MCE 2020: a settembre “Ripartiamo insieme”

MCE - Mostra Convegno Expocomfort 2020 riscontra il pieno sostegno di tutta la filiera associativa, con l’obiettivo comune di mettere in scena un'edizione che possa contribuire al sostegno del comparto e alla crescita economica del sistema paese

Nuova edizione MCE 2020 Ripartiamo insieme

MCE – Mostra Convegno Expocomfort – la fiera specializzata nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili – viaggia compatta con tutta la filiera associativa verso un’edizione di settembre punto di rilancio per il settore e per il sistema paese.

Riposizionata nel nuovo calendario di Fiera Milano dall’8 all’11 settembre 2020, MCE 2020 lancia l’#MCEMOVEONTOGETHER, con un video che intende dare un segno di vicinanza a tutte le aziende espositrici, ai loro dipendenti, alle associazioni e lanciare un messaggio di fiducia per un ritorno alla normalità per la vita ed il business

Pieno sostegno da tutte le associazioni:

  • AICARR, Associazione Italia Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento e Refrigerazione,
  • ANGAISA, Associazione Nazionale Commercianti di Articoli Idrosanitari, Climatizzazione, Pavimenti, Rivestimenti ed Arredobagno,
  • ANIMA, Confindustria Meccanica varia, con le sue associate, Assotermica, Assoclima, Aqua Italia, Avr e Assopompe,
  • ASSISTAL, Associazione Nazionale Costruttori di Impianti e dei Servizi di Efficienza Energetica (ESCo) e Facility Management.

MCE 2020: l’innovazione tecnologica

MCE 2020 punta a un'edizione per l'ItaliaMCE rappresenta un comparto economico quello dell’impiantistica per l’edilizia, che vale 128 miliardi di euro, coinvolge circa 182mila imprese e 760mila addetti, distribuiti fra industrie e laboratori di fabbricazione, esercizi commerciali, installatori, progettisti (dati Rapporto Congiunturale Mercato Installazione Impianti 2020-2023 di Cresme).

L’innovazione tecnologia per un migliore comfort in tutti i settori è il per affrontare le nuove sfide in tema di efficienza energetica, sostenibilità ambientale e rispetto dell’ambiente.

“In questo frangente dai difficili risvolti economici, la piena coesione con le nostre Associazioni di riferimento – dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia, organizzatore di MCE e BIE – è una dimostrazione di come “fare squadra” sia l’unica strategia per rilanciare con forza l’attenzione dei mercati internazionali sulla nostra industria. Fiere come MCE e BIE, con più di 2.000 espositori, oltre 160.000 visitatori da tutto il mondo, in questo momento possono rappresentare una piattaforma importante per contribuire a sostenere non solo tutto il nostro comparto e l’indotto collegato, ma anche a valorizzare il sistema economico del nostro Paese”.

MCE 2020: i commenti delle associazioni della filiera

AiCARR

“Mostra Convegno Expocomfort è la fiera di riferimento per i nostri associati, che sono professionisti, ricercatori e aziende leader del settore della climatizzazione. – sottolinea Francesca Romana d’Ambrosio, Presidente AiCARR  – AiCARR da sempre collabora con MCE, plaude alla decisione di spostare la fiera a settembre, responsabilmente presa dagli organizzatori ancor prima che la situazione legata al coronavirus esplodesse. Sono e siamo certi che questa decisione porterà a un successo di MCE, che contribuirà in maniera significativa all’economia del nostro paese, oggi decisamente provata dai recenti accadimenti”.

ANGAISA

“L’emergenza sanitaria di questi giorni rappresenta un banco di prova impegnativo per tutti: famiglie, imprese e per l’intero Paese. Anche nel settore idrotermosanitario, in cui operano le aziende associate ANGAISA, oggi più che mai è e sarà fondamentale consolidare ulteriormente le sinergie tra i diversi attori della filiera. Dobbiamo comunque guardare al futuro con spirito costruttivo, nella consapevolezza che, per superare questa nuova emergenza, ognuno di noi è chiamato a interpretare responsabilmente il proprio ruolo, a partire da chi ci governa. Sono certo che MCE 2020 potrà rappresentare per tutti gli operatori del settore, non soltanto una prestigiosa vetrina internazionale dedicata al mondo del comfort abitativo, ma una nuova testimonianza della volontà di rilanciare il comparto all’insegna dell’innovazione e della cultura d’impresa. Noi ci saremo!” aggiunge Enrico Celin, Presidente ANGAISA.

ANIMA

“Ci auguriamo tutti di superare prima possibile questa situazione di grave difficoltà ma crediamo che riuscire a fare bene la fiera e avere il supporto del governo per portare il massimo numero di buyer dall’estero in Italia sia un fatto su cui dobbiamo impegnarci tutti – afferma Marco Nocivelli, Presidente ANIMA Confindustria –. Federazioni come la nostra, il Governo, le Autorità e gli enti preposti devono fare in modo che la fiera MCE – Mostra Convegno Expocomfort – ottenga il successo di sempre, anche per il 2020, cosa che richiederà un impegno decisamente più grande rispetto al passato. Dobbiamo evitare l’appannamento della nostra immagine e contrastare con i fatti l’insicurezza che l’emergenza sanitaria attuale sta facendo crescere pericolosamente verso il nostro paese. È fondamentale che le persone ritornino a vivere positivamente e con entusiasmo una fiera importante come Mostra Convegno Expocomfort e dobbiamo fare squadra per garantirne il miglior successo. Anche per questo riteniamo che una delle misure più importanti e immediate da mettere in campo sia quella di investire in campagne di promozione della fiera all’estero per recuperare l’immagine di MCE e al contempo dell’Italia stessa.”

Assotermica

“Assotermica è pienamente al fianco di MCE, una fiera che ha contributo a creare e sviluppare attraverso la partecipazione costante dei suoi associati – evidenzia Alberto Montanini, Presidente Assotermica -. Produttori, installatori, distributori, progettisti, architetti, assemblatori, tutti coloro che appartengono alla filiera idrotermosanitaria hanno bisogno di confrontarsi e dialogare di fronte a un prodotto esposto. Qui si rinsaldano i rapporti tra persone parlando di un prodotto guardandosi negli occhi e stringendosi le mani, quando sarà di nuovo possibile. E MCE per chi fa business è proprio questo. Il luogo in cui ci scambiamo reciproca fiducia e guadagniamo rispetto, anche tra competitor. Sono gli individui con le proprie azioni che fanno la differenza, ogni giorno in ogni momento. Anche per questo è importante esserci, soprattutto in questa edizione 2020″.

Assoclima

“Pur in questo momento di particolare criticità sanitaria è importante focalizzare la nostra attenzione anche a come tutelare il futuro delle imprese una volta superata l’emergenza. Il settore della climatizzazione è essenziale ai fini del raggiungimento degli obiettivi del Piano Energia e Clima 2020-2030. Gli incrementi di efficienza energetica e di uso delle rinnovabili e di contenimento dei consumi e delle emissioni inquinanti restano il grande obiettivo di tutti per il prossimo decennio. In questo senso, – sottolinea Roberto Saccone, Presidente Assoclima – anche se posticipata a settembre, MCE 2020 rimane un appuntamento irrinunciabile per la promozione delle tecnologie della climatizzazione, un’occasione importante di rapporto con la clientela nazionale e internazionale e la sede adatta per presentare tutte le grandi novità su cui le nostre aziende hanno lavorato.”

AVR

“Come associazione di riferimento per i produttori di valvole, rubinetti, attuatori e raccorderie riteniamo indispensabile garantire a MCE tutto il nostro supporto affinché l’edizione 2020 della fiera diventi l’emblema di come l’Italia è in grado di affrontare le crisi, combatterle e tornare in campo più forte, autorevole e determinata di prima – afferma Ugo Pettinaroli, Presidente AVR -. Abbiamo il dovere morale di contribuire a recuperare l’immagine del Made in Italy anche attraverso il successo di manifestazioni  come Mostra Convegno Expocomfort. Una piattaforma di eccellenze tecnologiche italiane costruita fin dai primissimi anni ’60 in piena partnership tra comparto industriale e organizzatori fieristici che rappresenta un patrimonio per le aziende e per il paese da tutelare, rafforzare e promuovere soprattutto in questo momento.”

Assopompe

“Assopompe condivide pienamente l’approccio che prevede il posticipo di questa importantissima opportunità di incontro di tutti i comparti della filiera dell’impiantistica civile ed industriale, della climatizzazione e delle energie rinnovabili. – aggiunge Stefano Sampaolo, Presidente Assopompe – In questo momento particolarmente critico per tutti, individui, famiglie e aziende, vogliamo concentrare la nostra attenzione sulla continua e corretta informazione ai nostri associati e sulla diffusione capillare delle linee guida ministeriali per la salvaguardia della salute nei posti di lavoro. Questo approccio strutturato e compatto riteniamo sia il miglior modo per contribuire a rientrare nella normalità in breve tempo e riorganizzarci al meglio per essere pronti a settembre dando il massimo della nostra partecipazione tecnologica durante il periodo di apertura espositiva di MCE, a conferma della sua centralità nel panorama fieristico mondiale del settore

Aqua Italia

“Come Associazione abbiamo sposato immediatamente lo spostamento della fiera a settembre – sostiene Lauro Prati, Presidente Aqua Italia. – Siamo sicuri che sarà uno dei fattori di rilancio della nostra economia dopo questo momento di difficoltà e potrà dimostrare fattivamente il ritorno alla normalità e la ripresa del nostro Paese. Le aziende di Aqua Italia, che parteciperanno a MCE, lo faranno con ancor più entusiasmo e professionalità del solito, traendo i consueti benefici di uno dei maggiori eventi del settore a livello internazionale”.

ASSISTAL

“Superata l’emergenza, che sta gravando in particolare sulle nostre imprese, dovremo mettere in campo una nuova fase di rilancio di tutto il settore. Gli obiettivi prefissati per ridurre i consumi e la spesa per l’energia di famiglie, imprese e Pubblica Amministrazione rappresentano per la nostra filiera industriale un principio irrinunciabile che ci vede tutti impegnati in un profondo lavoro. – conclude Angelo Carlini, Presidente ASSISTAL – Il rinnovato appuntamento ad MCE, rappresenterà l’occasione per “fare sistema” di tutte le componenti che costituiscono un’eccellenza per il nostro Paese”.

Avatar
Informazioni su Alessia Varalda 1540 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.

1 Trackback / Pingback

  1. MCE 2022 e BIE: appuntamento dall’8 all’11 marzo 2022

I commenti sono bloccati.