L’industria tecnologica archivia un 2018 difficile ma positivo

I dati forniti nell'assemblea ANIE indicano un fatturato globale cresciuto del 4,7% nonostante il complicarsi dello scenario internazionale che pesa sulle aziende

Elettricomagazine-Assemblea Anie 2019

Eppur si muove, viene da dire guardando ai numeri appena esibiti da ANIE relativamente all’andamento del 2018. L’occasione è stata l’assemblea annuale svoltasi a Milano con l’intervento di Vincenzo Boccia, il presidente di Confindustria della quale ANIE rappresenta una delle più importanti organizzazioni aderenti. Un anno archiviato in modo positivo dall’industria tecnologica italiana nonostante le nubi, non di poco conto, che si sono progressivamente addensate sull’orizzonte produttivo. Difficoltà che perdurano anche in questo 2019, con ben il 60% delle aziende associate alla Federazione Nazionale Imprese Elettroniche ed Elettrotecniche che non prevede una crescita del proprio portafoglio ordini.

Giro d’affari da 80 miliardi per le 1.400 aziende associate

Elettricomagazine-Assemblea-Anie-2019-BocciaDunque l’industria tecnologica, che in ANIE oltre 1.400 aziende associate e circa 500.000 addetti, continua a fare da traino al sistema economico del Paese tanto da segnare l’anno scorso ancora una performance in significativa crescita, con un fatturato aggregato pari a 80 miliardi di euro. Le imprese, infatti, continuano ad introdurre tecnologie in quattro mercati strategici per l’Italia, ovvero industria, building, energia e infrastrutture.

Ma dopo un 2017 dinamico, nel 2018 lo scenario internazionale in cui operano le aziende ANIE si è caratterizzato per una maggiore incertezza. Il concatenarsi di avvenimenti come la Brexit, la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, le tensioni tra Italia e Unione europea, la crescita del debito nei Paesi emergenti e nei Paesi in via di sviluppo, ha condizionato inevitabilmente l’andamento dell’economia. E così, il secondo semestre del 2018 ha evidenziato segnali di rallentamento nel commercio mondiale e nel ciclo degli investimenti, elementi che invece nell’anno precedente avevano svolto un ruolo importante come attivatori della domanda.

Nonostante questo i comparti rappresentati da ANIE, in virtù dell’innovazione tecnologica che li contraddistingue, hanno raggiunto nel 2018 performance di segno positivo con una crescita del fatturato aggregato totale del 4,7%.

In dettaglio, il fatturato totale dell’Elettronica è cresciuto del 7,1% e quello dell’Elettrotecnica del 4%. Andando a valutare l’andamento dei mercati finali, sono tutti caratterizzati dal segno positivo sebbene con incrementi differenti. Il mercato dell’Energia – nella componente della produzione (tradizionale e rinnovabili) e degli investimenti sulla Rete – evidenzia una crescita dell’8,5%.

ANIE - evoluzione dei fatturati

Molto sostenute pure le produzioni tecnologiche destinate al mercato dell’Industria, che nel 2018 hanno registrato un incremento del fatturato pari al 7,5%, seppure vi sia stata una significativa contrazione nel secondo semestre che ha ridimensionato una previsione di crescita inizialmente a doppia cifra. Si muove a buona velocità anche il settore Trasporti, con +4.1%, mentre prosegue il graduale recupero per il Building (+2.1%), in un quadro di moderato riavvio degli investimenti nel settore delle Costruzioni.

Dati ANIE: il 60% delle aziende non prevede una crescita degli ordini

Per tracciare un quadro attendibile dell’andamento del primo semestre del 2019, il Servizio Studi di ANIE ha invece condotto un’indagine su un significativo campione di 130 aziende rappresentative associate (espressione di un fatturato aggregato pari a 16 miliardi di euro). Lo studio ha evidenziato come continua a pesare la tendenza ereditata dall’anno precedente, con segnali contrastanti che per il 2019 confermano fin d’ora uno scenario a minore potenziale di crescita.

In particolare, il 54% delle imprese interpellate prevede di chiudere il primo semestre di quest’anno con un fatturato totale in diminuzione o in stabilità, mentre ben il 60% non prevede crescita per il proprio portafoglio ordini. Un andamento al ribasso che è del resto confermato anche dai dati ISTAT relativi agli ordinativi per i settori ANIE. Quest’ultimi evidenziano, nell’analisi degli ultimi trimestri, un andamento in deciso ridimensionamento sia nella componente interna che in quella estera.

ANIE previsione dei fatturati annui

Marco Ventimiglia
Informazioni su Marco Ventimiglia 38 Articoli
Giornalista ed esperto di tecnologia