Be Charge rinnova la sua app per la ricarica delle auto elettriche

Tante le novità per la app Be Charge: gestione e personalizzazione dei veicoli, filtro di selezione colonnine, monitoraggio curva di ricarica e nuovi piani tariffari

App Be Charge

L’utilizzo di uno smartphone per la ricerca delle colonnine di ricarica, la gestione del processo e il pagamento dei kWh prelevati è sempre più apprezzato dagli utenti.

Per questo Be Charge da sempre ha puntato su una app capace di rispondere a tutte queste richieste.

Oggi l’azienda propone una versione aggiornata e migliorata della propria app: più completa, più semplice e più fluida.

La app per smartphone Be Charge è ora disponibile negli store iOS e Android in una veste completamente rinnovata: registrarsi è ora ancora più semplice, grazie alla nuova interfaccia che permette di filtrare i punti di ricarica Be Charge e dei partner in base a diversi parametri, come la potenza in kW, la disponibilità e l’accessibilità h24.

È inoltre possibile impostare le stazioni di ricarica preferite, selezionare in fase di ricarica il livello di batteria per avere stime di ricarica più accurate e gestire i propri veicoli a batteria in una sezione completamente ripensata e migliorata.

Le nuove funzionalità della app Be Charge

Schermate app Be Charge

Ecco le nuove caratteristiche della app Be Charge:

  • Registrazione: la nuova interfaccia è più semplice da utilizzare, soprattutto per i nuovi clienti che si registrano per la prima volta sulla app.
  • Filtri nella mappa: si possono cercare le colonnine per disponibilità, potenza, accessibilità h24, selezionare quelle gestite da Be Charge e/o quelle interoperabili.
  • Gestione veicoli: la sezione specifica per l’inserimento dei dati relativi al proprio veicolo è stata migliorata e può monitorare la ricarica in base alle caratteristiche delle auto inserite, filtrando le colonnine disponibili in base alla presa in dotazione dell’automobile e stimando la velocità di ricarica in base alle caratteristiche della vettura.
  • Dati storici: la app tiene traccia di tutti i dati per avere sempre a portata di mano i dati customizzati nello storico delle ricariche.
  • Anteprima della colonnina: sono visibili tutte le specifiche di una colonnina, come il prezzo, la disponibilità, il numero di punti di ricarica presenti e la loro velocità di ricarica, il tipo di presa e la distanza che separa l’utente dalla colonnina.
  • Tariffe: una nuova sezione permette di scegliere facilmente le soluzioni di ricarica più adeguate al tipo di impiego dei veicoli elettrici di ogni singolo cliente. Alle tariffe flat già disponibili se ne aggiungono anche di nuove, per poter andare incontro alle esigenze di tutti gli e-driver.
  • Supporto: Una sezione di supporto completamente rivista permette di assistere i clienti in tutti i passaggi del processo di ricarica e di accedere all’assistenza telefonica Be Charge disponibile 24/7.
Informazioni su Redazione 1215 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.