento sul tema proposto dalla fiera Light+Building -. Quando i casi di utilizzo sono stabiliti con precisione, il progettista può anche controllare i processi del cantiere da casa. La combinazione di metodo BIM, big data e integrazione di tutte le informazioni disponibili permette oggi di presentare progetti completi e legalmente ineccepibili. Ma anche gestibili nel quadro dei costi previsti”.

Veniamo ai protagonisti di tutto questo. Per alcuni studi professionali la progettazione BIM è già uno standard, per altri ancora una fase di sviluppo delle competenze necessarie. Ma il tempo corre e secondo gli esperti interpellati da Light+Building ogni studio è chiamato a migliorarsi in ottica BIM. “Anche se non c’è un progetto specifico in cantiere – aggiunge Abbaspour -, è importante acquisire competenze pratiche. Così i progettisti avranno vantaggio competitivo e potranno avviare rapidamente il progetto”.

Gli aspetti chiave della progettazione BIM

Quali sono dunque gli aspetti da non trascurare per crescere nella gestione digitale dell’edilizia? Partiamo dalla gestione strutturata delle informazioni, essenziale per i progettisti e gli architetti che si approcciano al BIM. Vale la pena, anche qui, investire in un processo di pianificazione pienamente conforme ai requisiti posti dal cliente finale. Questo consente per esempio di prevenire errori di approvvigionamento dei materiali e di coordinare al meglio tutte le discipline coinvolte nell’intervento.

In futuro, standard aperti e nuove specifiche per la progettazione BIM porteranno alla creazione di un unico database di prodotti indipendente dalle aziende, facilitando ulteriormente il lavoro di professionisti, artigiani e installatori.

Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 467 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.